Michelin Usa: Rivoluzione digitale, niente più copie cartacee

20/4/2021 701
Gwendal Poullennec, direttore internazionale delle Guide Michelin
Gwendal Poullennec, direttore internazionale delle Guide Michelin

di Albert Sapere

Dopo una pausa dello scorso anno a causa della pandemia, le Guide Michelin per i ristoranti delle diverse città degli Stati Uniti sono di nuovo attive e funzionanti. L’azienda francese ha annunciato giovedì scorso che a partire dalla prossima settimana, inizierà a rivelare le stelle e le altre valutazioni per i ristoranti di Washington D.C., Chicago e New York.

Le guide ai ristoranti del 2021 verranno lanciate una settimana alla volta e saranno interamente virtuali. Non verranno stampati libri rossi, né è probabile che lo saranno in futuro. La guida delle California sarà presentata in una data successiva non ancora annunciata. Il processo di valutazione per queste guide è stato completato entro la fine del 2020.

“Siamo rimasti colpiti dall’incredibile risultato durante la crisi. Alcuni di loro sono andati ben oltre gli standard che normalmente ci aspettiamo. Questa è una tendenza positiva in questo momento. Riteniamo importante evidenziare coloro che sono in attività, sostenere il settore, aiutarlo a riprendersi e mantenere le persone interessate a mangiare fuori. In molti casi, gli ispettori hanno basato le loro valutazioni sull’esperienza passata, nonostante i limiti che avrebbero potuto trovare nei ristoranti a causa della pandemia. Oltre a categorie come Bib Gourmand (buon valore), piatti (selezionati ma non stellati) e una, due e tre stelle, le guide per il 2021 includono una nuova categoria di stelle verdi per la sostenibilità, introdotta per la prima volta in Francia. I ristoranti con le stelle verdi possono essere considerati come modelli per il futuro.” le dichiarazioni del direttore internazionale delle guide Gwendal Poullennec.