NELMIOCAMPO ad Ariano Irpino, la storia del dottore appassionato di capre che ha creayo un allevamento d’avanguardia

22/2/2021 1.9 MILA

Nelmiocampo Ariano Irpino
Contrada Camporeale 111
Tel. 081 761 4305
www.nelmiocampo.com

Marco Salvatore
Marco Salvatore

di Adele Elisabetta Granieri

Musica classica, spazzole massaggianti, ampi paddock esterni e pascoli liberi: ad Ariano Irpino si allevano capre felici.

NELMIOCAMPO è il progetto imprenditoriale di Marco Salvatore, docente, medico e ricercatore, che ha veicolato l’impegno profuso nella ricerca scientifica nella realizzazione di un’azienda che fa  della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica il fulcro della produzione agroalimentare.

Nata dall’obiettivo di valorizzare i frutti di due terre a grande vocazione agricola, la Daunia e l’Irpinia, l’azienda agricola e zootecnica si dedica alla produzione di olio extra vergine di oliva dagli oliveti pugliesi di Accadia, in provincia di Foggia, e formaggi di capra con allevamento e caseificio ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino.

Nelmiocampo - capre
Nelmiocampo – capre

Qui il concetto di filiera corta non è un’utopia: l’alimentazione in stalla si basa esclusivamente sui foraggi e le granaglie autoprodotte, coltivate secondo le tecniche più conformi all’etica promossa dall’agricoltura biologica, al fine di utilizzare le risorse nel pieno rispetto del territorio e degli animali, ottimizzando e riducendo al minimo gli sprechi. Oltre 150 capre, suddivise tra Saanen e Camosciata delle Alpi, sono allevate allo stato semi brado con il supporto di tecnologie all’avanguardia che consentono di monitorare quotidianamente la salute degli animali e di seguirli nel corso del loro ciclo riproduttivo. Il controllo dei processi produttivi è rigido e meticoloso, per assicurare prodotti di alta qualità.

Nelmiocampo - capre
Nelmiocampo – capre

La cura costante del benessere delle capre insieme ad una scelta sapiente delle tecniche di allevamento e di mungitura garantiscono un latte più ricco dal punto di vista organolettico, microbiologico e nutrizionale. I metodi di caseificazione sono messi in opera con la consulenza di Giuseppe Iaconelli, assieme ad una squadra giovane ed entusiasta guidata Marco Pasquariello e Alessandra Di Fede, formata da un allevatore, tre contadini, due casari, un tecnologo alimentare, un agronomo, un nutrizionista e cinque ricercatori. In azienda si utilizza esclusivamente latte crudo per mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche e nutrizionali della materia prima, anche attraverso il supporto di tecniche di stagionatura e affinatura di alta precisione.

Nelmiocampo - capre
Nelmiocampo – capre

Yogurt, lattiche, croste fiorite, croste lavate, molli, semistagionati e stagionati sono i frutti di queste scelte sapienti. Il rigido controllo dei processi produttivi, dalla fase di produzione a quella di post produzione, con il supporto di metodologie innovative, consente di realizzare prodotti autentici e salutari, caratterizzati da una forte impronta territoriale: affinature al fieno, alle foglie di vite o all’olio extravergine di oliva, ai piccoli frutti o alle erbe spontanee e fiori eduli, in piena sintonia con l’areale di appartenenza.

Nelmiocampo - capre
Nelmiocampo – capre

La filiera produttiva è controllata da un sistema di gestione che consente di ricostruire la storia di tutti i prodotti e ogni fase del processo viene tracciata grazie all’utilizzo di software e sensori capaci di raccogliere tutti i dati utili a consentire la caratterizzazione a 360° di ciascun prodotto, mettendo a disposizione del consumatore tutte le informazioni di cui ha bisogno: origine delle materie prime, metodi di lavorazione, etichetta.

Nelmiocampo Ariano Irpino
Contrada Camporeale 111
Tel. 081 761 4305
www.nelmiocampo.com

Un commento

    Francesco Mondelli

    Onore al professore.Ha voglia Sgarbi a dire Capra Capra in modo offensivo.Per me è gioia e piacere tutto ciò che ruota intorno ad essa a cominciare dallo yogurt fino ai formaggi di varia stagionatura per non parlare del capretto e concludendo con la capra adulta cotta al ragù a condire i fusilli o semplicemente bollita che si mangia alle fiere di paese.Forse sono di facili pretese ma vi assicuro che per fare onore ad un grande Aglianico o Taurasi che dir si voglia non c’è niente di meglio.FM

    22 febbraio 2021 - 16:28

I commenti sono chiusi.