Nino Di Costanzo riapre con le opere di Lello Esposito

26/6/2020 1.3 MILA
Nino Di Costanzo
Nino Di Costanzo

Riparte Dani Maison, il bistellato ischitano che tanto amiamo. Riapre con le opere di un amico, un grande artista, che ha ridisegnato l’immagine di Napoli e di Pulcinella in questi ultimi decenni. Ecco il suo racconto.

di Lello Esposito

La casa, luogo di incontri e di convivialità, simbolo di accoglienza.
Il di-segno di un Uomo – Casa,  simbolo tra i simboli che da sempre “dimorano” nella mia immaginazione.
Corni , Cavalli, Vulcani , Sirene, Galli e Uova , icone di buon augurio e di energia vitale.
Piccole sculture per abitare piccoli spazi,  grandi sculture per popolare il verde giardino: alberi d’arte con Uova sospese, Totem di Maschere e Vulcani.
Pulcinella e San Gennaro presenze amichevoli che come moderni “numi tutelari” guardano e accolgono visitatori da tutto il mondo.
Simboli di una tradizione che continuamente si rinnova, per abitare e raccontare nuove esperienze.
Un’antica casa ischitana, lo spazio per veicolare l’esperienza.
Un ambiente ricco di arte e riferimenti alla cultura e alla tradizione campana.
Un luogo dove tutto si fonde e si mescola, per costruire attraverso l’arte e la maestria della grande cucina di Nino di Costanzo, un viaggio nella bellezza e nel gusto tecnicamente ricercato capace di suscitare piacevoli sensazioni, emozioni e ricordi.

 

Il circo di Nino Di Costanzo