Per Papà 2012 Castello di Cigognola, il Nebbiolo dell’Oltrepò

29/1/2018 2 MILA
Per Papà 2012 Castello di Cigognola
Per Papà 2012 Castello di Cigognola

Un grande Nebbiolo nell’Oltrepò Pavese. Oltrepò? Ma non è terra di barbera e pinot nero? Certo, ma la scommessa che Riccardo Cotarella ha voluto giocare è quella di puntare sulle radici storiche di un territorio lombardo che si insinua come un triangolo tra Emilia e Piemonte e che un tempo era chiamato Vecchio Piemonte. Qui Gianmarco e Letizia Moratti hanno acquistato una tenuta di circa trenta ettari ristrutturando il vecchio castello medioevale costruito nel 1200. E nel 2012 parte questo progetto, provare il Nebbiolo, che in Lombardia sinora si era affacciato solo dalla Valtellina, sulle colline dell’Appenino a circa 400 metri di altezza, su terreno argilloso che ben si presta da sempre ai vitigni a bacca rossa. Il vino, quattro anni di affinamento tra botti grandi e bottiglia, è dedicato ad Angelo Moratti, il presidente della grande Inter degli anni ‘60 allenata da Helenio Herrera che in tre anni vinse tutto quello che c’era da vincere all’epoca.
Lo abbiamo stappato sulla buona cucina di Luigi Salomone a Piazzetta Milù, lo stellato di Castellammare di Stabia e siamo rimasti completamente coinvolti dalla bevuta. Il Nebbiolo di Castello di Cigognola, questo il nome dell’azienda, ci ha colpiti per la assoluta e inaspettata eleganza dovuta al buon equilibrio tra i tannini e l’alcol. Un sorso lungo, sapido, piacevole ma non piacione, che si chiude con un allungo piacevolmente amaro, da manuale, che lo rende adatto all’abbinamento. Uno stile che ricorda molto alcuni Barbaresco tradizionali, non concentrato, fine, di buon allungo al palato. Un esperimento riuscito, complice sicuramente la buona annata, che potrebbe aprire una nuova prospettiva nell’Oltrepò, storica terra vocata alla produzione di vino. Il vino è pronto da bere, ma una bottiglia vale la pena di conservarla per vedere cosa succede nei prossimi anni. Quanti? Anche tanti. Chi vivrà, berrà.

www.castellodicigognola.com
Tel.038.5284828

Un commento

    Francesco Mondelli

    (29 gennaio 2018 - 12:53)

    Fanno davvero tenerezza vederli arrivare alle degustazioni dei loro vini mano nella mano come due teenager.Al di là di ogni sentimentalismo e colore fanno davvero una gamma completa di buoni vini sotto la guida del Riccardo internazionale.Fanno anche tanta beneficenza ai ragazzi difficili dell’azienda agricola del fu Vincenzo Muccioli.PS.L’Oltrepò e un mio rompicapo da tempo.Zona altamente vocata tanto da fornire ottime uve e mosti ad altre denominazioni,ma non decolla.Rimane come in un limbo da cui non si è smosso neppure dopo il lancio del Cruasè che purtroppo non ha assolutamente mantenute le aspettative.Cosa dire?Chi vivrà berrà e forse qualcosa in futuro si capirà.FM.

I commenti sono chiusi.