Pasticceria Cavalletti a Roma

11/4/2021 1.6 MILA

Pasticceria Cavalletti Il Millefoglie

Pasticceria Cavalletti - il millefoglie
Pasticceria Cavalletti – il millefoglie

Finalmente una buona e dolce notizia! La storica pasticceria Cavalletti a Roma, che è rimasta chiusa da marzo a settembre 2020 e rischiava di rimanere soffocata nella morsa della pandemia, proprio nell’anno in cui Cavalletti celebra il settantesimo anniversario della fondazione, ha riaperto i battenti ed anzi ha raddoppiato la sua proposta. Deus ex machina di questa novità è un imprenditore esperto del comparto food che ne ha preso in mano le redini, il suo nome è Christian Delle Fave. Oltre al laboratorio rilevato a settembre, finora unico esercizio ufficiale del marchio, che dal 1955 a Roma sforna deliziosi millefoglie ed è famoso per essere uno dei luoghi cult della Capitale, Christian Delle Fave ha deciso di aprire un nuovo punto vendita in zona Vigna Stelluti a Roma Nord, con l’obiettivo di preservare il patrimonio di ricette e artigianalità custodite per settant’anni nelle cucine della storica sede in via Nemorense, ma con l’intenzione di rinnovare e replicare la formula Cavalletti proiettandola anche sul mercato internazionale.

Pasticceria Cavalletti - il millefoglie
Pasticceria Cavalletti – il millefoglie

“Non potevo lasciare che la città perdesse una delle sue pasticcerie più iconiche – ha commentato Delle Fave – Cavalletti è un autentico orgoglio di Roma. Per questo, quando sono subentrato alla sua gestione, ho voluto che nella casa madre di via Nemorense tutto rimanesse invariato: dal pastry chef Valter Luzi, che da 25 anni ne guida la cucina, fino al lungobanco-vetrina che domina lo store. L’eccellenza non si cambia. Eppure, allo stesso tempo, salvare il prestigioso tempio dei golosi non poteva rappresentare il solo traguardo di questa operazione. Ma sentivo che doveva essere il punto di partenza di una rinascita capace di traghettare l’inestimabile know how del marchio fuori dal quartiere Trieste verso un futuro tra avanguardia e stile metropolitano”.

Pasticceria Cavalletti -interno
Pasticceria Cavalletti -interno

Alla direzione c’è Simone Braghetta che per questo nuovo corso della storica pasticceria ha deciso di proporre la grande tradizione del passato, intramontabili classici regionali insieme a nuove proposte e rivisitazioni personalizzate. Il nuovo locale è una sorta di gioielleria del gusto, avvolta nelle sfumature del blu dove in vetrina il Millefoglie e le altre specialità della casa sono i gioielli preziosi da esporre.

Pasticceria Cavalletti - il millefoglie
Pasticceria Cavalletti – il millefoglie

Dai cassetti dell’elegante bancone refrigerato al centro dell’attività si può scegliere infatti tra soffici babà, torte sacher, pastiere napoletane o cassate siciliane, poi il celebre tiramisù senza mascarpone di Cavalletti, torroni, croccanti, montblanc e i dolci tipici romaneschi come pangiallo, castagnaccio e panpepato. Ma anche croissant e una collezione di baby Millefoglie declinati in decine di forme e varianti diverse: oltre all’originale, ci sono quelle alle fragoline di bosco, alla crema pasticcera, al pistacchio, cioccolato, gianduia o con i marron glacé. Il tutto impreziosito  dalla scelta delle materie prime d’eccellenza regionali e nazionali, come le fragole trentine di Sant’Orsola, la pasta di mandorla di Ricciarelli o le marmellate e le confetture di Santa Maria del Cedro.

Pasticceria Cavalletti -interno
Pasticceria Cavalletti -interno

Sergio Cavalletti aveva aperto la sua pasticceria laboratorio nel 1951 nel quartiere Trieste e fino al 2020 l’azienda è sempre rimasta un’attività di famiglia, affermandosi sul panorama nazionale grazie a un lavoro instancabile portato avanti sulle ricette, i lieviti, le sfoglie, le cotture e le materie prime utilizzate nella piccola cucina di via Nemorense.

La sua fama ha superato anche i confini nazionali, con ordini che arrivavano da Parigi, Oslo e Londra, dove il Millefoglie Cavalletti vanta un’ammiratrice molto speciale: la regina Elisabetta che, come ha raccontato Valter Luzi più volte, dopo averlo assaggiato per la prima volta grazie ad un ambasciatore britannico in servizio a Roma ogni anno riceveva una delle torte Millefoglie direttamente a Buckingham Palace. Cavalletti fa parte della storia della Capitale ed è un sollievo sapere che in un momento duro e complicato come il lockdown si è trovata l’opportunità per riorganizzarsi, rinnovarsi e ripartire ancora più forti e solidi di prima.

Cavalletti “Il Millefoglie”
Via di Vigna Stelluti, 204
Aperto tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 20.00
Tel. 06 93572260 – 0693572261