PezZ de Pane | Il forno di Roberta Pezzella a Frosinone

17/7/2021 2.3 MILA
Il forno di Roberta Pezzella a Frosinone
Il forno di Roberta Pezzella a Frosinone

PezZ de Pane Forno di Roberta Pezzella
Piazza Garibaldi 3 Frosinone

Il Forno di Roberta Pezzella a Frosinone è un punto di riferimento assoluto. Il nostro consiglio è semplice: lasciate l’autostrada, perdete dieci minuti in auto per raggiungere piazza Garibaldi (esiste un posto abitato in Italia senza piazza o corso Garibaldi?), parhceggiate alla buona e fate rifornimento.
“Il pane di segale e quello in casetta dura anche un mese se lo conservate in frigo dentro una pellicola non troppo stretta” ci dice Roberta mentre noi siamo indecisi tra un morso alla crostatina ricoperta di marmellata e una fetta di pizza in pala, la nonna della pizza moderna.

PezZ de Pane
PezZ de Pane

L’ingresso in stile anni ’70  con una scritta a mano che chiarisce subito tutto al viandante. Qui si fanno Filoni di Pane! Non c’è spazio per panini e rosette. Apri ed entri nella Repubblica delle Donne del Pane, con laboratorio a vista e pizze pronte per essere infornate sul bancone. Vetrinette e mobili ti introducono nel mondo dei lievitati che sta affascinando per fortuna tantissimi giovani. Anche il pane, dopo il decadimento degli scorsi decenni, sta rinascendo partendo dalle materie prime oltre che dalle tecniche.

Roberta Pezzella viene da lontano: otto anni da Heinz Beck valgono una vita da militare, poi responsabile di laboratorio da Gabriele Bonci, colui che ha rivoluzionato il pane in Italia, esperienze lavorative a Ponza (in questo articolo dello scorso febbraio  di Sara Bonamini trovate tutto) e infine la decisione di aprire il proprio forno nella sua città.

Scrive Sarah Scaparone nella presentazione sul sito (www.robertapezzella.it) : Il suo inizio è alla scuola del Gambero Rosso di Roma, da qui nel 2008 l’incontro con il tre stelle Michelin Heinz Beck e uno stage alla Pergola che si trasformerà in un’esperienza di vita di otto anni. Nel frattempo dall’incontro con il re romano della pizza Gabriele Bonci, nasce una collaborazione per studiare il mondo della panificazione: un percorso professionale che vedrà al suo fianco anche maestri come Ezio Marinato e Piergiorgio Giorilli. L’umiltà è la sua forza, la grinta il volto con cui affronta il mondo. Docente della Scuola Tesseri di Ponsacco (Pi) ha studiato in Germania, in Danimarca, a San Francisco dove ha imparato le tecniche per panificare utilizzando quel ceppo di lievito madre che in America ha rivoluzionato un intero settore.

Una passione per le lievitazioni, per il pane,  una vita di sacrifici (ha iniziato a lavorar enel reparto di pescheria in un supermercato) ma anche tanta voglia di trasmettere il proprio vissuto, a cominciare dal  corso a San Patrignano.

PezZ de Pane
PezZ de Pane

Cosa si compra nel forno di Roberta Pezzella a Frosinone

PezZ de Pane
PezZ de Pane

 

PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane
PezZ de Pane

CONCLUSIONE

Il mondo si dividerà sempre più in due categorie: quelli che si fermano a mangiare i panini all’autogrill, e quelli che usciranno a Frosinone, perdendo più o meno lo stesso tempo, per comprare allo stesso prezzo prodotti inimitabile.
Una sola domanda: a quando un e-commerce?

PezZ de Pane
PezZ de Pane

PezZ de Pane Forno di Roberta Pezzella

 

Un commento

    FRANCESCO MONDELLI

    Variazione su un vecchio tema:pizza e panella fanno ‘a vita bella e il pane di Vito vale una deviazione dalla propria destinazione.PS Tra i tanti problemi creati dalla società moderna forse il meno sentito è quello del buon pane ma più che l’ingiusta fama che faccia ingrassare è la scarsa qualità a farne diminuire i consumi sopratutto nelle grandi città.Ad Maiora semper da FM

    17 luglio 2021 - 11:17Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.