Pizzana: la pizza napoletana di Daniele Uditi a Los Angeles

4/7/2022 908
La Cacio e Pepe di Daniele Uditi
La Cacio e Pepe di Daniele Uditi

 

di Floriana Barone

Talento, passione e un legame strettissimo con le sue origini. Daniele Uditi ha conquistato il 9° posto in 50 Top Pizza USA 2022 con la sua Pizzana, una delle migliori pizzerie della California, oltre ad aver ottenuto lo speciale Pizza of the Year 2022 – Latteria Sorrentina Award con la pizza Diavola.

Sono nato a Napoli e cresciuto nel casertano, precisamente a San Marco Evangelista. – spiega Daniele – Ho iniziato a fare questo mestiere quando avevo solo 10 anni, oltre 25 anni fa. Mia mamma era una cuoca e mia zia faceva il pane con un forno antico nello scantinato di casa per le salumerie e i supermercati. Consegnavo il pane insieme alla mia famiglia. Mia zia impastava a mano e faceva il pane con il ‘criscito’. Con i rimasugli, poi, preparavamo le pizze e la cuocevamo nel suo forno”.

Nel 2010 Daniele Uditi è arrivato in California, una decisione che ha radicalmente cambiato la sua vita. Daniele non ha scelto gli Stati Uniti, è stata un’opportunità lavorativa. Al tempo, infatti, lavorava in una pizzeria a Caserta e ha accettato l’offerta di un amico del proprietario, in procinto di aprire un ristorante-pizzeria a Santa Monica. Arrivato in California, però, il locale non era ancora pronto e Daniele ha dovuto affrontare sacrifici enormi per rimanere lì, senza un lavoro e un alloggio, dormendo per sei mesi e mezzo in un Volkswagen van verde acido a Venice Beach.

Quando, però, il ristorante è stato inaugurato, l’interesse della comunità è stato straordinario. Daniele ha iniziato a proporre una classica pizza napoletana, cotta leggermente di più, con un evidente richiamo a quella della zia. A lanciare il suo nome è stata fondamentale la recensione di Jonathan Gold, giornalista del Los Angeles Times, vincitore del Premio Pulitzer nel 2007. Così, molte celebrities e numerosi produttori di Hollywood si sono incuriositi e sono andati a provare la pizza di questo talentuoso ragazzo napoletano. Uno di questi è stato l’attore Chris O’Donnell, a cui Daniele ha insegnato a usare il forno nel giardino di casa per le sue feste private. Questo lavoro ha permesso a Daniele di conoscere personaggi di spicco, come Jennifer Garner, Steve Carell, Gwyneth Paltrow e Sophia Loren. E, in una di queste feste, ha incontrato i suoi attuali soci: Candace and Charles Nelson, proprietari di una famosa catena di pasticcerie. I Nelson sono rimasti colpiti dalla pizza di Daniele e hanno deciso di aprire insieme a lui Pizzana. Nella società, poi, è arrivato anche Chris O’Donnell.

Pizzana attualmente ha tre location, tutte uguali, situate nella città di Los Angeles, a cui si aggiungerà presto una quarta, che dovrebbe aprire in Texas a settembre. “Ogni volta che entro nella prima sede, ho i brividi. Ho portato il ‘criscito’ da Caserta e impastiamo a mano nella madia. Ci sono otto persone che lavorano all’impasto e viene sempre supervisionato da me. In ogni sede c’è lo stesso menu. Le pizze speciali sono legate dai farmers’market (il mercato degli agricoltori)”, racconta con orgoglio Daniele.

Faccio la mia pizza, un po’ più cotta della napoletana, a 320-330 °C per 2 minuti e mezzo, massimo 3. È una pizza da panetteria, legata alla mia infanzia. Il cornicione ricorda la napoletana, ma ha una croccantezza in più”, precisa Daniele. La pizza a cui è più legato è la sua rivisitazione della Cacio e Pepe, amatissima dai clienti, preparata secondo la ricetta della mamma: viene condita con fiordilatte, crema di pecorino e un po’ di Parmigiano. “La Cacio e Pepe is a small miracle”, ha scritto Gold.

Daniele lavora con un mix di ingredienti locali e italiani, con l’intenzione di portare un po’ di Made in Italy in California. Utilizza un pomodoro San Marzano DOP, un olio EVO pugliese di spicco e il Fiordilatte di Latteria Sorrentina. “Latteria Sorrentina ti ricorda il sapore di casa, di quando andavamo a comprare il fiordilatte fresco. Non ho ancora trovato un prodotto locale simile, l’ho scelto al primo morso. Per me è stato il mio ‘Ratatouille moment’: è il fiordilatte che mi fa tornare bambino, al momento in cui lo spezzavamo per metterlo sulla pizza di zia. C’è una forte connessione tra me e questo prodotto e la sua resa è perfetta. Quando lo metti sulla pizza si scioglie bene, fila, ma la sua consistenza rimane ed è protagonista”, precisa Daniele.

I prossimi obiettivi di Uditi? Continuare a espandere Pizzana e fare un po’ di televisione. “Ho appena finito di girare un ‘pizza competition show’, scritto con i miei soci, che uscirà a settembre su Hulu/Disney+. Si chiama ‘Best in dough’. Sono una persona che vive al momento; non faccio mai progetti a lungo termine”, conclude Daniele. Una cosa è certa: questo pizzaiolo campano ha già fatto storia a Los Angeles.

 

Daniele Uditi - Pizzana
Daniele Uditi – Pizzana

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.