Pizzeria a Bufala, non di soli motori vive Maranello ma anche di pizza napoletana

27/2/2018 4.8 MILA
Pizzeria La Bufala
Pizzeria La Bufala, c’è un ospite non comune, Massimo Bottura

Pizzeria La Bufala a Maranello
Piazza Giovanni Amendola, 1/2
Tel. 0536 943661
Chiuso lunedi
Aperto la sera

di Giulio C. Conti

E’ poco fuori dal centro, appena si distoglie lo sguardo da quanto di più luccicante si può vedere nella pista della Ferrari e dintorni, che si può trovare un locale felice e familiare, intriso di passione e rispetto verso il più famoso tra i piatti tipici napoletani: la pizza.

Per arrivare alla pizzeria La Bufala di Maranello non basta seguire le insegne. Bisogna sapere dove andare e, passandoci accanto un sabato sera qualsiasi, pare evidente che è parecchia la gente che ha imparato bene la strada. Perchè la specialità di questo locale, prima ancora di sedersi a tavola, è l’accoglienza.

‘Sentirsi come a casa’ è il leitmotiv che accompagna il suo titolare Gianni Di Lella insieme a tutto lo staff: padre, madre, pizzaioli e camerieri uniti da una complicità che non sembra aver molto da spartire con un ambiente di lavoro. Pare piuttosto di essere stati invitati a casa di amici, dove ciascuno si dà da fare perchè la serata possa proseguire nel migliore dei modi per chiunque scelga di passare qualche ora al suo interno.

Un successo, quello targato ‘La Bufala’, costruito negli anni con costanza e soprattutto passione, quella passione che ha fatto di Gianni un simbolo per quanto riguarda uno dei migliori esempi del Made in Italy. Il suo palmares parla da sè, tra tre Campionati Mondiali della Pizza ed ottimi risultati a concorsi di caratura mondiale.

Anche per questo la clientela della pizzeria ‘La Bufala’ è particolare: ama l’atmosfera tranquilla, la comodità ma allo stesso tempo ha aspettative sempre molto alte. Chi ha assaggiato una vera pizza napoletana, si sa, non può accontentarsi della sua versione magra e scolorita.

La Bufala, pizza verace
La Bufala, pizza verace

E’ con una pizza Napoletana si, ma allo stesso tempo nuova e originale, che si è sempre contraddistinto Gianni Di Lella. Cornicione alto e forno a legna in primis rappresentano gli elementi imprescindibili. Ma è tra il bancone rustico ed i quadri vintage, camminando tra i tavoli come si va dal proprio salotto alla cucina, che ho potuto constatare cosa c’è dietro a questo prodotto (e forse neanche tutto).

Non fatevi ingannare dalle dimensioni! La ricerca delle migliori farine rende l’impasto soffice e digeribile, ma è l’unione con le materie prime fresche – passatemi il gergo – ‘la morte sua’. Da qui si apre poi lo spazio per l’estro, il genio culinario, la ferma volontà di innalzare costantemente il livello ed il coraggio del rischiare la novità allo stesso tempo. Forme particolari ed accostamenti inediti hanno costituito, fin dal suo primo campionato, i tratti distintivi di Gianni, per cui dire ‘pizza gourmet’ non è un reato. Anzi. Può essereuno dei contesti più adatti in cui utilizzare questo termine tanto ricercato quanto impropriamente abusato.

La Bufala, pizza mortadella
La Bufala, pizza mortadella

Tutto il resto fa da contorno: il calore e i sorrisi, gli antipasti tipici napoletani ed i dolci fatti in casa, la luce calda ed i quadri alle pareti, la selezioni di vini ricercati e birre artigianali.

Se passate da Maranello dategli una possibilità: sono certo che non sarà l’ultima.

La Bufala
La Bufala