Pizzeria Soul Express di Alessandro Nasti, a Casagiove (CE)

10/7/2019 3.3 MILA
Pizzeria Soul Express - Alessandro Nasti
Pizzeria Soul Express – Alessandro Nasti

di Antonella Amodio

Favoriti dalle forti tradizioni enogastronomiche presenti nel nostro paese, molti investono nella ristorazione, sia come fatto “naturale” del percorso di vita – quale può essere la tradizione di famiglia – sia per passione o per l’aspetto imprenditoriale. Come esempio di percorso naturale e di passione, Alessandro Nasti fa proprio al caso. Il ballo e la pittura affiancano l’altro amore: la pizza, che dall’età di 12 anni (oggi ne ha 33 ) prepara con determinazione.

 Soul Express - tavoli esterni
Soul Express – tavoli esterni
Pizzeria Soul Express - ambiente
Pizzeria Soul Express – ambiente
Pizzeria Soul Express - ambiente
Pizzeria Soul Express – ambiente
Pizzeria Soul Express - ambiente
Pizzeria Soul Express – ambiente

Nel suo locale, Soul Express ( di sessanta posti interni, più qualche tavolo in strada ) prepara un’ottima pizza Marinara, schietta, verace e in equilibrio tra le note di acidità e freschezza date dal pomodoro pelato, che qui è schiacciato a mano. Poi origano, aglio e il filo d’olio.

Pizzeria Soul Express - Pizza Marinara
Pizzeria Soul Express – Pizza Marinara

Alessandro dedica attenzione anche alla pizza Margherita, condita rigorosamente con fior di latte, pomodoro e basilico.

Pizzeria Soul Express - Pizza Margherita
Pizzeria Soul Express – Pizza Margherita
Soul Express- sezione della pizza margherita
Soul Express- sezione della pizza margherita

Suggerisco di assaggiare anche la Soul Express, pizza che preparava per sé a fine turno, quando a 16 anni lavorava nella pizzeria non distante da dove oggi ha aperto la sua. E’ una versione ricca della pizza marinara, con aggiunta di salame piccante, capperi, olive nere, peperoncino e mozzarella.

Pizzeria Soul Express - Pizza Soul Express
Pizzeria Soul Express – Pizza Soul Express

Il menù è  incentrato su una ventina di gusti, su qualche ripieno e sulla proposta di pizze speciali ( fantasia ).

L’impasto prevede un diretto con doppia lievitazione e l’utilizzo di farina 00. Alessandro ha “modernizzato” la tradizione, proponendo la pizza molto idratata e con il cornicione leggermente pronunciato, mentre rimane fedele alla consuetudine per scioglievolezza, elasticità, spessore sottile e per la misura grande, quasi a ruota di carro. L’ambiente tranquillo in stile rustico gode di spazio tra un tavolo e l’altro e di un buon servizio. Consiglio Soul Express a chi cerca un ottimo rapporto prezzo/qualità.

Pizzeria Soul Express - impasto
Pizzeria Soul Express – impasto
Pizzeria Soul Express - forno
Pizzeria Soul Express – forno

Vorrò ritornarci per assaggiare la pizza Verde Oro a base di zucchine, ma aspetterò  che Alessandro abbia risolto il problema della climatizzazione, attualmente insufficiente, che in questa stagione risulta necessaria. Presto, però, il problema sarà risolto con l’istallazione di un motore più potente.

Pizzeria Soul Express - dettagli ambiente
Pizzeria Soul Express – dettagli ambiente

Costo pizza Marinara 3,00 euro seduti al tavolo

Costo pizza Margherita 3,50 euro seduti al tavolo

Chiuso il martedì. Ferie dal 15 al 23 Luglio

Pizzeria Soul Express
Via Nazionale Appia 293
81022 Casagiove (CE)

3 commenti

    Marco Galetti

    @Antonella, ho appena chiamato Alessandro, da oggi offre un servizio al limite dell’imperdibile, marinara 3 e margherita 3,5 al tavolo dotato di miniventilatore 0,5 per un totale di euro 7, certo la Soul è tutta un’altra musica… abbracci lombardi e buona pizza, a quanto sembra

    10 luglio 2019 - 13:50

      Antonella Amodio

      Se vieni da queste parti ti suggerisco di farci un salto ( semmai in autunno 🤪 …..scherzi a parte, Alessandro chiuderà per ferie a breve e coglierà l’occasione per sistemare l’aria condizionata), ne vale la pena !

      10 luglio 2019 - 14:26

    lucab

    Mi unisco anch’io ai complimenti di Marco Contursi che, ricordiamolo ha presentato una pizzeria ottima con prezzi simili… in Brianza ed ebbe i miei applausi.

    Come consumatori e clienti dobbiamo premiare chi offre pizze ottime a prezzi buoni.
    Facendo rimanere accessibile un prodotto che è nato come cibo popolare(nel senso nobile del termine).

    Io penso che l’elenco, da Nord a Sud, si allungherà per due motivi.
    1 Aumentano i pizzaioli bravi, anche senza tradizione familiare, perché c’è un grande facilità ad accedere alle conoscenze teoriche e tecniche.
    2 Aumenta, (o dovrebbe aumentare) la concorrenza perché sono molte le nuove aperture e uno dei punti di forza, nei prossimi anni, proprio per l’accresciuta concorrenza, sarà il Rapporto Qualità/Prezzo che giustamente Antonella Amodio ha voluto lodare nella recensione di questa pizzeria.

    10 luglio 2019 - 14:44

I commenti sono chiusi.