Poggio dei Liberi, espressione di Sangiovese | Michele Musto, il medico napoletano innamorato dell’Umbria e la sua azienda vinicola Il Polivere

1/4/2022 415
La vigna -agriturismo il Polivere
La vigna -agriturismo il Polivere

di Gennaro Miele

Spesso accade che si giunga in un luogo per motivi professionali ma che la permanenza, anche se temporanea, si trasformi in una nuova, piacevole, inaspettata esperienza di vita. Il cuore verde dell’Umbria ha sortito questo effetto su Michele Musto, medico napoletano che ha sollevato lo sguardo al di là del proprio lavoro innamorandosi, insieme alla sua famiglia, non solo di quel territorio ma anche di una pratica tanto antica come quella da lui esercitata, quella del viticoltore. Intorno al rustico casale, cuore dell’azienda Il Polivere, a Ficule (TR), la proprietà si estende fra ulivi, girasoli e campi di grano. Qui si esprimono vigneti di Merlot e di Sangiovese, protagonista indiscusso di pregiate etichette in tutto il centro Italia. Dalla passione di Michele, e del suo staff, nasce il vino Poggio dei Liberi, eco del latino Podium Libertium, la cui origine era d’essere un dono per gli amici e che oggi si vede in una rinnovata veste imprenditoriale. L’annata 2018 di questo sangiovese in purezza, con affinamento in rovere, ha insieme piacevoli echi di giovinezza e prospettive evolutive interessanti.

il Polivere - Poggio dei Liberi
il Polivere – Poggio dei Liberi

Il colore è rubino trasparente, buona consistenza nella roteazione, all’olfatto si presenta complesso con sfumature di frutti scuri, gelso e ciliegia, floreale di viola, pungenza di pepe appena macinato, liquirizia scura, timo fresco e salinità di cappero, lievissima sensazione di china. L’assaggio denota corpo, sensazioni di morbidezza, caldo, piacevole freschezza, tannino non eccessivo ma presente, strutturato ma con delicatezza nel sorso, finale di cacao. Le sensazioni di Poggio dei Liberi nascono con semplice eleganza, con una vena melodica immediata e che t’accompagna per poi esplodere con energia in un duetto fra calice e pietanza. Armonioso come l’ensemble fra Coldplay e Selena Gomez in Let Somebody Go, nel testo cantano ‘’When you love somebody / Got to let somebody know’’ e il nostro dottore l’ha fatto capire attraverso il suo vino.

***

Il Polivere

Strada Chianaiola, 2 

05016 – Ficulle (TR) 

www.ilpolivere.com 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.