Un caseificio e il suo ristorante ad Aversa: la tradizione declinata al futuro dallo chef Agostino Malapena da Costanzo

7/10/2019 1.9 MILA
Ristorante Costanzo - Chef Agostino Malapena e il metre Massimo Turco
Ristorante Costanzo – Chef Agostino Malapena e il metre Massimo Turco

di Antonella Amodio

Si percepisce una doppia faccia nei piatti del Ristorante Costanzo ad Aversa: una tradizionale e l’altra creativa. Lo chef Agostino Malapena riesce a coniugare ambedue gli aspetti con una certa naturalezza. Sarà per il percorso professionale fatto, che tocca collaborazioni con Don Alfonso 1890 e Taverna Estia, giusto per rimanere in Campania, o per quella innata voglia di spingersi oltre, di misurarsi con il tempo.

Ristorante Costanzo
Ristorante Costanzo

Al Ristorante Costanzo, ad Aversa, di proprietà della famiglia Costanzo – storici caseari e allevatori di bufale dell’agro aversano – Agostino ricerca la continuità della tradizione con ingredienti locali, utilizzando in primo luogo la mozzarella di bufala, presente in diverse portate, senza però mai omologare il gusto, poi le verdure (in questo periodo i peperoncini verdi, le melanzane e il pomodoro). Il menù ben centrato ed equilibrato, riporta anche una sezione dedicate alla tradizione gastronomica locale.

Ristorante Costanzo - cucina a vista
Ristorante Costanzo – cucina a vista

Dietro ai nomi dei piatti si cela una misurata creatività. Come apertura il Bonbon di latte di mozzarella condensato in croccante frittura e anello di calamaro.

Ristorante Costanzo - Bonbon di latte di mozzarella condensato in croccante frittura e anello di calamaro
Ristorante Costanzo – Bonbon di latte di mozzarella condensato in croccante frittura e anello di calamaro

A seguire l’antipasto di Millefoglie di patate e mozzarella affumicata in salsa di mozzarella, con treccina di bufala.

Ristorante Costanzo - Millefoglie di patate e mozzarella affumicata in salsa di mozzarella, con treccina di bufala
Ristorante Costanzo – Millefoglie di patate e mozzarella affumicata in salsa di mozzarella, con treccina di bufala

Un Ricordo d’infanzia con mozzarella e pomodoro (una versione di pane e pomodoro giocata sulla dolcezza, acidità e succulenza dei semplici ingredienti ).

Ristorante Costanzo - Un Ricordo d’infanzia con mozzarella e pomodoro
Ristorante Costanzo – Un Ricordo d’infanzia con mozzarella e pomodoro

Il Riso Acquerello invecchiato con peperoncini verdi del fiume e cozze ( un incontro tra nord e sud, passando per la Campania, che racchiude la “napoletanità” culinaria dello chef ). Così come il tipico e gustoso Scarpariello, cremoso e profumato, che consente con i sensi un viaggio nei Quartieri Spagnoli di Napoli. Poi, il Maiale nell’orto, il Baccalà e patate e tanto altro ancora. La carta da ampio spazio anche a ingredienti ittici.

Ristorante Costanzo - Riso Acquerello invecchiato con peperoncini verdi del fiume e cozze
Ristorante Costanzo – Riso Acquerello invecchiato con peperoncini verdi del fiume e cozze
Ristorante Costanzo - Scarpariello
Ristorante Costanzo – Scarpariello

A chiudere ci pensa il tradizionale babà, servito come pre-dessert, mentre tra i dessert ho scelto la Crostatina, rivisitazione della tipica Polacca aversana, un dolce destinato alla mattina, presentato in questo caso in abito da sera.

Ristorante Costanzo - Crostatina
Ristorante Costanzo – Crostatina

La sala ampia e modernamente arredata confina e si collega con la bottega della gastronomia e con il caseificio.

Ristorante Costanzo - Sala
Ristorante Costanzo – Sala
Ristorante Costanzo - Sala
Ristorante Costanzo – Sala

Completa la felice sosta il servizio competente e professionale. Tutti i piatti godono del “servizio all’italiana”, vengono cioè serviti dal lato destro del cliente e coperti dalla cloche. Uno stile, questo, quasi del tutto assente in ristoranti con buon rapporto prezzo/qualità, com’è il Ristorante Costanzo, dove non si incappa nello scontrino non in linea con le aspettative di quello che si è mangiato.

Carta dei vini ampia, con particolare profondità nella Campania.

Ristorante Costanzo - menu'
Ristorante Costanzo – menu’

Costo del menù “tipicità locale” con due portate, compreso di acqua e calice di vino: 22,00 euro

Costo del Riso Acquerello invecchiato, con peperoncini del fiume e cozze: 12,00 euro

Ristorante Costanzo Aversa
Via Vito di Jasi
Sempre aperto
Domenica chiusola sera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.