Ristorante Pascalò,il gusto della semplicità a Vietri sul Mare

20/5/2021 10.1 MILA
Pascalo', Pasquale Vitale con la moglie Maria
Pascalo’, Pasquale Vitale con la moglie Maria

di Novella Talamo

Il buon profumo di mare e la luce calda del sole che bacia delicatamente le guance sono sempre la perfetta cornice che fa da sfondo a questo piacevolissimo ristorante di fronte all’arenile della spiaggia di Marina di Vietri, alle porte della Costa d’Amalfi, che Pasquale Vitale, chef e proprietario, gestisce con la moglie Maria De Angelis.

E’ qui che decidiamo di trascorrere il primo pranzo fuori casa dopo tanti mesi di restrizioni dovute alla pandemia.

Da Pasquale c’è sempre la certezza di gustare una cucina di mare autentica in cui spicca una ottima materia prima trattata in modo da essere valorizzata e diventare l’assoluta protagonista del piatto. Le proposte, naturalmente, cambiano a seconda del pescato del giorno e sono rese contemporanee e in linea col gusto moderno.

Come antipasto abbiamo gustato delle croccanti e asciutte alici fritte e una zuppetta di scarola, fagioli di Controne e polpo, delicata rivisitazione della tipica zuppa campana di scarola e fagioli dove il mare abbraccia armoniosamente l’orto.

Pascalo', alici fritte
Pascalo’, alici fritte
Pascalo', zuppetta di scarola, fagioli e polpo
Pascalo’, zuppetta di scarola, fagioli e polpo

Per primo un grande classico, tubetto ai frutti di mare, seguito da avvolgenti e golose linguine ai gamberi rossi.

Pascalo', tubetto ai frutti di mare
Pascalo’, tubetto ai frutti di mare
Pascalo', linguine ai gamberi rossi
Pascalo’, linguine ai gamberi rossi

Delicatissima e profumata l’orata in crosta di patate e limone che porta in tavola gli aromi e i sapori tipici della Costiera.

Pascalo', filetto di orata in crosta di patate e limone
Pascalo’, filetto di orata in crosta di patate e limone

Ricca l’offerta di pescato del giorno disponibile al sale, al forno e alla griglia.

Ben fatti i dolci, tutti di produzione propria. Noi abbiamo assaggiato la Caprese al limone e il tiramisù.

Pascalo', Caprese al limone
Pascalo’, Caprese al limone
Pascalo', tiramisu'
Pascalo’, tiramisu’

La sezione bistrot per l’estate comprende piatti che soddisfano anche chi ama le portate di terra della tradizione culinaria nazionale (ottima, tra l’altro, la sua versione della Nerano). Disponibile un menu degustazione del Buon Ricordo a 49 euro (antipasto, primo, secondo e dessert, vini esclusi).

Carta dei vini incentrata per lo più su etichette regionali e comunque ben proporzionata all’offerta di cucina.

Pascalo', il Terre Saracene bianco 2019 di Ettore Sammarco
Pascalo’, il Terre Saracene bianco 2019 di Ettore Sammarco

Colorate e scintillanti le ceramiche che rivestono l’interno della sala e fanno bella mostra di sé anche sotto forma dei piatti che vengono portati in tavola. In particolare dedicato alla pietanza Cacio, Limone e San Marzano quello dell’Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo, dipinto a mano dagli artigiani delle Ceramiche Artistiche Solimene di Vietri sul Mare.

Pascalo', il Piatto dell'Unione Ristoranti Buon Ricordo
Pascalo’, il Piatto dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo

Qui, a due passi dal mare, potrete assaporare una cucina che si fonda sulla qualità e sulla passione e che ha anche il potere, come il sorriso contagioso dello chef, di infondere una rigenerante dose di buon umore e allegria.

Pascalò
Via G. Pellegrino, 154
Marina di Vietri sul Mare (SA)
Tel. 089 763062
www.ristorantepascalo.com
[email protected]

Pascalo', Pasquale Vitale
Pascalo’, Pasquale Vitale

 

Report del 5 gennaio 2021

di Francesca Faratro

Siamo a Marina di Vietri, a pochi passi dal mare, nella piazzetta centrale dove è possibile mangiare il migliore pescato del giorno in un’aria che sa di salsedine ed è colorata dalle tinte delle più belle ceramiche vietresi.

E’ qui che nel 2013 nasce Pascalò,  un’idea di Pasquale Vitale il quale decide di spostare la locazione del suo vecchio ristorante in un luogo più centrale.

Pascalo', Ingresso del ristorante
Pascalo’, Ingresso del ristorante

Pasquale non è solo il titolare ma è anche lo chef, colui che custodisce un patrimonio di cultura gastronomica accresciuto negli anni durante le sue esperienze negli  alberghi luxury della Costa d’Amalfi,  in Svizzera e in America, avventure queste che lo hanno visto perfezionarsi professionalmente e tecnicamente, tanto da aprire un’attività tutta sua, basata sulla tradizione marinara con un tocco di rivisitazione che non stanca.

Pascalo', Interno del ristorante, tavoli in legno e ceramica vietrese
Pascalo’, Interno del ristorante, tavoli in legno e ceramica vietrese

La sua è una cucina di tradizione,  fatta di prodotti di stagione e di pesce fresco che, adoperati con capacità e conoscenza, si trasformano in proposte semplici da essere ricordate per l’unicità dei sapori che conquistano i palati.

Il menù, cambia in base alla reperibilità dei prodotti, in modo tale da offrire ingredienti sempre freschi ed in perfetto abbinamento con i must  disponibili tutto l’anno.

Pascalo', Particolari
Pascalo’, Particolari

Restano  forti i cavalli di battaglia, quelli che identificano Pascalò, i piatti da assaggiare obbligatoriamente, primo fra tutti il pesto cetarese, un intingolo che racchiude al suo interno  tutti i profumi caratterizzanti della Costiera.

Il locale, studiato nei minimi particolari, è abbellito da tavoli in legno massello alternati a una predominanza di ceramica vietrese ed una cucina in vista.

Cantina con  etichette campane e costiere, con una grande selezione rivolta particolarmente ai vini bianchi italiani.

Qualche proposta del menù, i piatti forti, quelli più richiesti:

Per gli antipasti, fra le varie proposte di pesce marinato o affumicato,  la parmigiana di alici ma la scelta  varia secondo il pescato del giorno, cucinato dallo chef con fantasia e tradizione.

Il pesto cetarese è il piatto forte, una  pasta lunga cucinata con una salsa ottenuta con colatura di alici, mandorle, olive, capperi e pinoli, la quale sposa a perfezione le linguine dei pastifici Gentile o Vicidomini.

Fra gli altri primi piatti, spicca la lasagnetta di mare, la genovese di tonno e i vari risotti, fra i quali, quello alla pescatora che è sempre uno dei più richiesti.

Pascalo', Linguine con pesto cetarese
Pascalo’, Linguine con pesto cetarese
Pascalo', Genovese di tonno
Pascalo’, Genovese di tonno

I secondi variano, di giorno in giorno, secondo la disponibilità del pescato,  fritto o proposto all’acqua pazza o al sale.

Una proposta golosa,  il tonno nocciolato, scottato e ricoperto da granella di nocciole di Giffoni, il tutto nel rispetto non solo delle carni del pesce ma anche nella valorizzazione  dei prodotti provenienti dal territorio campano.

Pascalo', Tonno nocciolato
Pascalo’, Tonno nocciolato

Le proposte dolci conquistano i palati dei clienti, i quali conservano sempre un posto per un fine pasto che spazi dalla classica scomposta al limone, fatta di sfoglia cubettata e crema a limone; la caprese al mandarino;  la pizza di gallette.

Pascalo', Scomposta al limone
Pascalo’, Scomposta al limone

 

Pasquale fa della sua cucina il motivo di vita, una passione nata sin dall’infanzia nonostante la sua fosse una famiglia di musicisti. Ha preferito alle note, il suono delle pentole e il bollire della pasta, creandosi un vero e proprio spazio tutto per sé e a pochi passi dal mare.

Assieme a sua moglie Maria, ha ricreato un luogo dove assaporare i gusti autentici e i profumi costieri abbinati ai colori delle ceramiche Vietresi, le stesse tonalità che si ritrovano nei piatti di Pascalò, non solo delle proposte gastronomiche ma delle vere e proprie creazioni artistiche.

Pasquale Vitale e sua moglie Maria
Pasquale Vitale e sua moglie Maria

Lo scorso novembre, Pasquale Vitale, è stato insignito del premio Roberto Virtuoso, un riconoscimento assegnatogli dalla Federazione Italiana Cuochi della provincia di Salerno,  proprio per  omaggiare la sua carriera.

Pascalo', Esterno del locale su Marina di Vietri
Pascalo’, Esterno del locale su Marina di Vietri

Lui è un artigiano della cucina, un imprenditore che sa cosa portare sulla tavola dei suoi clienti, con astuzia,  professionalità ma specialmente tanta tecnica, elementi che si identificano in una parola sola: qualità.

Pasquale Vitale
Pasquale Vitale
Pascalo', Il logo
Pascalo’, Il logo

Foto realizzate da Rosario Macera

Pascalo’
Via G. Pellegrino, 154

84019 – Marina di Vietri sul Mare (SA)
Tel. 089763062
www.ristorantepascalo.com
[email protected]

2 commenti

    Rosario Macera

    Bellissimo articolo,grande professionista Francesca Faratro,ti ringrazio per avermi menzionato per le foto.Pignataro strike again!!

    10 gennaio 2017 - 11:26Rispondi

    Enrico Malgi

    Molto interessante. Appena mi capiterà di andare in Costiera ci farò una capatina. Se la gentile Francesca, sempre più brava e propositiva, mi vorrà fare compagnia sarà per me un vero piacere.

    10 gennaio 2017 - 16:11Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.