Spaghetti con alici, limone e pecorino romano

31/7/2021 42.4 MILA

Spaghetti con alici, limone e pecorino romano
Spaghetti con alici, limone e pecorino romano

Spaghetti con alici, limone e percorino romano:una ricetta semplice e veloce, proposta da Angela Gargiulio de La Buatta   raccolta da Dora Sorrentino per  Cucina a Sud che volentieri rilanciamo.

Spaghetti con alici, limone e pecorino romano

Ricetta di Angela Gargiulo, la Buatta

  • 4.2/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • 380 g di spaghetti
  • 200 g di alici già spinate e pulite
  • 1 buccia di limone biologico grattugiata
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino piccolo
  • 50 g di scaglie di pecorino romano
  • Olio evo
  • Prezzemolo
  • Pepe verde
  • Sale
  • In una pentola mettere a bollire l’acqua con il sale, calare gli spaghetti e cuocerli. Nel frattempo in una padella grande soffriggere nell’olio, lo spicchio d’aglio ed il peperoncino. Quando l’aglio si imbiondisce, spegnere il fuoco. Quando l’olio è freddo, aggiungere le alici e la buccia di limone grattugiata, prezzemolo e pepe. Scolare la pasta conservando un po’ d’acqua di cottura. Versare gli spaghetti nella padella e mantecare il tutto aggiungendo mezzo mestolo di acqua di cottura a fuoco lento. Impiattare gli spaghetti e cospargerli con le scaglie di pecorino romano.

Preparazione

In una pentola mettere a bollire l’acqua con il sale, calare gli spaghetti e cuocerli.
Nel frattempo in una padella grande soffriggere nell’olio, lo spicchio d’aglio ed il peperoncino.
Quando l’aglio si imbiondisce, spegnere il fuoco.
Quando l’olio è freddo, aggiungere le alici e la buccia di limone grattugiata, prezzemolo e pepe.
Scolare la pasta conservando un po’ d’acqua di cottura.
Versare gli spaghetti nella padella e mantecare il tutto aggiungendo mezzo mestolo di acqua di cottura a fuoco lento.
Impiattare gli spaghetti e cospargerli con le scaglie di pecorino romano.

Vini abbinati: Greco di Tufo Torricino

4 commenti

    Marcello

    e dalle cu stu pecorin’ con i piatti di mare, pura eresia e disgusto.. piuttosto una bella spolverata “a cascat” di granella di pistacchio, e facitm’ sape’ band’ e musik’

    1 agosto 2021 - 07:31Rispondi

      Amerigo

      Della serie “come rovinare un buon piatto col pistacchio”. Pecorino e vino rosso con pesce, solo per intenditori.

      2 agosto 2021 - 17:55Rispondi

    Ger

    Noi, 52 amici, abbiamo visitato ben 648 ristoranti in Italia…. ma ci siamo fermati soltanti i quelli nella cui cucina, i cuochi, usano i guanti: è una palese condizione d’igiene e rispetto per il cliente. In francia, i cuochi, sono più civili. Non esistono ragioni per non usare i guanti di lattice! Se volete aumentare il numero dei clienti provate ad usarli.

    1 agosto 2021 - 17:39Rispondi

      Marcello

      certo Amerigo per gli intenditori di obbrobriose eresie e’ il TOP!, hihihihi…

      4 agosto 2021 - 08:34Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.