Taurasi 2012 Naturalis Historia docg, Mastroberardino fa centro

27/6/2018 2.4 MILA
Naturalis Historia 2012 Mastroberardino

Il Naturalis Historia nacque come vino del futuro, in piena euforia di mercato quando in Italia si tentò la vendita del vino en primeur. Fu allora che Mastroerardino lanciò i suoi futures su questo rosso innovativo dal nome antico, inizialmente aglianico e piedirosso.
Con lo scorrere degli anni il Naturalis è diventato un Taurasi a tutti gli effeti da Aglianico in purezza marcando, rispetto a Radici e Radici Riserva una  maggiore modernità nell’uso del legno piccolo.
Il 2012, osannato dalla critica americana, è sicuramente il migliore di sempre, complice l’annata decisamente favorevole ed equilibrata. Il vino esplode al naso con tanta frutta croccante, note balsamiche e corollario fumé che si ritrova in una bocca già in equilibrio con tannini setosi e piacevoli, grande freschezza e ritorno del frutto che però non è mai monocorde.
Insomma, un vino piacevole ma non piacione, ricco di una incredibile energia, decisamente già pronto per lo stappo anche se possiamo evidentente prevedere una buona evoluzione negli anni a venire.
Una grande esecuzione, insomma. Da non perdere.

www.mastroberardino.com

Un commento

    Marcello

    (27 giugno 2018 - 10:06)

    Il Taurasi di Mastroberardino in tutte le sue declinazioni (Naturalis, “Base” ed etichetta bianca Ris.) e’ il paradigma del Taurasi, una certezza assoluta, lo stereotipo della denominazione, bonta’ assoluta…come da prassi decennale.

I commenti sono chiusi.