Terza lezione di Pizza Revolution oggi online: dalle stelle ai robot

8/10/2019 495
Pizza Revolution - iscriviti
Pizza Revolution – iscriviti

Gli iscritti a Pizza Revolution, il primo corso 100% online, gratuito e che insegna tutto sul mondo pizza, aumentano di giorno in giorno seguendo l’hashtag #pizzamooc.

Eccoci quindi alla terza lezione che vede protagonista Enzo Coccia, innovatore degli impasti, capostipite di una rivoluzione della pizza napoletana. Coccia è stato il primo pizzaiolo verace napoletano  “ad ammirar le stelle” ovvero ad aprire anche a cena, in un quartiere borghese e residenziale come il Vomero. È stato anche il primo a comprendere che l’innovazione passasse attraverso la tradizione, ma solo con studio e la ricerca. In questo corso è l’unico protagonista del mondo pizza ad essere presente in due diverse lezioni: questo perché Coccia è stato il primo (e finora unico) pizzaiolo a collaborare con 2 docenti in altrettante ricerche di argomenti diversi!

Enzo Coccia - backstage
Enzo Coccia – backstage

Nella lezione online Enzo Coccia racconta di quando ha istruito un robot, Rodyman, attraverso la collaborazione con il prof. Bruno Siciliano. Rodyman non è un robot che vuole sostituire i pizzaioli per fare le pizze: Rodyman è l’ acronimo di Robotic Dynamic Manipulation, un progetto di ricerca del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione dell’Università di Napoli Federico II dal team coordinato dal Professore Bruno Siciliano, ambasciatore di un’eccellenza napoletana apprezzata in tutto il mondo.

Enzo Coccia - backstage
Enzo Coccia – backstage

L’obiettivo è lo sviluppo di un robot di servizio capace di manipolare con destrezza oggetti elastici e morbidi che cambiano di continuo densità e forma che abbia un impiego in campo medico-chirurgico, e in altre attività che comportino l’uso delle mani. L’idea di di realizzare un robot istruito da un pizzaiolo è nata dall’idea che il pizzaiolo napoletano bravo è un artigiano dalla straordinaria destrezza manuale.

Il professor Siciliano, attraverso Coccia e Rodyman, ha realizzato un tributo a Napoli, città all’avanguardia nella tecnologia robotica e nell’automazione, ma soprattutto nella cultura e nella gastronomia, di cui la pizza è simbolo e tradizione.

Una lezione particolare che unisce un pezzo di futuro –i robot e l’intelligenza artificiale con il prof. Siciliano- alla storia: i professori Antonio e Donatella Mattozzi, i primi storici ad aver documentato la storia della pizza attraverso fonti d’archivio e documentali, raccontano perché la pizza nasce a Napoli e come conquista, piuttosto rapidamente, i regnanti oltre il popolo.

Insomma 4 interviste che partono dalla storia per guardare al futuro della pizza.

Per seguire il corso e fruire di questi contenuti (interviste video, testi e link di approfondimento) avete bisogno di cliccare qui: https://www.federica.eu/c/pizza_revolution_/

Poi sul bottone “iscriviti”

Riceverete una mail: confermando il link nella mail e poi tornando sul link sarà possibile accedereai contenuti.

Tutto gratuitamente, tutto anche da uno smartphone. Perché la pizza è sempre stata un cibo “social”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.