Tubetti lenticchie e salsiccia, la ricetta quando le parole di conforto non bastano

22/1/2018 1.6 MILA
Tubetti lenticchie e salsiccia
Tubetti lenticchie e salsiccia

di Marco Galetti

Ho fatto un’indagine porta a porta, anche se non mi ha aperto nessuno, tranne un uomo bruno pieno di nei, il risultato che ho ottenuto da questo sondaggio è sorprendente, tutti, tranne quelle poche eccezioni che confermano quel che sto per dire, amano e consumano lenticchie e cotechino, ma solo pochi, oltre Po, pur apprezzando il gusto di quest’accoppiata vincente, hanno provato l’ebrezza di una pasta, quasi asciutta, che ricordi il gusto legume-salume.

Dalla Campania, gli amici cilentani si staranno chiedendo come abbiamo fatto, qui a Nord, a sopravvivere senza aver gustato, almeno periodicamente, una pasta e lenticchie azzeccosa… in formato minestra, fortunatamente, non ce la siamo fatta mancare nemmeno noi.

Questa versione, oltre alle lenticchie di Castelluccio e agli imprescindibili tubettini, che già di per se sono un piatto sano, completo, nutriente e benaugurante, prevede anche un po’ di salsiccia per ricordare quel sapore trasversale a cui accennavo all’inizio, una piccola concessione alla dieta mediterranea che, comunque, non è una dieta…

Ingredienti per due persone:

150 grammi di lenticchie di Castelluccio che non necessitano di ammollo
150 grammi di tubettini, ma anche pasta mista o spaghetti spezzati andranno benissimo
150 grammi di salsiccia
Una foglia d’alloro

Per il soffritto iniziale, un paio di spicchietti d’aglio tagliati a metà, due cucchiai d’olio,  un po’ di sedano, mezza carota,  un peperoncino piccante e, a fine cottura, un po’ di sale.

Per un’eventuale versione ingentilita da coppapasta, un accenno di pomodorini che dovranno prendere solo un po’ di calore e donare colore, acidità e freschezza.

Abbinamento vino: Franciacorta Rosè

Preparazione semplice, soffriggere nell’olio: aglio, sedano, carote e peperoncino, aggiungere la foglia d’alloro, le lenticchie, coprire con acqua tiepida e portare quasi a cottura, qualche minuto prima che le lenticchie siano pronte aggiungere la salsiccia a pezzetti che  dovrà ricordare il gusto del cotechino di inizio anno

Cuocere la pasta, scolarla molto al dente e finire la cottura nel tegame delle lenticchie, far riposare un minuto e servire.

Tubetti lenticchie e salsiccia, il mio piatto di conforto
Tubetti lenticchie e salsiccia, il mio piatto di conforto

Volendo, una variante interessante per una versione meno asciutta, brodosa ma non troppo, sostituire la salsiccia con una patata e servire la minestra nel coccio

Tubetti e lenticchie, la minestra nel coccio
Tubetti e lenticchie, la minestra nel coccio

Un commento

    denny

    (22 gennaio 2018 - 13:32)

    Ottimo piatto gustato giusto settimana scorsa da Mandara in Via Cusani a Milano…bella azzeccosa azzeccosa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *