Vini Azienda Agricola Carvinea

3/10/2020 1.5 MILA
Vini Carvinea
Vini Carvinea

di Enrico Malgi

Alle pendici della Murgia Salentina, in prossimità del mare, le vigne di Pezza d’Arena fanno da cornice ad una Masseria del Cinquecento, antica proprietà dei Principi Dentice di Frasso, che dall’anno 2000 ha nel vulcanico Beppe Di Maria il suo patròn, il quale è anche titolare della piccola azienda vitivinicola Carvinea di Carovigno, supportato da quel mago dell’enologia nazionale che è Riccardo Cotarella.
In questi giorni ho colto l’opportunità di assaggiare tre etichette, un rosato e due rossi, molto interessanti.
Ottorosa Rosato Salento Igt 2019.
Ottavianello al 100%, tipico e raro vitigno del Brindisino e precisamente dell’areale di Ostuni, rilanciato proprio da Beppe Di Maria e che insieme al Susumaniello rappresenta due inedite varietà autoctone che negli ultimi tempi stanno emergendo sul mercato con ottimi risultati. Maturazione in acciaio per quattro mesi ed elevazione in vetro per due mesi. Tasso alcolico di dodici gradi. Prezzo finale di 16,00 euro.

Controeticjhette vini Carvinea
Controeticjhette vini Carvinea

Nel bicchiere risalta un bel colore rosato corallo Naso di frutti rossi, di rosa, di viola, di spezie dolci e di macchia mediterranea. Sorso fresco, morbido, elegante, scorrevole, balsamico e sapido. Finezza palatale soffusa, setosa, deliziosa, equilibrata e fruttata. Silhouette gentile, intrigante, aggraziata, raffinata, vellutata, reattiva e dinamica. Slancio finale appagante. Su una bella zuppa di pesce salentina e/o su un tagliere di salumi del Salento.
Otto Rosso Salento Igt 2017.
Ottavianello in purezza, lavorato in acciaio e barriques per un anno. Gradazione alcolica di dodici e mezzo. Prezzo finale di 22,00 euro.
Colore rosso rubino trasparente e brillante. Bouquet ampio con essenze fruttate di ciliegia, pesca, arancia rossa, nocciola e mandorla, insieme a giocose note floreali di rosa canina e calibrati rigurgiti vegetali di mirto, menta e timo. Sentori speziati. L’ingresso del sorso in bocca è subito fresco, immediato, morbido e carezzevole. Trama tannica ben modulata. Ottima carica espressiva di un vino che manifesta equilibrio. Da spendere su zuppa di legumi e carne rossa e bianca.
Lunachiena Rosso Salento Igt 2017.
Blend di Montepulciano e Aglianico. Acciaio, barriques per quattro mesi ed elevazione in boccia per due mesi. Tenore alcolico di quattordici gradi. Prezzo finale di 15,00 euro.
Alla vista si presenta un colore rosso rubino. Impatto olfattivo di amarena, prugna, ribes e mirtilli, seguiti da gradevoli tocchi floreali. Spezialità di noce moscata, chiodi di garofano e zenzero. Parcelle terziarie. Sulla lingua arriva un sorso essenziale, terroso, complesso e profondo e che stupisce per la sua alta carica di acidità. Tattilità avvolgente, morbida, raffinata, polposa e fine. Tannini ben ricamati. Allungo finale persistente e godibile. Da provare su un piatto di pasta al sugo, carne arrosto e formaggi stagionati.

Sede a Carovigno (Br) – Via per Serranova, 1
Tel. 080 6970285 – [email protected] – www.carvinea.com
Enologo: Riccardo Cotarella
Ettari vitati: 9 – Bottiglie prodotte: 45.000
Vitigni: Primitivo, Negroamaro, Aglianico, Montepulciano, Ottavianello e Fiano.