Vini Tenuta Viglione 1937

31/5/2022 366
Vini Tenuta Viglione
Vini Tenuta Viglione

di Enrico Malgi

A distanza di qualche anno mi ritrovo tra le mani alcune bottiglie di vini di Tenuta Viglione, azienda biologica pugliese di Santeramo in Colle fondata nel 1937 ed attualmente retta da Giovanni Zullo, insieme con suo figlio Raffaele.

Mi sono ricordato di questa azienda perché più di una volta i suoi vini sono stati premiati a Radici del Sud ed in varie tipologie.

Adesso invece sono alle prese con sette etichette della linea “Maioliche”: tre bianchi, un rosato e tre rossi.

Controetichette vini Tenuta Viglione
Controetichette vini Tenuta Viglione

Verdeca Vino Biologico Puglia Igp 2021. Soltanto Verdeca. Vendemmia effettuata a metà settembre. Maturazione in acciaio. Tasso alcolico di dodici gradi. Prezzo finale di 6,00 euro.

Nel bicchiere risalta un luminoso colore giallo paglierino leggermente striato di verde clorofilla. Dal sensitivo bouquet si sprigionano gradevoli profumi di bergamotto, nespola, mela cotogna, pera, biancospino, sambuco ed erbe aromatiche. In bocca penetra un sorso delicato, affusolato, sottile, elegante, fresco e sapido. Continuità gustativa ricca di spunti succosi, seducenti, fruttati e dinamici. Connotazioni aggraziate, languide, sobrie, infiltranti, sfaccettate, piacevoli e giovanili. Finale gioioso e sospiroso. Da preferire su piatti leggeri e poco impegnativi. Va bene anche su finger food.

Falanghina Vino Biologico Puglia Igp 2021. Falanghina in purezza lavorata in acciaio. Gradazione alcolica di dodici e mezzo. Prezzo finale di 6,00 euro.

Luccicante di giallo paglierino il colore che si staglia nel bicchiere. Impatto olfattivo di ottimo livello, che denuncia al naso sontuosi e variegati afflati di melone, mandorla, mandarino, pera, albicocca, banana, ananas, ginestra, mentolo e macchia mediterranea. Lievi note speziate. Sorso affascinante per freschezza, morbidezza, tonicità, sapidità, eleganza, soavità ed equilibrio. Vena agrumata. Vibrazioni minerali. Sviluppo palatale seducente, raffinato, setoso, modulato, citrino e cristallino. Migliorerà col tempo. Allungo finale appagante. Da consumare su un piatto di vermicelli a vongole e latticini pugliesi.

Fiano Vino Biologico Puglia Igp 2021. Fiano al 100% maturato in acciaio. Gradazione alcolica di dodici e mezzo. Prezzo finale di 6,50 euro.

Colore giallo paglierino carico e lucente. L’ampio spettro aromatico offre al naso tanta buona frutta fresca della pianta e del sottobosco, intersecata poi a permissivi profumi di fiori bianchi e/o a gentilizie vegetali di salvia e di timo. In bocca penetra un sorso godibile, morbido, tagliente di acidità, cristallino, sensitivo e sublimato da un gusto elegante e sensuale. Appeal fruttato, scattante, arioso e dinamico. Espressione palatale bene articolata, cangiante e vellutata. Buona la serbevolezza. Sequenza terminale incalzata da un retroaroma persistente. Da Abbinare ad una minestra di legumi e carne bianca.

Rosato Vino Biologico Puglia Igp 2021. Solo Primitivo. Maturazione in acciaio. Tasso alcolico di tredici gradi. Prezzo finale di 6,50 euro.

Un goliardico colore rosato ramato dà il benvenuto agli occhi. Aromi fruttati di ottima caratura si sfidano tra di loro per conquistarsi il consenso dell’olfatto: marasca, fragoline di bosco, lamponi, melagrana, chinotto e mela cotogna. In appresso si propongono preziose e stuzzicanti nuances di rosa canina, radici, zenzero e vegetali di fresca sostanza. In bocca fa il suo ingresso un sorso di facile impatto, scorrevole, guizzante di acidità, costumato, gentile, assuefatto, suadente, morbido, armonico e gradevole. Gusto ben ricamato, oggettivamente evoluto, rotondo, puro, aggraziato e seducente. Chiusura accattivante. Perfetto per accompagnare una parmigiana di melanzana e tagliere di salumi.

Nero di Troia Vino Biologico Puglia Igp 2020. Affinamento per quattro mesi in botte grande di rovere. Alcolicità di tredici gradi. Prezzo finale di 7,00 euro.

Bicchiere tinto da un colore rosso rubino appena screziato di lampi purpurei. Bouquet molto espansivo, tanto da diffondere al naso godibili e voluttuosi profumi che premiano primariamente una vasta gamma di sentori fruttati di amarena, prugna e sottobosco. Aliti di violetta, garofano, erbe officinali e cadenze speziate vanno poi ad impinguare l’ampio corredo olfattivo, insieme con calibrati afflati terziari. In bocca esordisce un sorso voluminoso, materico, acido, glicerico, sapido, arrotondato e genuino. Trama tannica gentile. Legno ben sostenuto. Retroaroma su toni lievemente amaricanti ma persistenti. Diamogli pasta al ragù ed arrosto di maiale.

Negroamaro Vino Biologico Puglia Igp 2020. Solo Negroamaro affinato in acciaio. Tenore alcolico di tredici gradi. Prezzo finale 7,00 euro.

Solido il colore rosso rubineggiante che occhieggia nel bicchiere. Profilo aromatico depositario di un ampio pot pourri ricco com’è di variegate essenze di ciliegia, cassis, mirtilli, ciclamino, sambuco, erbe officinali, agganciate poi ad impronte speziate in sottofondo. Impatto del sorso sulla lingua centrato, godibile, profondo, sontuoso, tagliente, morbido, equilibrato, sapido, intrigante e raffinato. Tattilità irradiante, ariosa, polposa e ben ritmata. Trama tannica gentile. Gusto ammaliante, elegante, fine, rotondo, sensuale e reattivo. Longevità a lunga scadenza. Fraseggio finale leggermente amarognolo ed appagante. Da associare ad una tagliata di carne arrosto e caprino murgiano.

Primitivo Vino Biologico Puglia Igp 2020. Primitivo in purezza lavorato soltanto in acciaio. Alcolicità di tredici gradi. Prezzo finale di 7,00 euro.

Nel bicchiere risalta un colore rosso rubino tipicamente mediterraneo. Dal coreografico crogiolo si sprigionano eterei profumi di visciola, ribes nero, more, fragoline di bosco, uva passa e fiori rossi. Umori vegetali e parcelle speziate completano poi il riuscito puzzle olfattivo. Sorso avvolgente, seducente, elegante, vellutato, glicerico e bello teso. Trama tannica ottimamente intessuta. Ampiezza gustativa ben calibrata, comunicativa, vibrante, perforante e dinamica. Gusto pieno, piacevole e balsamico. Cifra stilistica bene impostata. Retroaroma sublimato da una sensazione edonistica. Da consumare su un piatto di pasta al ragù e formaggi semistagionati.

Vini di ottima caratura, venduti poi a prezzi decisamente convenienti. Da considerare poi che i vitigni sono allevati nel territorio delle Murge Baresi, laddove insiste un’orografia che supera anche i cinquecento metri di altitudine e questo vuol dire un’ottima escursione termica.

 

Sede a Santeramo al Colle (Ba) – Via Appia Antica, 30

Tel. 080 2123661 – Cell. 333 4634926

[email protected]www.tenutaviglione.it

Enologo: Tommaso Pinto

Ettari vitati di proprietà: 60, più 20 in affitto

Bottiglie prodotte: 400.000

Vitigni: Primitivo, Nero di Troia, Negroamaro, Aleatico, Verdeca, Fiano e Falanghina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.