Visione Rosa di Feudi San Gregorio 2017

4/5/2018 2.2 MILA
Visione Rosa di Feudi San Gregorio
Visione Rosa di Feudi San Gregorio

di Marina Betto

Si lamentano i produttori di vini rosati perché  quasi nessun ristorante ha la carta dei vini rosè. Fateci caso, spesso pagine e pagine di Spumanti, Champagne, Vini Bianchi, Vini Rossi magari divisi tra leggeri e da lungo invecchiamento, barricati e non, perfino i Vini Dolci da dessert hanno una carta dedicata, che viene portata a parte prima di ordinare il dolce, ma nessuna menzione per i rosati tranne qualche champagne rosé nei ristoranti di pregio. Un’attenzione che si dovrebbe riservare a questa tipologia di vino troppo trascurata qui da noi. In Francia ne hanno fatto un punto di forza e in rosa si beve sempre, non solo d’estate. In Italia questo consumo è stentato e circoscritto a specifiche aree geografiche dove da sempre si produce vino rosato oppure è un consumo d’uso solo in alcune stagioni dell’anno come primavera ed estate. I vini rosati sono infatti più leggeri, meno alcolici, meno strutturati rispetto ai cugini rossi e bianchi e quindi più adatti alla stagione calda o a pasti leggeri e gli aperitivi. Non bisogna comunque farsi ingannare dal colore rosa, spesso dietro si nasconde potenza e struttura soprattutto nei rosati del sud se provenienti da vitigni a bacca rossa vinificati in bianco o brevissima macerazione sulle bucce. Feudi San Gregorio è un’azienda irpina che produce molte tipologie di vino dando risalto ai vitigni tradizionali Fiano, Greco e Falanghina così come al principe dei vitigni a bocca rossa campani l’Aglianico. Proprio da queste uve Aglianico nasce ” Visione” Irpinia Rosato DOC  di Feudi San Gregorio 12,5 % vol un rosato elegante fin dalla veste.

Visione Rosa di Feudi San Gregorio
Visione Rosa di Feudi San Gregorio

Bottiglia satinata, scanalata che fa intravedere un contenuto dal tenue rosa e già colpisce come un’opera privilegiata. Le uve coltivate in loc. Sorbo Serpico a 600m. slm sono pressate delicatamente e viene estratto solo il 50% del loro peso. La permanenza sulle bucce molto breve permette di ottenere un colore pelle d’angelo chiarissimo e accattivante. Il naso mette in luce odori agrumati di pompelmo rosa, di fiori di campagna e frutti rossi tra cui spicca la fragolina e il lampone . Il sorso fresco nutre la salivazione che è copiosa e la sapidità è in allungo. Un vino che si sposa con i frutti di mare, il pesce in guazzetto con pomodoro, la carne cruda, le fresche insalate primaverili.” Visione” è sullo scaffale delle enoteche da un solo mese, il costo è 10 euro.

Un commento

    Francesco Mondelli

    (4 maggio 2018 - 10:26)

    Rosato non solo per le donne ma elegante come solo esse sanno essere: morbido tannini praticamente assenti alcol giusto mai note esagerate.Non conosco il prodotto ma il colore che richiama i grandi rosati d’oltralpe intriga molto per non parlare della confezione che personalmente ritengo una delle più eleganti viste negli ultimi anni.Ad maiora da FM.

I commenti sono chiusi.