Fiano 2010 Sannio doc Aia dei Colombi | Voto 85/100

Letture: 107

Marcello Pascale
Marcello Pascale

AIA DEI COLOMBI

Uva: fiano
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Vista 5/5 – Naso 26/30 – Palato 25/30 – Non omologazione 29/30

Tra le aziende sannite che nelle ultime vendemmie si sono dedicate alla vinificazione delle uve fiano spicca senza dubbio quella di Marcellino Pascale. Subito da specificare che ben si avverte come lungo il progetto che si porta avanti ad Aia dei Colombi l’arrivo dell’etichetta ‘Sannio Fiano’ giunge non solo per un semplice ampliamento delle etichette aziendali. Ne troviamo conferma proprio dal prodotto finale. L’intento è sicuramente quello di avere  un bianco che ben si accompagna con le due versioni falanghina prodotte in azienda, la base e Vigna Suprema (cru).

A credere in modo particolare nelle potenzialità dei terreni aziendali per la coltivazione di questo vitigno anche l’enologo Angelo Pizzi, grande conoscitore delle sue caratteristiche.  Le uve di questo fiano giungono dai vigneti di località Galano, sempre in tenimento di Guardia Sanframondi, alture baciate dal sole per gran parte della giornata. Sono proprio queste soleggiate colline alla destra del Calore che regalano bianchi di piacevole complessità, pensiamo alle diverse etichette falanghina di Nifo-Sarrapochiello, I Pentri, Terre Stregate e De Lucia solo per citarne alcune; così come bisogna elencare il fiano prodotto ancora da I Pentri e più in alto quello di Terra di Briganti a Casalduni. Questo bianco, prodotto nel 2010 in solo 4.000 bottiglie, colpisce soprattutto per l’esplosiva mineralità e la dolce ma piena struttura, accompagnata da una estrema piacevole freschezza. Tutto si deve in gran parte alle pratiche perseguite in campagna, dove le rese sono veramente basse. Bassissime, se consideriamo – come racconta Marcello – che quest’ultima annata proprio il vitigno fiano, già di per se non molto produttivo, si è caratterizzata per una produzione che non ha superato i 50 quintali per ettaro. Tornando all’annata 2010, da cogliere la complessità con cui il calice si mostra al naso, dove si esprime con delicate note fruttate e piacevoli incursioni di acacia e nocciola. Da provare con gli antipasti ed i primi piatti della cucina di mare.

Sede a Guardia Sanframondi, Contrada Sapienza 24 – Tel. 0824.817384 – www.aiadeicolombi.it – Enologo: Angelo Pizzi – Ettari: 10 di proprietà – Bottiglie prodotte: 50.000 – Vitigni: falanghina, fiano e aglianico

Questa scheda è di Pasquale Carlo