Gallarate, (Va). Serata all’enoteca Sogno di…vino con i vini Santa Lucia

Letture: 200
I vini in degustazione

di Enrico Malgi

Si riapre il sipario ed entrano in scena nuovamente gli attori, pardon i vini in degustazione all’enoteca Sogno di…vino di Gallarate, com’è ormai prassi consolidata da tempo presso questa location. Unica variante è che Raffaele Del Sorbo, ospitale padrone di casa ed esperto sommelier, ha preteso che per una volta si cambiasse regione. Sospendiamo momentaneamente, quindi, la presentazione dei vini cilentani, salernitani, o  campani. Bene, e allora ho proposto quelli di un’importante azienda pugliese: Santa Lucia di Roberto Perrone Capano di Corato (BA).

Il pubblico in sala, sempre attento, partecipativo e composto, ha così potuto assistere alle performances degli attori che, calandosi nella parte e ostentando una sicura preparazione, si sono esibiti con consumata perizia, dando sfoggio della loro bravura proprio come se fossero davvero sul palco del principale teatro di Gallarate: il Condominio Gassman. Per primo ha monologato alla maniera eduardiana, con azzeccati spunti rossiniani, il Fiano Gazza Ladra 2010, dimostrandosi subito all’altezza del compito: fragrante, fruttato, floreale e molto gradevole. Applausi convinti del pubblico presente. E’ stata poi la volta del Negroamaro Gazza Nera 2010, che ha portato a termine una perfetta esecuzione ispirandosi a Giuseppe Cassieri, famoso scrittore e commediografo pugliese. Un ottimo vino corposo, giustamente alcolico, profumato e appagante. Ecco che adesso appare sul proscenio il Nero di Troia Vigna del  Melograno 2008, che si concede un’esibizione prettamente pirandelliana.

Enoteca Sogno Di...vino

Il vino ha spiccate note floreali e  speziate e si lascia preferire per una buona acidità, che scongiura l’appiattimento. E’ anche abbastanza tannico, ma non aggressivo.  Nel complesso un ottimo vino. Ecco, poi, avanzare uno dei must della Casa: il Nero di Troia Riserva O,618 annata 2004, che ci regala una personale interpretazione tratta da una pochade francese dell’Ottocento. Vino eccellente, dal carattere forte e coinvolgente, corposo, strutturato, ma anche  equilibrato, elegante e rotondo.

Denise in sala

Per ultimo, last but not least, ecco apparire sulla ribalta il top aziendale: il Nero di Troia Le More Riserva 2008 che chiude queste esibizioni, sfoderando un incipit shakespeariano. Il bouquet è ampio, variegato, con delicate essenze di frutta di bosco e sfumate venature speziate e balsamiche. In bocca è caldo, giustamente tannico e armonico, con retrogusto accattivante e persistente. Vino dalla spiccata personalità. Alla fine una meritata standing ovation ha concluso questa memorabile serata. Gli spettatori si danno appuntamento per il prossimo spettacolo eno-teatrale, che riscuoterà certamente analogo successo. Porteremo altri personaggi-vini in cerca di autori-consumatori interessati. Alla prossima volta, quindi.

Enoteca-Caffetteria “Sogno di…vino” – Via XXVI Aprile, 1 – Angolo Via Luigi Borghi – 21013 Gallarate (VA) – Tel. 0331/770231 – Cel. 3923754607 – sognodivino2008@libero.it – Apertura: tutti i giorni dalle ore 5,00 alle ore 1,00.

Azienda Santa Lucia – Strada Comunale San Vittore, 1  Corato (BA) – Tel. 081/7642888 – Fax 081/7643760 – info@vinisantalucia.comwww.vinisantalucia.com – Enologo: Luigi Cantatore, con le consulenze di Paolo Caciorgna (enologo) e Alfredo Tocchini (agronomo) – Ettari vitati: 15 – Bottiglie prodotte: 50.000 – Vitigni: Nero di Troia, Negroamaro, Aleatico e Fiano.

2 commenti

  • Rossano Ferrazzano

    (6 marzo 2012 - 11:19)

    Proprio a due passi da casa, purtroppo quella sera ero impegnato a Lugano. Peccato.

  • enrico malgi

    (6 marzo 2012 - 13:14)

    Rossano, non ti scoraggiare, sarà per la prossima volta.
    Non sei potuto venire neanche alla serata con la mozzarella di bufala campana?
    Se sei un frequentatore assiduo dell’enoteca, comunque, saprai che periodicamente organizzo insieme con l’amico Raffaele delle serate a tema.
    Non mancare alla prossima, va bene?
    Abbracci.

I commenti sono chiusi.