Guida La Puglia è servita: un successo che si rinnova

Letture: 105

Presentata a Bari, presso la Masseria Pietrasole, la 16a edizione della guida La Puglia è servita
(edizioni Tirsomedia). L’evento si è confermato un appuntamento irrinunciabile per giornalisti, operatori del settore turistico ed enogastronomico, lettori-viaggiatori.Ospite della serata anche Mariateresa D’Arcangelo, responsabile delle attività di promozione dell’assessorato alle risorse agroalimentari della Regione Puglia, che ha espresso grande apprezzamento per la qualità dell’opera e ha portato il saluto dell’assessore Dario Stefàno.

La presentazione dei contenuti è stata affidata a Pasquale Porcelli, autore della guida insieme alla giornalista Alma Sinibaldi.

Subito dopo si è svolta la divertente, a tratti emozionante, premiazione delle delle strutture di eccellenza, alla presenza dell’editore Vittoria Cisonno e dell’assessore Stefàno.

Lo spirito che anima il lavoro della redazione è sempre quello di valorizzare chi, con il proprio esempio, può costituire un modello positivo per tutto il settore – ha affermato Vittoria Cisonno. In questa guida la ristorazione e la ricettività turistica di Puglia si raccontano attraverso l’entusiasmo di tanti uomini e di tante donne che, dopo anni di studio e di sacrifici, hanno deciso di puntare sulla creazione di luoghi dedicati al vino e al cibo di qualità oppure di professionisti che, dopo anni di esperienza in altre regioni d’Italia e all’estero, hanno deciso di investire nelle proprie radici mettendo a frutto le loro preziose esperienze”.

Prestigiosa la “rosa dei premiati” per il 2011: premio sezione Ristomare a “La Barca” di Marina di Pulsano (Ta); miglior ristorante “Cibus” di Ceglie Messapica (Br); per la sezione trattorie premio a “Osteria del Seminario” di Bisceglie (Bt); migliore vineria “Un Quarto” di Bari; miglior fornello “Da Zio Pietro” di Cisternino (Br). Inoltre, per la sezione masserie premio a “Tenuta Sant’Andrea” di Muro Leccese (Le); per i B&B premio a “Lauascèzz” di Ostuni (Br); migliore dimora d’epoca la “Corte dei Francesi” di Maglie (Le) e migliore top residence “Borgo Egnazia” di Fasano-Savelletri (Br). Infine, premio chef emergente ad Antonio Pulini del Ristorante “Le Giare” (Ba), premio per la miglior cantina al Ristorante “Relais La Fontanina” di Ostuni (Br) e premio alla carriera allo chef Peppe Zullo del ristorante “Peppe Zullo” di Orsara (Fg).

Fra i momenti clou della serata la presentazione della novità 2012: per la prima volta non sarà solo in formato cartaceo ma anche in formato digitale, entrambi disponibili sia in italiano che in inglese. Su smartphone, tablet, computer di qualsiasi piattaforma, l’eccellenza pugliese sarà infatti ancor più accessibile attraverso le funzioni interattive.

Gran finale le specialità pugliesi preparate dagli chef dell’associazione “Buona Puglia”, presenti all’evento sia in qualità di eccellenti ambasciatori della gastronomia regionale, sia perché presenti nella guida e premiati nel corso degli anni sulla base delle segnalazioni dei lettori-gourmet: Lello Lacerenza del ristorante “Antica Cucina” di Barletta (Bt) ha presentato una millefoglie di melanzana, zucca gialla e scamorza murgiana affumicata; Graziano Lomonte e Francesco Nacci del ristorante “Relais La Fontanina” di Ostuni (Br), hanno proposto la “zuppa di legumi di campagna con verdure selvatiche e ventresca di maiale”; Angelo Silibello del ristorante “Cibus” di Ceglie Messapica (Br) una selezione di formaggi; Peppe Zullo del ristorante “Peppe Zullo” di Orsara di Puglia (Fg) ha presentato “il pane di Orsara incontra il Marasuolo e pane e pomodoro visto da Peppe Zullo”; Antonello Magistà del “Pashà” di Conversano (Ba) una “crema cotta di castagne e zuppa di cachi”; Anna Ancona del ristorante “Il Ritrovo degli Amici” di Martina Franca (Ta) delle ottime “orecchiette con broccoli, cacio e pepe”. Le bontà preparate dai maestri di cucina sono state degustate in abbinamento ai vini e agli oli extravergine d’oliva offerti dalle aziende socie del Movimento Turismo del Vino Puglia.

La guida La Puglia è servita è in vendita a 18,00 euro in libreria (e nelle migliori edicole) e sul sito www.tirsomedia.it.


Un commento

  • gabriele

    (1 dicembre 2011 - 19:17)

    Francesco Nacci del ristorante “Relais La di Ostuni (Br),

    n.b. il siddetto ristorante non si trova in ostuni ma bensì ha CEGLIE MESSAPICA,si prega di correggere. saluti gabriele.

I commenti sono chiusi.