Uniwine, quando l’università incontra il mercato

Letture: 237
Uniwine
Uniwine

di Rosa De Angelis

Promuovere il territorio irpino, che trova la sua massima espressione nel mondo vitivinocolo, creando un ponte tra l’università e il mercato, rappresentato dalle aziende che operano sul territorio. Torna per il secondo anno consecutivo, anche se con un nuovo nome, “UniWine”, la manifestazione ideata dall’ ASVE, l’associazione culturale degli studenti di Viticoltura ed Enologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, con sede ad Avellino, che vanta come presidente del Corso il professor Luigi Moio, grande esperto, consulente e al tempo stesso vignaiolo appassionato in quel di Mirabella eclano.

Uniwine
Uniwine

90 aziende campane, molte irpine e sannite, hanno aderito all’evento che si terrà proprio all’interno del cortile dell’Università del vino, che quest’anno compie 10 anni e per la quale si immagina per il futuro un allargamento di spazi e offerta formativa con il nascente Polo Enologico.
Musica, gastronomia e soprattutto i vini campani. E ancora laboratori di analisi sensoriale (entrambi i giorni dalle 18 alle 20 con ingresso libero) per educare i sensi a riconoscere quanto la natura ci ha dato.

Uniwine
Uniwine
Uniwine
Uniwine

Si parte il 16 con il jazz del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino e poi Dj An Rì; il 17 giugno è la volta della tribute band dei Led Zeppelin “Lezeplica” e a seguire il Dj Fabio Grillo.

Spazio dunque al contatto tra realtà diverse, come spiega Francesca Petracca dell’Asve: “L’obiettivo è quello di far conoscere l’università e creare un contatto con le aziende. Oggi infatti risulta difficile nel mondo del lavoro legare insieme università, cantine e territorio. – afferma – Anche la scelta di coinvolgere il Conservatorio Cimarosa di Avellino non è un caso. Per la stessa organizzazione dell’evento quest’anno abbiamo deciso di coinvolgere la Proloco e le aziende irpine, dal service alla gastronomia, con il Caffè letterario”. Ecco che sono proprio le giovani menti, gli enologi del futuro, che arrivano a comprendere come per crescere bisogna mettersi insieme, sostenendosi, facendo rete in una sorta di filiera che possa portare l’Irpinia tutta a beneficiare della ricchezza dei suoi vini e dei suoi territori. Ovviamente si parte dalla formazione degli enologi e degli agronomi, perché nulla può essere improvvisato o lasciato al caso. Si comincia dalla vigna per arrivare alla tavola senza dimenticare le altre variabili legate alle politiche sui territori, al marketing e all’enoturismo. In un mondo sempre più globalizzato, la territorialità può anche diventare un valore aggiunto se inserito in un percorso di crescita che, pur con qualche difficoltà, l’Irpinia negli ultimi anni sta tentato di portare avanti.
Associazione Culturale Studenti Viticoltura ed Enologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II
ASVE UNINA
Sede ( Università): Viale Italia, Angolo Perrottelli – Avellino
UniWine 16-17 giugno  18:00-01:00

Contatti:
Pagine Facebook:
Associazione: ASVE UNINA
Evento: UniWine
Email: asveunina14@gmail.com
Cell. 3299336663