#annodelciboitaliano | La Ministra Lorenzin al balsamico village di De Nigris

6/2/2018 1.8 MILA
Fratelli De Nigris e Lorenzin
Fratelli De Nigris e Lorenzin

Di fonte ad una platea di imprenditori, professionisti e rappresentanti della cultura, molti dei quali campani, un evento diventato una riflessione sull’identità dell’eccellenza Italiana

La Ministra della Salute Beatrice Lorenzin, il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e una platea di oltre 150 tra istituzioni, imprenditori, professionisti e rappresentanti del mondo della cultura, molti dei quali provenienti dalla Campania, si sono incontrati sabato 3 febbraio al Balsamico Village di Carpi.

Una serata nata sotto il segno dell’arte con l’esposizione, per una sola notte, di sette artisti di fama internazionale e una ventina di opere, ospitata in quello che è il primo parco a tema dedicato a un’eccellenza agroalimentare del Made in Italy e realizzato  dalla famiglia di imprenditori campani de Nigris, nei pressi della sede del Gruppo a Carpi

Inserito in un calendario di iniziative con cui il Gruppo De Nigris intende promuovere la cultura nell’Anno del Cibo Italiano, l’evento dal titolo “Dove l’arte incontra la tradizione” è diventato, grazie a questo straordinario parterre, un’occasione di confronto su temi di grande attualità, quali l’identità dei nostri prodotti e a loro competitività sul mercato globale.

Dove l'arte incontra la Tradizione fratelli de Nigrie e opera di Lello Esposito
Dove l’arte incontra la Tradizione fratelli de Nigrie e opera di Lello Esposito

In particolare la ministra Lorenzin ha messo l’accento sulla qualità e sicurezza del cibo italiano e sull’attenzione che contraddistingue il nostro paese nei controlli sulla filiera e nell’impegno contro le frodi. Il Presidente Bonaccini ha sottolineato l’importanza di “fare sistema” per le aziende italiane per un export competitivo.

De Nigris e Presidente Regione
De Nigris e Presidente Regione

Armando de Nigris che con i fratelli Raffaele e Luca è alla guida del Gruppo De Nigris, è entrato nel merito delle finalità della serata: “Il Made in Italy di qualità potrà sostenersi se solo noi imprenditori perseguiremo azioni virtuose, come quelle messe in campo quest’anno dedicato al cibo italiano nel mondo. Comunicare questa “identità e metamorfosi” del saper fare all’italiana, ovvero il cambiamento e l’ innovazione che non tradisce la nostre radici, ma diventa creatività, deve essere alla base di tutte le azioni di marketing per portare le imprese del settore fuori dai confini nazionali. Gli stessi imprenditori devono affiancarsi con questo impegno alla politica perchè ciascuno faccia la propria parte a promuove il sistema Made in Italy”.

Parole che hanno trovato il sostegno della Ministra della Salute, impegnatasi a farsi sostenitrice nel prossimo governo della costituzione di una Authority del Made in Italy, secondo il progetto presentato da de Nigris alla Camera dei Deputati in novembre dello scorso anno alla presenza del Ministro Franceschini e del ViceMinistro Olivero.