Artus: l’olio della Valle Cudina

13/11/2021 425
Nicola piccolo e nonno Ludovico
Nicola piccolo e nonno Ludovico

di Fabiola Pulieri

Il futuro dell’olivicoltura è sempre più affidato alle giovani generazioni e Nicola Palluotto ne è un esempio. A soli 26 anni è un giovane imprenditore di San Martino Valle Caudina, in provincia di Avellino, che ha trasformato la sua passione in attività. Circa due anni fa ha ricevuto in dono dal nonno gli uliveti che tanto aveva curato sin da quando era bambino. Si tratta di uliveti secolari di proprietà della famiglia da alcune generazioni, situati nel territorio di Sant’Agata de’ Goti a ridosso dell’antico acquedotto Carolino. Un uliveto che negli anni ‘70-’80 era di 25 ettari e poi si è ridotto a 8 ettari coltivati per la maggior parte ad Ortice e poi a Leccino, Pendolino e poche piante di altre cultivar minori.

Paesaggio
Paesaggio

L’eredità ricevuta dal nonno è per Nicola una grande responsabilità ma anche un grande amore ed è per questo che coltiva e lavora ogni giorno la sua terra per proseguire il viaggio  intrapreso con colui che gli aveva fatto anche da padre.

Ulivi di Ortice
Ulivi di Ortice

Con impegno e dedizione Nicola produce l’olio Artus, un monocultivar di Ortice, e ha avviato anche la coltivazione e produzione di ortaggi e conserve di cui è già disponibile la passata di pomodoro “Rosso Caudino” per rendere omaggio all’altro nonno che coltivava pomodori. L’olio Artus deve il suo nome all’antica ed illustre famiglia d’Artus o Artus, originaria della Francia, che si spostò nel Regno di Napoli per seguire re Carlo I d’Angiò. La torre d’Artus di Maddaloni (CE), eretta in posizione strategica, controllava l’accesso alla Valle Caudina e dominava ampia parte della pianura tra Capua e Nola dove sino a pochi anni fa si poteva ammirare lo stemma in marmo degli Artus.

Olive
Olive

Nicola Palluotto, proprio come la famiglia Artus, vigila sui terreni di famiglia e vuole riconquistare gli ettari che prima erano di nonno Ludovico e si sta impegnando molto affinché la qualità del suo olio, apprezzatissimo in nord Italia, in Olanda, Belgio e nord Europa, sia sempre più alta. La raccolta avviene da fine settembre in poi e la molitura è immediata per preservare tutti i sentori e i pregi dell’Ortice. Con la speranza di ottenere presto il riconoscimento della DOP l’intento principale del giovane Nicola è quello di valorizzare il suo territorio e ci sta riuscendo attraverso i suoi prodotti e soprattutto il suo olio.

Olio Artus monocultivar Ortice
Olio Artus monocultivar Ortice

Az. Agricola Palluotto Nicola

Via Torretiello (204,18 km)

Crocevia-Innocenzi

83018 San Martino Valle Caudina (Av)

[email protected]

 

Olio Artus €10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.