Azienda Agricola Porto di Mola e il territorio di Roccamonfina

19/6/2019 2.1 MILA
Azienda Agricola Porto di Mola
Azienda Agricola Porto di Mola

di Antonella Amodio

Trecento ettari tra vigneti, oliveti e orto, duemila mq di cantina completamente integrata, tre laghi ed un frantoio. Questi sono i numeri della cantina Porto di Mola, che sorge a Galluccio, nell’area del vulcano spento di Roccamonfina, nei pressi di un antico porto romano adoperato per trasportare vino ed olio nell’antica Roma. Un luogo magico, incontaminato, che le famiglie Capuano ed Esposito, proprietarie dell’intera tenuta – oggi rappresentata da Antimo Esposito – con passione si adoperano per la produzione di vini ed olio, che oggi sfiora le 300.000 bottiglie, vendute in tutto il mondo.

Azienda Agricola Porto di Mola
Azienda Agricola Porto di Mola

I vigneti, circondati dalla macchia mediterranea che contraddistingue il vulcano spento di Roccamonfina, composta da distese di boschi di castagno, primule, orchidee, anemoni ed altre specie erbacee, sono coltivati ad aglianico, falanghina, greco e fiano per un totale di 60 ettari. La composizione del terreno ricco di microelementi essenziali per la produzione di vino ed olio, testimonia la passata attività vulcanica del luogo – più antico del Vesuvio – che regala ai prodotti profumi e sapori particolari, che riconducono al territorio.

La ricca gamma dei vini di Porto di Mola è prodotta in agricoltura integrata a basso impatto ambientale, privilegiando pratiche agricole che garantisco una riduzione di impiego di prodotti fitosanitari. Da assaggiare la Falanghina Roccamonfina 2018 dai chiari profumi di mela limoncella, di fiori di arancio e frutta esotica, che al sorso rivela una spiccata freschezza e una accentuata sapidità.

Azienda Agricola Porto di Mola
Azienda Agricola Porto di Mola

Così come il rosso Peppì annata 2016, a base di aglianico (con un saldo di uve locali) che matura 8 mesi in botti di castagno. Un vino importante, dedicato al fondatore di Porto di Mola, che mostra al sorso un giusto connubio tra tradizione e innovazione. L’olfatto regala note di marasca, pepe nero, anice e macchia mediterranea, mentre all’assaggio emergono struttura e complessità, che contribuiscono ad accentuare la profondità del vino ed i tannini dolci. La lunga chiusura regala una nuance fumè.

Porto di Mola produce anche spumante e grappa. Un invito a visitare l’azienda, tra le più belle della Campania. I vini di Porto di Mola sono contraddistinti da un ottimo rapporto prezzo/qualità.

Porto di Mola
Via risiera 81050 Galluccio (CE)
[email protected]