Celsì Irpinia Aglianico Doc 2013 – Fiorentino

19/3/2018 1.1 MILA
Celsi' Irpinia Aglianico Doc 2013 Fiorentino
Celsi’ Irpinia Aglianico Doc 2013 Fiorentino

di Enrico Malgi

Dopo il Taurasi 2012, vincitore a Radici del Sud 2017, ecco l’etichetta Celsì Irpinia Aglianico Doc 2013 prodotta dalla piccola e monovarietale di Fiorentino di Paternopoli, dedicata a nonno Luigi. A questo proposito bisogna sfatare un luogo comune che solitamente vede protagonista la bottiglia di Aglianico irpino subalterna, se non addirittura vista come un surrogato, al più famoso Taurasi. Ed invece le cose non stanno propriamente così perché, a parte la più prestigiosa denominazione, il prezzo maggiore ed una più lunga maturazione per il Taurasi, l’uva è sempre la stessa ed il valore delle due bottiglie è quasi identico.

Controetichetta Celsi' Irpinia Aglianico Doc 2013 Fiorentino
Controetichetta Celsi’ Irpinia Aglianico Doc 2013 Fiorentino

Ciò premesso analizziamo com’è fatta questa etichetta, prodotta dalla piccola e monovarietale Azienda Agricola Fiorentino, di cui ho assaggiato la numero 2745 di appena 3333 bottiglie prodotte. Fermentazione e maturazione del vino prima in acciaio e poi affinamento in botti piccole per otto mesi e successiva elevazione in vetro per ulteriori sei mesi. Tasso alcolico di tredici gradi. Prezzo finale intorno ai 20,00 euro.

Nel bicchiere colore rosso rubino scintillante, con riflessi purpurei ai lati. Al naso si propone un bouquet ampio e complesso, che regala le sue ricche essenze di amarena, prugna, ribes, mirtilli, more e viola. Raffinata e  lae speziatura: vaniglia, noce moscata, chiodi di garofano, pepe nero e zenzero. Pregevole la successione olfattiva di variegate impronte: muschio, balsamo, mentolo, tabacco, liquirizia, goudron e cuoio. Bocca ampia, che accoglie con delicata ospitalità un sorso elegante più che potente, morbido, frutto di una trama tannica ben tessuta. Percezione palatale in perfetta armonia ed equilibrio. Tensione gustativa strutturata, profonda, sapida e minerale. . Ancora molti anni davanti a sé. Da spendere su un piatto di pasta al ragù, agnello al forno e formaggi stagionati.

Sede a Paternopoli (Av) – Contrada Barbassano
Tel. 0827 71463 – Cell. 347 4869310
[email protected]www.fiorentinovini.it
Enologo: Lorenzo Landi
Ettari vitati: 6,5 – Bottiglie prodotte: 10.000 – Vitigno: aglianico

 

Un commento

    Marcello

    (19 marzo 2018 - 09:11)

    e dalle ancora co sto goudron dopo appena 4 anni per 1 Aglianico, ahahah…

I commenti sono chiusi.