Cristian Torsiello lascia Valva e porta Arbustico al Royal di Paestum

7/1/2018 13.3 MILA
Hotel Royal Paestum Piscina
Hotel Royal Paestum Piscina

Cristian Torsiello lascia Valva e apre Arbustico all’Hotel Royal di Paestum della famiglia Buccella a via Francesco Gregorio, 40. La notizia non è ancora ufficiale ma la firma c’è.
Si chiude così una avventura bella ma difficile e dura, quella di Valva dove insieme al fratello Tomas aveva aperto il suo locale nel 2012. Cinque anni con tante soddisfazioni e apprezzamenti, il più importante di tutti la stella Michelin nel 2015, ma la realtà è stata più forte: meno di duemila abitanti, fuori da ogni rotta turistica o anche di passaggio, le due città più vicine sono Salerno a 80 e Potenza a 60, sia pure ben collegate dall’autostrada.
L’idea di trasferirsi a Paestum nasce quasi per gioco in una serata a Pari Biosteria, il bel ristorante aperto all’interno nel 2014 del Royal inizialmente con la consulenza di Antonio Pisaniello e che poi ha cambiato più mani in questi tre anni.
Non si trasferisce solo Cristian Torsiello, ma tutto il concept di Arbustico, a cominciare dall’uso di materie prime non omologate e fresche del territorio che ha sempre distinto il cuoco stellato, previsto quindi anche il restyling della sala dove inizialmente ci sarà anche Tomas con Giuseppe Lupo mentre sulle cucine basta entrare visto che è già stato fatto un cospicuo investimento che le ha portate ad alto livello.
Evidente il reciproco vantaggio.
Il Royal può vantare un cuoco stellato che, presumibilmente, manterrà la stella essendo le condizioni strutturali di lavoro migliorate, almeno sulla carta salvo poi verifica pratica, diventando così il primo albergo stellato della storia di Paestum. Torsiello potrà lavorare in un ambiente importante, godere del vantaggio delle stanze che, come si sa, aprono le porte a qualsiasi risultato possibile sulla Rossa: Paestum è il cuore della Piana del sele con imprenditori agricoli e albeghieri importanti e un tessuto sociale capace di sostenere più locali stellati per non parlare dell’importanza del turismo ai Templi e sul mare. Infine è la principale porta di accesso al Parco Nazionale del Cilento.
Insomma, le premesse ci sono davvero tutte, compreso il fatto che Paestum sta diventando una realtà sempre più interessante dal punto di vista enogastronomico anche grazie alle dieci edizioni fatte dalle Strade della Mozzarella che hanno portato sul territorio praticamente tutti i grandi cuochi italiani e tanti internazionali oltre che tutta la stampa specializzata.
La mossa a sorpresa del Royal potrebbe spingere altri a investire nel settore.
Chi vivrà, berrà.
Intanto, da febbraio, una cosa è certa: Cristian Torsiello apre Arbustico all’Hotel Royal di Paestum a via Francesco Gregorio, 40.

3 commenti

    Mondelli Francesco

    (7 gennaio 2018 - 09:37)

    Chi vivrà berrà:sembra una banalità ma per noi c’è tanta verità e per questa chicca dei primi giorni dell’anno il “Gran Capo” bisogna ringrazià.PS.Oltre le cose già dette mi permetto di aggiungere che per Paestum un valore aggiunto è senz’altro il turismo archeologico oggi notoriamente in aumento anche grazie al nuovo sovrintendente.FM.

    Giustino Catalano

    (7 gennaio 2018 - 17:23)

    Grande Cristian. Farà cose bellissime. Ne sono certo.
    In bocca la lupo

    Marco

    (7 gennaio 2018 - 19:21)

    La mosa a sorpresa bisogna correggere in mossa!!!

I commenti sono chiusi.