Archivio Dicembre 2012

Buon anno dal Cilento: happy hour soleggiato al Tintobrace di Sapri

Eventi da raccontare 1

di Enrico Malgi Per un po' di tempo tutto il mondo ha tenuto il fiato sospeso per l'apprensione derivante dalla profezia Maya sulla fine del nostro pianeta. Per fortuna, com'era prevedibile, essa si è rivelata fasulla e così, dopo il fatidico giorno del 21 dicembre che è passato senza colpo ferire, la…  Leggi tutto »

Ristoranti a New York. Quattro consigli da 10 a 150 dollari

Città e paesi da mangiare e bere 0

Angela Vitaliano è una giornalista che vive e lavora a New York. Le abbiamo chiesto qualche indicazione sciué sciué per mangiare nella Grande Mela per chi fa un breve soggiorno. Ecco i suoi suggerimenti di Angela Vitaliano Se è vero che New York è’ la città’ che non dorme mai,…  Leggi tutto »

Capodanno da mangiare: da Bottura a Cannavacciuolo, i cenoni dei migliori cuochi del Nord a confronto

Curiosità 6

di Leo Ciomei Ci siamo, passata l’incerta Fin du Monde (ma diciamolo: era solo un’occasione per aprire le nostre più pregiate bottiglie), si avvicina la fine dell’anno, questa sì certa e implacabile. Periodo di crisi, incertezze, instabilità politica, bla bla bla…ma vediamo un po’ cosa ci offrono i grandi ristoranti in…  Leggi tutto »

Capodanno da mangiare: a Roma e in Toscana si rivivono i magnifici anni ’90!

Curiosità 8

di Leo Ciomei E oggi vediamo un po’ invece cosa ci offrono i ristoranti del centro Italia.  Qui a farla da padrone sono i locali di Roma e Firenze ma quello che balza agli occhi è la differenza abissale che passa dal costo del cenone de La Pergola (1.200 euro !) e tutti…  Leggi tutto »

Capodanno da mangiare, al Sud si sparano botti e triglie: alta cucina low cost

Curiosità 26

di Leo Ciomei Dulcis in fundo veniamo ai locali del sud. Qui la prima impressione è quella dei costi più bassi rispetto al resto d’Italia. Con le sole eccezioni de La Torre del Saracino (ma, si sa, la qualità si paga…) e del Comandante (e qui la location a 5 stelle…  Leggi tutto »

Antelio 2007 Aglianico del Vulture doc |Voto 87/100

I vini da non perdere > in Basilicata 0

CAMERLENGO Uva: aglianico Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro Fermentazione e maturazione: acciaio e legno Vista 5/5. Naso 24/30. Palato 24/30. Non Omologazione 34/35. Faccia da brigante innamorato, Antonio Cascarano ama la vita. Vive a Roma ma come tutti i terroni non riesce a rompere il cordone ombelicale…  Leggi tutto »

A.A.A. Affittasi cantina: un’iniziativa della Cantina del Vescovo

News dalle aziende e dagli enti 1

di Nunzia Gargano A.A.A. Affittasi cantina. Questa l’ultima iniziativa lanciata dalla famiglia Califano per offrire un ulteriore servizio alla propria affezionata clientela e soprattutto agli amanti del buon vino che vogliono custodire le proprie bottiglie come tante opere d’arte. Lo staff dell’osteria enoteca “La cantina del Vescovo, dal 2002 in via Casa…  Leggi tutto »

L’ultima trovata di Raspelli: burlesque e danze orientali con Francesca Cavallotti tra Piacenza, Cremona e Milano

Curiosità 16

Edoardo Raspelli, si sa, ama la vita. Ecco l’ultima trovata del critico gastronomico, un comunicato stampa che non annoia e che riteniamo inutile rimaneggiare. I VIP BRINDANO AL 2013 TRA BURLESQUE E DANZE ORIENTALI E’diventato addirittura di moda dopo che Dita von Teese,ex moglie di Marilyn Manson, si è immersa nella…  Leggi tutto »

Muscat de Chambave 2011 Valle d’Aoste doc La Vrille

I vini da non perdere > Assaggi 6

Tra gli assaggi indimenticabili dell’anno spicca con esuberanza lo Chambave Muscat 2011 di Hervé Deguillame, consolidando la mia passione per i bianchi della Vallée. La Vrille, il viticcio, è una realtà piccola, ma molto virtuosa,  sospesa sulle Alpi, a Verrayes, tra Chambave e Nus. Le dimensioni ridotte dell’azienda, un ettaro…  Leggi tutto »

Irpinia da amare: la festa dei giovani cuochi a Villa Assunta

Eventi da raccontare 12

di Serena De Vita e Lello Tornatore E’ molto bello che in una situazione di arretramento dei consumi enogastronomici, quale è quella che stiamo vivendo nella nostra provincia di più, ma anche nella regione, ci sia un gruppo di giovani chef emergenti dalle idee fresche, nuove, ma nello stesso tempo rivolte al…  Leggi tutto »

Senex 2005 Taurasi 2005 docg

I vini da non perdere > in Campania > Benevento 1

   Uva: aglianico Fascia di prezzo: da 10 a 12 euro Fermentazione e maturazione: acciaio e legno Uno dei territori irpini destinati a riservarci qualche bella sorpresa è sicuramente Montemarano, sinora in grande spolvero soprattutto grazie a Salvatore Molettieri & Figli.  Alcune cantine, come questa di Giovanni, operano già da qualche anno,…  Leggi tutto »

Effetto Soldera: svuotate le vasche della cantina di Calogero Mannino a Pantelleria

News dalle aziende e dagli enti 3

La cantina Abraxas di Pantelleria di proprietà di Calogero Mannino, ex ministro dell’Agricoltura e attuale parlamentare, è stata bersaglio di un attentato analogo a quello subito nei giorni scorsi da una cantina di Montalcino: sono state infatti svuotate le vasche di vino. Parte dell’annata 2012 e circa 250 ettolitri…  Leggi tutto »

Casa del Nonno 13 raddoppia a Salerno. Con Crivella e Ciripizza è ormai conflitto di interessi:-)

Curiosità 16

Evviva, evviva e evviva. Abito nel centro di Salerno e la fine d’anno si annuncia davvero positiva per me. Ha aperto il bar con i gelati di Enzo Crivella, Kriò. Poi la settimana scorsa la buona novella: Cosimo Mogavero ha aperto Ciripizza a cento metri….  Leggi tutto »

Il cake design di Claudia Deb. Giarrettiera golosa

Le torte e i dolci di Claudia Deb 0

di Claudia Deb Capodanno: lenticchie a mezzanotte, melograno, 12 chicchi d’uva e biancheria rossa. Usanze che “dovrebbero” portarci fortuna e salute per l’anno nuovo. E se l’intimo rosso lo rendessimo goloso? Un dolce, piccante, stuzzicante, intrigante portafortuna da indossare. L’unico che si indossa e si sfila con i…  Leggi tutto »

Ziti con agnello e ventricina teramana

Le ricette > i primi 0

Nella società dello spreco fa molto chic parlare di ricette degli avanzi, ma questa lo è davvero perché nasce dall’idea di utilizzare la parte di agnello cotto al forno, di cui sono ghiotto, avanzato nei piatti o nella teglia. Per farlo è necessaria una spinta e siccome agnello chiama Abruzzo e Abruzzo chiama,…  Leggi tutto »

Visitate i presepi di San Gregorio Armeno? Ecco le 12 migliori pizzerie della zona segnalate dalla Guida per iPhone e iPad. E altri 7 indirizzi da non perdere per sette motivi validi

Città e paesi da mangiare e bere > Le pizzerie > La Pizza e basta 3

  di Monica Piscitelli Primo assaggio di una sequela di festività. Un po’ di più alla festa della Immacolata che inaugura definitivamente quelle natalizie. A Napoli si dice “’na votata e ‘na girata e stamm nata vot’ a Natale!”. Quello del 2012 sarà probabilmente un Natale difficile, vista la crisi…  Leggi tutto »

Fiano di Avellino 2004 docg Vadiaperti

I vini da non perdere > in Campania > Avellino 1

Uva: fiano di Avellino Fascia di prezzo: nd Fermentazione e maturazione: acciaio Mi capita raramente di leggere una degustazione che avrei voluto scrivere io. Questa di Barbara Brandoli, bravissima sommelier e wineblogger di Modena, per esempio, pubblicata prima su Fb e poi su Divino Scrivere. E allora, ovviamente con gentile consenso della…  Leggi tutto »

Kevin Zraly’s Windows on the World Complete Wine Course: un insulto al vino italiano

Polemiche e punti di vista 23

Il mio amico Tom stavolta si è incazzato davvero. Ha preso il testo di Kevin Zraly e gli ha fatto fare una lunga macerazione su bucce ottenendo una spremuta di inesattezze, falsità, luoghi comuni, vuoti e dimostrando di non conoscere affatto l’argomento. Ci uniamo al consiglio di Tom: Kevin, se ti piacciono solo…  Leggi tutto »

Dragoni, pizzeria Il Boccon Divino: la pizzeria che guarda i monti del Matese

Le pizzerie 2

di Franco D’Amico La Locanda del Boccon Divino, una piacevole realtà nell’Alto Casertano, a pochi passi dalla statale Telesina 372 in uscita a Dragoni, da circa 10 anni apre la buona tavola alla ristorazione proponendo nel menù anche la pizzeria, già inaugurata dall’estate scorsa,   rivolta ad una clientela sempre più esigente e…  Leggi tutto »

Garantito IGP. Il premio Giulio Gambelli alle battute finali

GARANTITO IGP 0

di Carlo Macchi A quasi un anno dalla scomparsa  entra nel vivo il premio Giulio Gambelli, intitolato alla memoria di questo grande personaggio toscano. Il “Giulio Gambelli” premierà il giovane enologo al di sotto dei 35 anni che abbia “firmato” vini aderenti all’idea di fare vino di Giulio Gambelli,  quindi cercando…  Leggi tutto »

Sei di destra o di sinistra? Lo capisco dalla lingua

Minima gastronomica 7

In tutti questi anni di letture polverose e avide ricerche nelle biblioteche dei templi ho cercato la risposta alla domanda che divide in due l’umanità: come si diventa di destra o di sinistra? Cosa scatta nel cervello? La condizione sociale è un criterio, ma sicuramente non l’unico visto che nessuno dei grandi leader…  Leggi tutto »

A Napoli Mia il menu delle feste con i medici dell’A.M.A di Acerra

Eventi da raccontare 2

di Tommaso Esposito Un caffè al Gambrinus. La sfogliatella da Pintauro. Un salto alla Metro di Via Toledo. Poi il Tunnel Borbonico. Quattro passi a zonzo. Napoli Bella. E via a pranzo da Antonella Rossi. Napoli Mia. Anche quest’anno l’ associazione dei medici acerrani A.M.A. ha…  Leggi tutto »

Una giornata a “pasta filata” degustando Caciocavallo di Castelfranco in Miscano sulla via lattea del Fortore

I miei prodotti preferiti 5

di Annito Abate «Seconda stalla a destra, questo è il cammino e poi dritti fino a Miscano, poi la strada la trovi perché porta ai formaggi da Re». Non me ne voglia Bennato se “attraverso” in maniera differente la sua “isola che non c’è”, percorrendone una via “lattea” alternativa e spingendomi…  Leggi tutto »

Lacryma Christi bianco 2011 doc Casa Setaro Voto 87/100

I vini da non perdere > in Campania > Napoli 0

Uva: caprettone, falanghina Fascia di prezzo:: da 5 a 10 euro Fermentazione e maturazione: acciaio Vista 5/5. Naso 24/30. palato 26/30. Non Omologazione 32/35 Sono sempre più competitivi e interessanti i bianchi del Vesuvio dove si è affacciato quest’anno anche l’enologo irpino Carmine Valentino sui due versanti, in quello nord con…  Leggi tutto »

Fuocomuorto e i bianchi del Vesuvio

I vini da non perdere > in Campania > Napoli 1

di Sara Marte Li abbiamo trovati in forma e questo è buon segno per il Vesuvio.Prima che venissimo travolti dal Natale, siamo andati a trovare Vincenzo Oliviero nella sua azienda Fuocomuorto. Ci sono piccole, piccolissime realtà che lavorano in silenzio, eppure sgobbano su ripide vigne di pochi ettari. Nascosti poco più…  Leggi tutto »

Vigna Pezza La Corte 2004 Aglianico del Taburno doc |Voto 88/100

I vini da non perdere > in Campania > Benevento 0

Uva: aglianico Fascia di Prezzo: da 5 a 10 euro Fermentazione e maturazione: acciaio e legno Vista 5/5. Naso 25/30. Palato 27/30. Non Omologazione: 31/85 Siamo in una delle vigne storiche della Campania, tra le prime ad essere utilizzate come cru, proprio a ridosso dell’azienda a trecento metri di altezza con…  Leggi tutto »

I dolci nella tradizione natalizia d’Ischia: i fichi secchi infornati

I miei prodotti preferiti 0

di Bruno Macrì Tra i più tradizionali ed antichi dolci natalizi dell’isola d’Ischia vanno menzionati certamente i fichi secchi infornati: uno dei piatti simbolo dell’economia contadina nella quale vanno ricercate le vere radici dell’isola.  Il fico è una delle piante da frutto più diffuse sull’isola d’Ischia. Vuoi per la grande produzione…  Leggi tutto »

Dieci ricette per il vostro Natale fra tradizione e innovazione, by Compagni di Blogger

Le ricette 1

Ecco a voi il riepilogo delle ricette tradizionali e innovative proposte per la staffetta natalizia di Compagni di Blogger nella splendida maratona di questi giorni. Per il vostro Natale avete solo l’imbarazzo della scelta. Terrina di anatra e nocciole, il suo foie gras con gelatina di Gewurztraminer e pan brioche…  Leggi tutto »

La Signora 2009 Primitivo di Manduria Morella

I vini da non perdere > I vini del Mattino > I vini da non perdere > in Puglia 2

L’Italia ha perso una generazione nei campi. Quella del padre di Gaetano Morella, che vide nella chimica la possibilità di affrancarsi dalla fatica e dal sudore nei campi e, soprattutto, di regalare maggiore certezza al reddito agricolo. Oggi la nuova generazione di agricoltori, magari con il diploma o la laurea in tasca, torna…  Leggi tutto »