Eat Prato Winter, Prato – La party winter pratese in attesa del Natale

9/12/2019 670
eatPRATO Pastry Show
eatPRATO Pastry Show

di Lorenzo Allori

Prende il via nel fine settimana del 14 e 15 dicembre l’edizione invernale di eatPrato, la città toscana rifugio dei golosi che ospita all’interno della cinta muraria trecentesca  una miriade di appuntamenti organizzati dal Comune di Prato e dalla Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori tipici pratesi che mescolano come in un buon cocktail l’enogastronomia alle tematiche cultruali e sociali, kalokagathia direbbero i greci.

eatPRATO - la vista da Palazzo Pretorio quartier generale dell'evento
eatPRATO – la vista da Palazzo Pretorio quartier generale dell’evento

Centro focale di esibizioni e degustazioni di pasticcieria, lab di panificazione dolce e salata (celeberrimo il biscotto di Prato) il superbo edificio medievale che ospita il Museo Civico il Palazzo Pretorio, fulcro aggregativo della comunità. Non mancano i percorsi culinari con visite guidate e degustazioni  tra ville e palazzi storici, che tanta fortuna e riscontro hanno avuto nell’edizione di quest’anno. 
Le notti roboanti termineranno dopo le visite ai pluripremiati cockatil bar con vere colazioni d’autore invece lungo il circuito delle pasticcierie.
Si inizia con un caro protagonista venerdì 13 dicembre alle 18.00: Paolo Sacchetti, ” 3 Torte” per la guida del Gambero Rosso 2020, ospiterà un pastry show nel suo laboratorio, durante il quale verrà lanciato il nuovo dolce dedicato a eatPRATO Winter 2019.
 “Un nuovo dolce ma che magari potrebbe strizzare l’occhio anche al salato” racconta Paolo Sacchetti, lanciando una sfida ai colleghi che potranno dare vita a degustazioni mirate dopo aver sfornato pane, schiacciata dolce e salata, biscotti, il pan di ramerino pratese con uva sultanina e rosmarino, di origine medievale e alla mortadella di Prato IGP, Presidio Slow Food, anch’essa esempio di dolce e salato, dato che il segreto è una miscela unica di alchermes e spezie nell’impasto.
 La mixology, per eatPRATO Winter avrà un ruolo precipuo, diventando quasi una cucina liquida declinata  con i dessert o come vero piatto a sé a base di miscelati. A presentare il primo abbinamento sabato pomeriggio alle 17.00 è  Luca Borgioli, che durante un pastry show improvviserà un nuovo dolce da abbinare ad un cocktail preparato dal barman Enzo Russotto.

eatPRATO Videomapping Palazzo Pretorio
eatPRATO Videomapping Palazzo Pretorio

Il tutto culminerà con lo SweetPRATO Party a cominciare dalle 18.00 fino alle 22.00 di sabato 14 e domenica 15 dicembre nella corte di Palazzo Pretorio: una gamma infinita di variazioni di pasticcieria dolce e salata in versione mignon o al piatto firmate dai  pasticcieri pratesi, ; in abbinamento ai cocktail che ai mo-cktail, realizzati sul posto.
Dal primo mattino,  le colazioni ad arte e a tema: natalizia, a base di castagne, green, salty, tradizionale, contadina.  Giacchè la prima colazione a Prato è un vero culto (la città con la più alta percentuale di prime colazioni consumate in bar pasticcerie), dallo “scendiletto”, la sfoglia farcita di crema pasticcera servita ancora leggermente calda al berlingozzo, e poi pan brioche, biscotti della salute, pan con l’uva, crostate, zuccherini di Vernio, mantovana, Giulebbe ai fichi di Carmignano, torte da credenza e dolci di farina di castagne, sono soltanto alcuni dei tanti dolci della tradizione pratese.

eat PRATO Palazzo Pretorio-quartier generale della manifestazione
eat PRATO Palazzo Pretorio-quartier generale della manifestazione

Non resta che attendere che arrivi questo dolce weekend che grazie a eatPrato catapulterà di certo con estrema dolcezza gli avventori in pieno clima natalizio, grazie a un irripetibile Winter party.

 

eatPRATO Pastry Show foto 01

 

eatPRATO – la vista da Palazzo Pretorio quartier generale dell’evento foto 02

 

eat PRATO Palazzo Pretorio-quartier generale della manifestazione foto 03

 

eatPRATO Videomapping Palazzo Pretorio foto 04