Giuseppe Di Iorio, lo chef italiano che ha incantato Angelina Jolie

11/3/2022 762
aroma restaurant roma una stella michelin
aroma restaurant roma una stella michelin

di Bruno Sodano

Siamo a Roma, di fronte al Colosseo, uno dei monumenti più imponenti d’Italia e il più importante del mondo antico. Dalle camere di Palazzo Manfredi, dimora storica adibita ad esclusivo hotel, è possibile ammirarlo in tutta la sua bellezza. Farsi un regalo scegliendo di vivere un soggiorno qui è un’esperienza a tutto tondo da annoverare fra quelle più belle da fare nella propria vita.

la vista dell'aroma restaurant di Roma Palazzo Manfredi
la vista dell’aroma restaurant di Roma Palazzo Manfredi

La terrazza di Palazzo Manfredi ospita il ristorante Aroma, una stella Michelin, tappa fissa in Capitale dell’attrice americana Angelina Jolie. Come darle torto: lo chef, Giuseppe Iorio, porta in tavola una cucina italiana di facile interpretazione, studiata per esaltare il Made in Italy e offrire anche alla clientela internazionale un quadro della cucina italiana moderna. Con  esperienza e passione riesce ad interpretare luogo e la sua bellezza con una cucina che sottolinea il paesaggio e lo arricchisce di emozioni.

La vista dalle camere del Palazzo Manfredi
La vista dalle camere del Palazzo Manfredi

La carta dei vini è ben studiata – etichette che non deludono – con possibilità di scegliere percorsi che accompagnano la cena. A giudicare da quanto visto con la sala piena, sono diversi i commensali si affidano nelle mani del Sommelier Federico Maramao che ha la capacità di consigliare interpretando i gusti di ogni ospite sorprendendo i più curiosi.

la cantina dell'aroma restaurant di Roma
la cantina dell’aroma restaurant di Roma

La sala ben prestante con un servizio molto attento all’ospite a cura di Alessandro Orfini e Damiano Verdone. Entrambi riescono a coccolarti e a farti sentire un vero V. I. P.

Con l’entrée ben si comincia e si riesce a percepire quello che poi ci aspetterà durante la serata. Un alternarsi di sapori e consistenze che divertono il palato, nel solco della tradizione e con l’inserimento di guizzi tecnici.

Mantecato di baccala' su chips alla cipolla rossa di Tropea - Nido croccante di uovo di quaglia con ricotta di bufala - Cestino con acqua di polpo
Mantecato di baccala’ su chips alla cipolla rossa di Tropea – Nido croccante di uovo di quaglia con ricotta di bufala – Cestino con acqua di polpo

I menù degustazione sono diversi e in cucina sono molto bravi a garantire un servizio eccellente in caso di allergie o intolleranze alimentari. Partiamo con una ricciola marinata alla fava tonka, mela annurca e avocando. Una tartare rassicurante con una sua personalità fatta di note fresche.

Tartare di ricciola marinata alla fava Tonka con mela annurca e avocado dell'Aroma restaurant di Roma
Tartare di ricciola marinata alla fava Tonka con mela annurca e avocado dell’Aroma restaurant di Roma

In tutto il menù si apprezza il tocco delicato e attento, una cucina fondata su basi classiche che mira a valorizzare l’identità mediterranea.

il pane dell'aroma restaurant di roma
il pane dell’aroma restaurant di roma
pane e olio aroma restaurant
pane e olio aroma restaurant

Tecnica e attenzione alle cotture per portate confortevoli come ad esempio i tortelli di patate con bottarga e ricci che vengono serviti accompagnati da una equilibrata salsa all’aglio nero molto funzionale al piatto.

Il risotto, burro affumicato al whisky torbato e alici ci fa capire quanto una grande materia prima riesce con arguzia a trasformarsi in piatti che lasciano il segno.

Risotto al burro con whisky torbato e alici dell'Aroma Restaurant di Roma
Risotto al burro con whisky torbato e alici dell’Aroma Restaurant di Roma
Ravioli con patate e ricci dell'Aroma Restaurant
Ravioli con patate e ricci dell’Aroma Restaurant
Vellutata di porcini e cardoncelli
Vellutata di porcini e cardoncelli

In tutto si nota una mano concreta e precisa capace di rispettare ogni singolo ingrediente senza stressarlo o stravolgerlo eccessivamente. Anche sui secondi troviamo gusto e materia come nel baccalà alla puttanesca, un piatto che racchiude i profumi della tradizione e che si esprime in bocca in maniera incisiva grazie alle note aromatiche intense e alla salsa di pomodori del piennolo di grande carattere.

Baccala' arrosto e affumicato con alloro e rosmarino, su purea di pomodoro del piennolo dell'Aroma restaurant di Roma
Baccala’ arrosto e affumicato con alloro e rosmarino, su purea di pomodoro del piennolo dell’Aroma restaurant di Roma
Rana Pescatrice con crema di friggitelli e polvere di capperi dell'Aroma restaurant di Roma
Rana Pescatrice con crema di friggitelli e polvere di capperi dell’Aroma restaurant di Roma

I dolci tendono a fondersi con l’arte e i giovani pastry chef – Irene Tolomei  e Roberto De Santis–  sono molto attenti al dettaglio. Irene c’è da dire che è una professionista che mira a sedurre il commensale prima sul piano estetico e poi su quello gustativo.

pre dessert dell'Aroma Restaurant di Roma
pre dessert dell’Aroma Restaurant di Roma
Fine pasto di Irene Tolomei dell'Aroma Restaurant di Roma
Fine pasto di Irene Tolomei dell’Aroma Restaurant di Roma
I dolci di Irene all'Aroma Restaurant di Roma
I dolci di Irene all’Aroma Restaurant di Roma

Una selezione dolciaria che conclude in maniera impeccabile quella che è una cena in uno dei posti più romantici del mondo.

Dopo questa bellissima esperienza non vi resta che scendere al piano inferiore del palazzo facendovi coccolare da uno dei bartender che lavorano al The Court – uno dei migliori secondo la fifty best bar per il 2021. Un mix perfetto di storia, gusto e benessere.

Dove bere cocktail a Roma - The Court
Dove bere cocktail a Roma – The Court
I cocktail di Nicolo' Certelli al The Court di Roma
I cocktail di Nicolo’ Certelli al The Court di Roma