Jacca Ventu Melissa Rosso Superiore Doc 2012 Ranieri La Pizzuta del Principe Vino

12/11/2016 914
Jacca Ventu Melissa Rosso Superiore Doc 2012 La Pizzuta del Principe
Jacca Ventu Melissa Rosso Superiore Doc 2012 La Pizzuta del Principe

di Enrico Malgi

L’azienda agricola calabrese Pizzuta del Principe appartiene alla famiglia Ranieri fin dall’inizio del XX secolo. Negli anni ’90 poi è stata fondata l’attuale cantina per merito di Albino Bianchi e di sua moglie Clara. E da allora è stato un susseguirsi di successi per una produzione vinicola di assoluta eccellenza. In modo particolare l’etichetta Jacca Ventu è stata oggetto di numerosi riconoscimenti anche a livello nazionale. Alle passate edizioni di Radici del Sud ha sempre ottenuto buoni piazzamenti, così com’è successo anche per l’edizione 2016, dove la giuria dei Buyers le ha conferito il secondo posto ex aequo.

Controetichheta Jacca Ventu Melissa Rosso Superiore Doc 2012 La Pizzuta del Principe
Controetichheta Jacca Ventu Melissa Rosso Superiore Doc 2012 La Pizzuta del Principe

Il nome completo di questa bottiglia è Jacca Ventu Rosso Melissa Superiore Doc 2012. Si tratta di un blend di gaglioppo al 90% e saldo di greco nero. Dopo la fermentazione, il vino è stato per due anni in legno e poi ha passato sei mesi di affinamento in vetro. La gradazione alcolica è di tredici e mezzo. Il prezzo finale in enoteca è di 16,00 euro.

Colore rubino chiaro, screziato di lampi purpurei. Bouquet voluttuoso ed intenso, ricco di espansivi profumi del sottobosco, di nuances floreali e di fieno, di aromi mediterranei, di un coté speziato di noce moscata, di chiodi di garofano, di zenzero e di vaniglia e d’incidenze terziarie di cioccolato, di tabacco e di goudron. Sulla lingua plana un sorso subito caldo, ma anche fresco, morbido, dinamico ed avvolgente. Trama tannica superbamente ricamata e fine. Solido ed espressivo l’impianto strutturale di notevole caratura, per corposità, equilibrio, terrosità, e sapidità. Finale lungo, irradiante ed appagante. Ottimo interpretazione varietale di un vino da conservare ancora per qualche anno e da abbinare ai piatti saporiti della cucina calabrese. Prosit!

 

Sede a Strongoli (Kr) – Contrada La Pizzuta
Tel e Fax 0962 88252
info@lapizzutadelprincipe.itwww.lapizzutadelprincipe.it
Enologo: Lino Carparelli
Ettari di proprietà: 100, di cui 8 vitati – Bottiglie prodotte: 70.000
Vitigni: gaglioppo, magliocco, greco nero e bianco, cabernet sauvignon, pecorello e chardonnay.