La mitica ricetta delle Linguine al cartoccio del ristorante Bellini di Napoli

2/5/2020 16.7 MILA

Linguine al cartoccio
Linguine al cartoccio

di Gennaro Tommasino 

Tradizione e storia che vengono in pieno rappresentati dal piatto di punta: le linguine al cartoccio, cucinate con una tecnica particolare che differenzia Il Bellini dalle altre attività che in seguito hanno proposto questa portata.

Gennaro Tommasino
Gennaro Tommasino

Ricetta di Gennaro Tommasino

  • 15 minutiTempo di preparazione
  • 30 minutiTempo di cottura
  • 3.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • Aglio
  • olio
  • prezzemolo
  • sale
  • polpo
  • calamaro
  • gambero
  • scampi
  • vongole
  • cozze
  • lupini
  • fasolare
  • taratufi
  • pomodorino datterino/carta pergamena vegetale

Preparazione

Mettere tutti gli ingredienti indicati nella pentola con il coperchio. Per i primi 10 minuti far aprire i gusci e dunque cominciano ad insaporirsi tutti gli ingredienti. Togliere il coperchio dalla pentola e tenere in cottura a fiamma viva per altri 10 minuti.
Intanto portare a cottura le linguine. Quando le linguine sono quasi pronte, scolarle. Mettere insieme tutti gli ingredienti con la pasta e spadellare per 5 minuti a fuoco vivo. Una manciata di prezzemolo e poi mettere il tutto nella carta vegetale pergamena chiudendo tutto creando una forma a caramella. Gli ultimi 3 minuti mettere il cartoccio nel forno.
Questo ultimo passaggio è fondamentale perché è un ultimo step di cottura che avviene quando tutti gli ingredienti sono chiusi nella carta
vegetale e il vapore amalgama sapori, odori e proprietà degli ingredienti.

Restano alcuni ingredienti top secret ma l'elemento che fa la differenza è proprio la pergamena vegetale .

3 commenti

    Raffaele Arico raffaele.arico

    Sono convinto che i trucchi e gli ingredienti segreti abbiano un’importanza decisiva.
    Ad esempio, ho assaggiato più volte il vostro piatto, e non ho mai trovato un granello di sabbia, mentre aprendo i frutti di mare tutti insieme, il rischio è certamente alto.
    Tral’altro, sono anche convinto della presenza di acqua di cottura nel sugo, e del fatto che la pasta venga colata parecchio prima del raggiungimento del punto di cottura.
    Grazie e complimenti.

    9 Febbraio 2019 - 22:54

    Paolo

    La mangiavo 45 anni fa , ai tempi dell’Università, bellissimo ricordo

    4 Maggio 2020 - 07:50

    Pasquale

    Questa non è una ricetta.È l’elenco degli ingredienti necessari a comporre il piatto.Mancano le dosi.Se non volete divulgare chissà quali reconditi segreti, astenetevi.Si fa più bella figura.

    6 Maggio 2020 - 16:09

I commenti sono chiusi.