La Nazionale al Parco dei Principi a Roma, il primo pranzo da Campioni Europei curato da Stefano Marzetti

12/7/2021 2.4 MILA
Marzetti con la Coppa
Marzetti con la Coppa

di Fabiola Pulieri

I campioni d’Europa sono atterrati all’alba a Fiumicino e si sono diretti verso la Capitale portando con loro il trofeo tanto ambito: la Coppa! L’hotel che li sta ospitando da stamattina prima dell’incontro pomeridiano al Quirinale con il Presidente Mattarella e poi con il Premier Draghi è il Parco dei Principi Grand Hotel & Spa, quartier generale degli azzurri nella Capitale, tra i Parioli e la bellissima Villa Borghese a due passi da Via Veneto. Un Urban Resort in cui gli azzurri si ritemprano dalle fatiche di questo europeo che li ha visti vittoriosi in tutti i sensi: umano, calcistico, sportivo. Ma in questo contesto di gioia e felicità la coppa, simbolo della vittoria tornata in Italia dopo ben 53 anni, è stata innalzata anche da un noto chef romano, Stefano Marzetti, che per l’occasione si è trasferito dal ristorante Mirabelle dell’Hotel Splendid Royal, dove lo si trova abitualmente, al Parco dei Principi, come aveva già avuto occasione di fare per la Nazionale di Andrij Sevcenko prima dell’incontro dell’Ucraina proprio con la nostra ultima avversaria: l’Inghilterra.

Al Parco dei Principi in collaborazione con lo chef Tiziano Magliaro ha servito agli azzurri un ottimo menù di pesce che prevedeva: risotto allo scoglio, salmone grigliato, spigola al sale con verdurine croccanti, scampi e mazzancolle alla griglia e in cui non è mancato un tocco di romanità con un assaggio di gricia.

Marzetti e Donnarumma
Marzetti e Donnarumma

Come hanno detto gli chef Marzetti e Magliaro si sentono di “aver vinto anche a tavola!” ma il loro compito non è ancora terminato. Sono ora al lavoro sul menù da preparare per la serata che prevede un buffet per 150 ospiti e che sarà un’ulteriore festa in sala e in cucina. Il dolce di fine pasto è affidato alle abili mani del pastry chef del Mirabelle Sebastien Delandre che preparerà una torta deliziosa per chiudere in dolcezza la serata.

La cucina dello chef Marzetti, da poco diventato anche sommelier del vino, deve essere stata davvero all’altezza altrimenti gli azzurri non gli avrebbero concesso di sollevare il prestigioso trofeo europeo!

Cosa hanno in comune la Nazionale e lo chef? Entrambi fanno un lavoro di squadra. Il secondo prova a ricreare ogni giorno in cucina, con la sua brigata, quello spirito di squadra e lealtà che serve a vincere. “È importante lavorare tutti insieme” ha sempre affermato Stefano Marzetti “ci aiuta ad essere una squadra e non solo un insieme di professionisti”. Il potere del cibo è incredibile e chef Marzetti è uno a cui piace pensare che i suoi piatti possano cambiare la giornata dei suoi ospiti. In questo caso sono stati i suoi ospiti che hanno cambiato la sua!

Sebastien Delandre, il pasticciere francese ha fatto più che volentieri la torta che stasera celebra il trionfo azzurro a Parco dei Principi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.