Le Fole 2012 Aglianico Campania igt Cantina Giardino

9/10/2017 1 MILA
Ristorante Veritas, le fole 2012
Ristorante Veritas, le fole 2012

Era un bel po’ che non si provava Le Fole  l’Aglianico di Cantina Giardino. Un vino di carattere, lavorato in acciaio e in legno grande, lieviti indigeni, senza filtro. Il risultato è che lo cerchiamo quando abbiamo bisogno di vino, ossia di quel più di tannino, di freschezza, di alcol. Quel più necessario dopo qualche bianco e qualche rosso fine ed elegante, quella chiusura indispensabile che sottolinea alla fine le origini manifeste del nostro palato.
Lo troviamo in carta, dopo aver schivato un pericoloso Moskov Mule che ci avrebbe piallato il palato e lo scegliamo per chiudere il cerchio aperto dal magico Dolcetto di Flavio Roddolo al Ristorante Veritas di Napoli.
Potevamo mai prendere altro in abbinamento ad un agnello di Mario Laurino? Certamente no e infatti la scelta si rivela felice. Le Fole ha un bel naso di frutta rossa e tabacco con rimandi fumé e tostati. Al palato ha verve giovanile, freschissimo. Magari un po’ monocorde ma decisamente efficace nell’abbibamento. C’è poco da fare Antonio Di Gruttola, l’enologo anarcoide di Ariano Irpino, con l’Aglianico ha una mano precisa e non molla. Le sue bottiglie ricordano un po’ quelle di un tempo, quando il vino esigeva il cibo per essere bevuto.
Così è andata, e noi siamo stati decisamente felici.
Lo trovate un pelo sotto i 20 euro, decisamente ben spesi.
Se volete, potete aspettarlo ancora, ma noi crediamo che nadir del suo equilibrio è stato raggiunto. Stappate, please.

Sede ad Ariano Irpino, via Petrara 21/b. www.cantinagiardino.com [email protected] – Tel 0825-872288, Fax 0825-873084. Ettari di Proprietà: nessuno. Vitigni: aglianico, fiano, greco, coda di volpe, coda di volpe Rossa. Bottiglie prodotte: tra le 10.000 e le 15.000 a seconda dell’annata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *