Le migliori pizze di inizio autunno: 12 proposte lanciate su Cucina A Sud

3/11/2020 1.6 MILA

di Floriana Barone

Gli ultimi fiori di zucca, il tartufo locale, i porcini, la castagna o abbinamenti intramontabili, come pomodoro e acciughe del Cantabrico: le pizze di questo inizio d’autunno sono caratterizzate da gustosi topping di stagione, da Nord a Sud della Penisola. Il settimanale Cucina A Sud ha raccolto 12 proposte del momento, che giocano sui colori e i profumi di alcune primizie autunnali.

 

Ciro Cascella (Pizza 3.0 Ciro Cascella, Napoli)

La Ilary: fior di latte campano Dop, fiori di zucca spadellati, pomodorini semisecchi gialli Giagiù, culatello di zibello Dop, sfilacci di cacioricotta di capra del Cilento dell’Azienda agricola Le Starze (Vallo della Lucania, SA), decoro di basilico fresco dell’orto e olio extravergine d’oliva Olivarte (Napoli)

La Ilary di Ciro Cascella
La Ilary di Ciro Cascella

 

Vincenzo Fotia (Vincenzo Fotia – l’Artigiano della Pizza, Siderno, RC)

La Principe Borghese: mozzarella di bufala Dop del Caseificio Principato (Montoro, AV), pomodorino del Piennolo del Vesuvio Dop di Carbone Conserve, capocollo di suino nero d’Aspromonte e provolone del Monaco Dop

La Principe Borghese di Vincenzo Fotia
La Principe Borghese di Vincenzo Fotia

 

Antonio Della Volpe (La Vita è Bella, Trentola-Ducenta, CE)

La Scapece: vellutata di zucchine, fior di latte e stracciata di bufala di Latteria Sorrentina, polpette artigianali di macinato di manzo, chips di zucchine marinate nell’aceto e impanate con farina di riso e olio extravergine d’oliva bio pugliese

La Scapece di Antonio Della Volpe
La Scapece di Antonio Della Volpe

 

Francesco Capece (La Locanda dei Feudi 2.0 con Francesco Capece, Pezzano, SA)

La Genovese napoletana: pizza fritta, con base di Genovese, completata in uscita con tartare di primo taglio di Scottona bavarese, mela annurca, Parmigiano Reggiano di Vacca bianca modenese 24 mesi (Presidio Slow Food), basilico e olio extravergine di oliva monocultivar di Sole di Cajani (Caggiano, SA)

La Genovese Napoletana di Francesco Capece
La Genovese Napoletana di Francesco Capece

 

Luigi Pagano e Daniele Del Gaudio (Pizzeria Passione E Tradizione, Parma)

La Nettare di Bacco: fior di latte del Caseificio Beneduce di Sant’Anastasia (NA), riduzione di Lambrusco Emiliano 800 Nero Igt, coppa di Parma Igp, fonduta al Parmigiano Reggiano di 40 mesi del Caseificio Pellegrino Formaggi (Pellegrino Parmense, PR), fiori eduli, olio evo e basilico

La Nettare di Bacco di Luigi Pagano e Daniele Del Gaudio
La Nettare di Bacco di Luigi Pagano e Daniele Del Gaudio

 

Domenico Cuomo (Ristorante Re Food, Sorrento, NA)

Giardino del Re: fior di latte di Agerola, pesto di basilico con noci di Sorrento, prosciutto crudo di Parma Dop, fiori di zucca e pomodorini gialli e rossi della Tenuta del Re a Priora (NA) e fiori eduli (photo credits: Alessandro Savarese)

Giardino del Re di Domenico Cuomo (photo credits Alessandro Savarese)
Giardino del Re di Domenico Cuomo (photo credits Alessandro Savarese)

 

Salvatore Famiano (Hamburgeria Pizzeria Birrodromo, Marcianise, CE)

La Dolcenera: fior di latte misto bufala del Caseificio Golino di Marcianise (CE), Gorgonzola Dop, salsiccia di nero casertano, fichi sciroppati con peperoncino piccante con aggiunta di stevia

La Dolcenera di Salvatore Famiano
La Dolcenera di Salvatore Famiano

 

Fedele Piscopo e Vincenzo Luongo (Ristorante Pizzeria Carpe Diem, Napoli)

La Giallo Sole: pomodorini gialli Sammy (Pagani, SA), provola di Agerola e ricotta del Caseificio Mozzarè di Casoria (NA), bacon e fiori di zucca

La Giallo Sole di Fedele Piscopo e Vincenzo Luongo
La Giallo Sole di Fedele Piscopo e Vincenzo Luongo

 

Antonello Scatorchia (Glamour by Antonello Scatorchia, Rionero in Vulture, PZ)

La Godo come un riccio: base di datterini gialli e fior di latte di Antica Bontà del Vulture di Rionero in Vulture, completata, in uscita, da una pomata di lardo di Pata Negra, grattugiata di seppia cruda del Mediterraneo, emulsione di polpa di riccio, zeste di lime e doppia consistenza di nero di seppia

La Godo come un riccio di Antonello Scatorchia
La Godo come un riccio di Antonello Scatorchia

 

Marco Saiello (Pizzeria Bersò, San Sebastiano al Vesuvio, NA)

Tris autunnale: fior di latte di Agerola, porcino nero, castagna di Montella IGP e polvere di caffè disidratata

Tris autunnale di Marco Saiello
Tris autunnale di Marco Saiello

 

Daniele Feliciani, Alessandro Melis e Fabrizio Mereu (Straforno, Roma)

La Cacio e miele: fior di latte di Latte di Nepi (VT), guanciale del Salumificio Sorrentino Abruzzo (Mozzagrogna CH), pecorino romano Dop Fulvi e miele millefiori a chilometro zero (photo credits: Leonardo Esposito)

La Cacio e Miele di Daniele Feliciani, Alessandro Melis e Fabrizio Mereu (photo credits Leonardo Esposito)
La Cacio e Miele di Daniele Feliciani, Alessandro Melis e Fabrizio Mereu (photo credits Leonardo Esposito)

 

Sami El Sabawy (A Rota Pizzeria Romanesca, Roma)

Alici Limited: base rossa con pomodoro Inserbo bio, stracciatella artigianale di Gioia di Latte (Polignano a Mare, BA), acciughe del Cantabrico di Brunetto Conserve (Bagheria, PA), pomodorini del mercato di Piazza Epiro confit, polvere di olive nere taggiasche dell’Azienda agricola Cassini Paolo (Isolabona, IM), zeste di limone e prezzemolo riccio fresco

Alici limited di Sami El Sabawy
Alici limited di Sami El Sabawy

Un commento

    pino paolino

    molto bravo

    3 novembre 2020 - 20:18

I commenti sono chiusi.