Marzia Buzzanca chiude Percorsi di Gusto all’Aquila e si trasferisce a Termeno in Alto Adige all’Hofstätter Garten di Martin Foradori

5/4/2019 1.2 MILA
Martin Foradori
Martin Foradori

L’annuncio ufficiale è arrivato stamattina: la chef e pizzaiola Marzia Buzzanca va a lavorare all’Hofstätter Garten, winebar e ristorante della cantina di Termeno in provincia di Bolzano.
Marzia ha scelto un luogo capace di riunire la sua passione per l’enologia, l’amore per la natura, le vette incontaminate e la ricerca di materie prime pregiate. In questo angolo d’Italia, tra le spesse mura di un’imponente costruzione del XVI secolo realizzata per l’imperial-regia stazione di posta, la chef ha trovato una dimensione in linea con la sua filosofia e la sua disciplina nella creazione della pizza: lievitazione lenta e naturale a temperature controllate, utilizzo di farine biologiche e selezione maniacale degli ingredienti.

“Era giunto per me il momento di cambiare – racconta Marzia Buzzanca – Ho sempre amato l’Alto Adige e quando sono arrivata a Termeno ho sentito che questo luogo era quello giusto. Spazi incontaminati, panorami mozzafiato e ritmi completamente diversi da quelli di una grande città. Per me, che sono sommelier con una figlia enologa, lavorare all’interno di una cantina così prestigiosa è la massima realizzazione. Hofstätter Garten è l’unione perfetta delle mie passioni. Oltre alla pizza da degustazione, nel menu non mancheranno piatti tipici della cucina altoatesina e mediterranea. Naturalmente porterò con me i prodotti tipici dell’Abruzzo, la mia terra d’adozione, tra cui lo zafferano e altre specialità dell’Aquilano”.

Marzia porterà con sé il concetto di “pizza gourmet” o meglio “pizza da degustazione”, come preferisce definirla lei – afferma Martin Foradori Hofstätter – Si tratta di una novità assoluta per Tramin-Termeno e rappresenterà un biglietto da visita importante per il nostro territorio”.

Come ricorderete l’annuncio di chiudere a L’Aquila fatto proprio su questo sito ha avuto uno strascico di polemiche nella stampa locale. Polemiche forzate ed esagerate nei confronti di una persona che per prima ha aperto a ridosso della zona rossa resistendo per ben dieci anni.
Noi abbiamo trovato una persona motivata, senza amarezza e piena di felicità per la nuova avventura che l’aspetta.
E siamo sicuri che risultati e soddisfazioni non mancheranno in quest’angolo di Paradiso