Nero di Troia Puglia Igp 2016 – Spelonga, primo a Radici del Sud 2017

4/8/2017 1.2 MILA
Nero di Troia Puglia Igp 2016 Spelonga
Nero di Troia Puglia Igp 2016 Spelonga

di Enrico Malgi

Il bello di Radici del Sud è che si dà spazio a tutte le aziende vitivinicole meridionali, piccole e grandi che siano, senza nessuna preferenza. E spesso capita che proprio quelle di dimensioni minori riescano a primeggiare in modo costante nel corso degli anni.

Le Cantine Spelonga di Stornara, fondate nel 2001 e di proprietà di Maria Franca Spelonga e Marilina Nappi, ne sono un esempio lampante. Piccoli numeri, con appena dieci ettari vitati e circa 45.000 bottiglie prodotte mediamente l’anno di questa giovane azienda dauna al femminile che riesce a coniugare passione e tradizione per una crescita esponenziale. Ed i risultati ottenuti, in termine di critica e di consenso popolare, sono lì a testimoniare la bontà dei vini aziendali, premiati più di una volta in tutti i maggiori concorsi mondiali: a Cannes, in Ungheria, a Parigi, a Bruxelles, oltre che dal Gambero Rosso con l’Oscar qualità-prezzo con il Marilina Rosé 2015 e la Corona dei Vini Buoni d’Italia nel 2013.

Controetichetta Nero di Troia Puglia Igp 2016 Spelonga
Controetichetta Nero di Troia Puglia Igp 2016 Spelonga

E proprio a Radici del Sud il Nero di Troia Puglia Igt ha ottenuto sempre ottimi piazzamenti e due prestigiosi riconoscimenti durante gli ultimi anni: il primo posto nel 2013 con l’annata 2011, replicato quest’anno con il millesimo 2016 così come hanno stabilito i giudici dei Winner Wines.

Il Nero di Troia 2016 è maturato solo in acciaio e vetro. Il tenore alcolico è di tredici gradi. Prezzo finale della bottiglia di 13,00 euro. Un vero affare!

Colore rosso porpora attraversato da lampi violacei. Il bouquet si presenta al naso bene articolato e composito, esprimendo pregevoli ed intensi aromi di sottobosco e/o di ciliegia e di prugna. Fiori rossi, credenziali vegetali e piccole parcelle speziate vanno poi ad arricchire il crogiolo olfattivo. L’impatto del sorso sulla lingua è sensitivo e gradevole, per morbidezza, freschezza, equilibrio ed eleganza. Tannicità sotto tono. Timbro evoluto e garbato. Fraseggio finale lungo, avvolgente e leggermente amaricante. Abbinamento trasversale con piatti di carne, ma anche di pesce in guazzetto e formaggi non troppo stagionati.

 

Sede a Stornara (Fg) – Via Menola C.N.
Tel e Fax 0885 431048 – Cell. 339 6042484 – 335 1039071
info@cantinespelonga.com; www.cantinespelonga.com
Enologi: Leonardo Palumbo e Marilina Nappi
Ettari vitati: 10 – Bottiglie prodotte: 45.000
Vitigni: nero di troia, primitivo, falanghina, fiano, verdeca e bianco di alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *