Pasta e patate napoletana, what else?

29/5/2013 4.3 MILA

Pasta e patate

di Sara Afeltra

Un piatto tipico della tradizione, a casa mia un comando che devo eseguire, piacevolmente intendiamoci.
Tutto nacque due anni fa, faceva un freddo bestiale, e avevo i miei nonni a casa, era il mio compleanno. Cucinai pasta e patate, sapevo che era il piatto preferito di nonno e che a lui piaceva “cu l'addore e azzeccosa” così mi dilettai al suo cospetto.
Un profumo meraviglioso arrivò proprio sotto al suo naso, ed io guardando la sua espressione rimasi incantata, mentre lui con tono delizioso mi disse: che bella cosa senti' l'addore e terra dint a sta ' miscanza (che meraviglia sentir il buono della terra dentro a questa mescolanza), era estasiato, aveva ritrovato in quel piatto qualcosa a cui era sempre stato legato, il senso del suo ricordo contadino.
Non riesco a definire il senso di qualcosa che ha la pienezza della semplicità, ne ho la presunzione di dire questa è la tradizione.
Ma se dovessi definire la gioia di due occhi che rendono vivo un gusto che sublima il palato, beh descriverei il mio sapore.

Questa è la mia ricetta, tutte le materie prime sono di mia produzione, è una ricetta semplice, ecco gli ingredienti.
Ingredienti
5/6 patate
5 pomodorini
100gr di passata di pomodoro
Olio d'oliva extravergine locale
Sedano, carote, cipolla
250 pasta mista di Gragnano
100gr parmigiano grattugiato
Basilico
Sale

Pomodorini

Gli ingredienti

Il trito

Procedimento
Preparare un battuto di sedano, carote e cipolla e far rosolare in un tegame con olio d'oliva. Pelare le patate e tagliarle a cubetti, aggiungerle al trito.

Il trito con l'olio in padella

Versare nel composto la passata e i pomodorini precedentemente tagliati a pezzetti e lasciar andare a fuoco lento per qualche minuto.

Le patate

Allungare il sugo con un po' d'acqua calda.

Patate e sugo

Le patate in cottura

Le patate nel sugo

Portare a bollore e aggiungere la pasta mista.
Quando la pasta sarà cotta, aggiungere parmigiano e basilico, coprire per qualche minuto con il coperchio e poi servire.

Pasta e patate, un dettaglio

Buon Appetito!

Pasta e patate napoletana

Ricetta di Sara Afeltra

  • 0.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • 5/6 patate
  • 5 pomodorini
  • 100gr di passata di pomodoro
  • Olio d'oliva extravergine locale
  • Sedano, carote , cipolla
  • 250 pasta mista di Gragnano
  • 100gr parmigiano grattugiato
  • Basilico
  • Sale

Preparazione

Preparare un battuto di sedano, carote e cipolla e far rosolare in un tegame con olio d'oliva. Pelare le patate e tagliarle a cubetti, aggiungerle al trito.
Versare nel composto la passata e i pomodorini precedentemente tagliati a pezzetti e lasciar andare a fuoco lento per qualche minuto.
Allungare il sugo con un po’ d'acqua calda.
Portare a bollore e aggiungere la pasta mista.
Quando la pasta sarà cotta, aggiungere parmigiano e basilico, coprire per qualche minuto con il coperchio e poi servire.

39 commenti

    Ricette Buone

    Beh nella sua semplicità bisogna ammettere che questa pasta è una grande idea!
    Apprezzo questi piatti semplici agganciati alla nostra tradizione.

    25 gennaio 2012 - 13:29

    patrizia malanga

    mia suocera a 3/4 della cottura ci aggiungeva le “scorze” del parmigiano e trovarne una filante nel proprio piatto, vi assicuro, era una vera goduria!

    25 gennaio 2012 - 14:31

      luciano pignataro

      Anche mia madre, e che guerra si acatenava per beccare il pezzo tra fratelli:-)
      Però se la patata è davvero buona non conviene. Io adoro le patate silane

      25 gennaio 2012 - 14:58

    Sara

    Giulia la versione con la provola e magari anche con l’aggiunta di pancetta e’gustosissima ma pasta e patate s’adda ffa tradizionalmente accussi.
    Un abbraccio

    25 gennaio 2012 - 14:52

    Antonella

    Anche la mia nonna la faceva così…..Aggiungo anchio le scorzette del parmiggiano, la tradizione è il cuore della nostra cucina.

    25 gennaio 2012 - 15:06

    Lello Tornatore

    Bravissima Sara, se mi posso permettere…insieme all’olio un bel battuto (arracciato) di lardo, nòo? ;-))

    25 gennaio 2012 - 15:13

    Arianna

    sai che da quando leggo i tuoi articoli mi faccio venire le voglie? :D

    25 gennaio 2012 - 15:34

      sara

      ;) grazie ARIANNA ;))

      29 gennaio 2012 - 01:05

    Sara

    Lello direi “si” .
    Questi sapori meritano di esser ricordati , la semplicità sublima sempre un buon palato .
    Lardelliamo :))

    25 gennaio 2012 - 16:01

    Angelo Avolio

    woooowww!!!!1 vero cult! azzeccata……con la provola…..con la scorza…..passata al forno……il cult c’è xchè è 1 ricetta dei ricordi e come tale scalda il cuore. Brava Sara….

    25 gennaio 2012 - 16:03

    Luca

    Bravissima Sara , hai un modo di raccontare che
    Rende quasi il sapore di ciò che scrivi .
    Il profumo del basilico non oso immaginare .
    Peccato non poter assaporare queste cose fatte da te . Complimenti .

    25 gennaio 2012 - 16:04

    ferdinando

    Ricetta efficacissima! Purtroppo non avendo più mamma,trovo geniale la tua ricetta!Grazie!! I tuoi articoli mettono appetito!!!Domani seguirò passo passo la tua favolosa ricetta,ti farò sapere!!!Grazie Sara!

    25 gennaio 2012 - 16:29

    Danilo

    …..devi sapere, cara Sara, che pasta e patate è il mio primo preferito e vederlo realizzato da te, me lo ha reso ancor più appetibile!!! Riesci come sempre a rendere i tuoi piatti reali quasi a sentirne il sapore attraverso le casse del PC .-)) Sei un fenomeno, continua a deliziarci con le tue ricette…..

    25 gennaio 2012 - 16:30

    ettore

    E’ consuetudine commentare le ricette di una ragazza che tanto amore mette nel prepare queste pietanze che si defiiniscono da sole.Quello che voglio dire è molto semplice,Sara Afeltra è ormai divenuta in cucina,la conciliazione tra passione e tradizione!!!

    25 gennaio 2012 - 16:39

    Giorgia

    Wow !!!! Che meraviglia ;-) Mi è venuta l’acquolina XD Sei bravissima e la passione che ci metti è divina :-)

    25 gennaio 2012 - 16:56

    giovanna voria

    Grande Sara, una ricetta tradizionale legata alla propria terra e ai cari affetti, tu attraverso il tuo narrare racconti le vere emozioni che nessun tempo mai cancellerà!

    25 gennaio 2012 - 17:00

    Pasquale

    Le stesse dosi, e la stessa manualita’ e garbo di una grande cuoca (mia madre), complimenti :-)

    25 gennaio 2012 - 17:07

    Leandro

    complimenti per la ricetta, una pasta e patate classica è la cosa più buona del mondo!!! :D

    25 gennaio 2012 - 17:29

    Marco

    Troppo buona complimenti

    25 gennaio 2012 - 17:51

    Vincenzo

    solo a guardarla viene voglia di mangiarla. Poi fatta da te e’ eccezionale.

    25 gennaio 2012 - 17:58

    alessandra

    buonissima devo farla!!!!

    25 gennaio 2012 - 18:31

    evaldo

    Cucino solo per sopravvivenza e non per passione, i piatti così semplici e tradizionali per me sono una manna. Anzi, una pasta e patate alla Alfeltra…

    25 gennaio 2012 - 18:52

    marina scotto

    adoro, quando alla meticolosa descrizione dei tuoi deliziosi piatti accompagni le emozioni vissute dalla tua cara famiglia …piatto unico a me piace azzeccato, azzeccato …

    25 gennaio 2012 - 19:18

    rossano

    credo che sia buonissima qst ricetta….anke perchè realizzata con immensa passione…io ci aggiungerei anke delle “scorze” di parmigiano……ti assicuro che rendono la ricetta ancora più buona e gustosa….cmq complimenti Sara……ottima scelta….!!!

    25 gennaio 2012 - 19:49

    Enotecaiorio Iorio

    Un primo semplice povero ma molto saporito..la pasta e patate con provola è un tipico primo napoletano..la provola è una chicca in più..ci sta davvero bene con le patate..la rende deliziosissima!!Brava sara

    25 gennaio 2012 - 20:07

    paola

    …..Questo piatto è troppo invitante…da gustare in tutte le stagioni non solo con il freddo bestiale ;))..beh tuo nonno sta avanti pur essendo amante della tradizione..ma del resto i sapori veri (che con le tue ricette si riescono quasi a cogliere solo leggendo e guardando l’immagini)..sono eterni..!!ancora complimenti continua cos’..un abbraccio

    25 gennaio 2012 - 20:50

    ncjorges

    sono tentato dal fare quella di Taverna d’este .. con le alghe ed il… conciato romano

    25 gennaio 2012 - 21:08

    Dario

    Dalle foto sembra buonissimaaaaa….e poi vabbé, la storiella mi ha fatto emozionare :))))))

    25 gennaio 2012 - 23:35

    Antonio C.C.

    Un piatto “semplice” e genuino della tradizione contadina, prodotti eccellenti, piccoli particolari e passione nella preparazione che fanno la differenza.
    Tanto da riuscire a suscitare solo leggendo sensazioni che coinvolgono tutti i sensi…….Brava Sara.

    26 gennaio 2012 - 19:36

    Roberto

    Domani la faccio!

    26 gennaio 2012 - 22:24

    Marcello

    ricetta deliziosa nella sua semplicita’…..ottima pure con le scorze di parmigiano

    27 gennaio 2012 - 07:45

    gaspare

    la pasta e patate è una ricetta nata per filosofeggiarci su:
    chi la fa col pomodoro (animi goderecci), chi senza (animi più delicati)
    chi con le patate novelle, chi con quelle vecchie (de gustibus..)
    chi la fa usando un unico tegame (come qui), chi in due (uno bianco, l’altro per il sugo)
    chi insaporisce con carne (e/o brodo), chi no
    chi la vuole azzeccosa è amante del vino, chi, invece, la rende più brodosa, è spesso astemio…

    27 gennaio 2012 - 21:51

    Marco Cameli

    mmmm mi è quasi venuta fame!! :D Bella ricetta, complimenti Sara!!

    29 gennaio 2012 - 00:58

    Claudio

    mmmm sn appena tornato da una cena…e leggendo qst ricetta mi è rivenuta fame…mmm sto pensando di cucinarla domani…grande sorellì :D :D baci

    29 gennaio 2012 - 01:26

    Mimmo Gagliardi

    La pasta e patate e’ sempre buona!!!
    Mi piace semplice, con la provola degli anni ’90 di Giulia (ripassata in forno e non), con la scorza di parmigiano come diceva Patty (ciao cara) o anche con solo un po’ di peperoncino.
    Brava Ella!!!!!

    30 gennaio 2012 - 10:04

    Sara

    Pasta patate e provola , e’ un altro piatto che non c’entro nulla con la classica pasta e patate .
    Ha un sapore diverso . Buonissima anche quella ma l’identità del piatto e’ tradizionalmente questa!
    Buon appetito a tutti :)))

    30 gennaio 2012 - 13:36

    Sara

    Carissimo Vincenzo mi dispiace ma ribadisco con grande convinzione che la pasta e patate e ‘base !
    L’aggiunta della provola e’ una variante , al piatto base , come l’aggiunta della pancetta , ecc.
    Se prova a leggere bene , e con attenzione dovuta , ribadisco che non ho presunzione quando descrivo un piatto , ma non mi venga a dire che pasta e patate e’ quella con la provola .E poi mi scusi ma lei da quale luogo scrive ?

    31 gennaio 2012 - 18:41

    […] Pasta e patate napoletana, what else? sembra essere il primo su Luciano Pignataro […]

    30 maggio 2013 - 06:01

I commenti sono chiusi.