Picco dell’Angelo Spumante Extra Dry Millesimato 2018 Metodo Martinotti | Azienda Agricola San Salvatore 1988

25/4/2020 633
Picco Dell'Angelo Spumante extra dry millesimato San Salvatore 1988
Picco Dell’Angelo Spumante extra dry millesimato San Salvatore 1988

di Enrico Malgi

Fiocco celeste in casa San Salvatore 1988, l’azienda agricola cilentana di Peppino Pagano. Il neonato si chiama Picco dell’Angelo Spumante Extra Dry Millesimato 2018 Metodo Martinotti, che ha visto la luce lontano dalla propria sede abituale e confezionato soltanto con uva Glera, come un classico Prosecco triveneto. Uno spumante pronto e leggero che va ad affiancarsi al Gioì Rosé Brut Metodo Classico sicuramente più strutturato e più secco quest’ultimo, che nel corso degli anni è andato ad affermarsi sempre più ad alti livelli.

Controetichette Picco dell'Angelo Spumante extra dry millesimato San Salvatore 1988
Controetichette Picco dell’Angelo Spumante extra dry millesimato San Salvatore 1988

Colore giallo paglierino brillante, riflessi verdolini. Spuma delicata. Perlage di buona grana, fine e sottile. Variopinto lo spettro olfattivo, che regala al naso gradevoli e sensoriali profumi fruttati di mela verde, pesca bianca, melone, lime, ananas e pompelmo. Divagazioni odorose di glicine, acacia, timo, menta e salvia. Sorso pulito, tenero, gentile, carezzevole, elegante, fresco, morbido e compiacente. Silhouette agile, sapida, citrina, fragrante, goliardica, gioviale e cristallina. Finale delizioso, calibrato e dissetante. Da consumare su tartine al salmone, crudi di pesce, latticini e sfiziosità varie.

Azienda Agricola San Salvatore 1988
Sede a Stio (Sa) – Contrada Zerilli
Cantina a Giungano (Sa) – Via Dioniso
Tel 0828 1990900 – Fax 0828 1990901
[email protected]www.sansalvatore1988.it
Enologo: Riccardo Cotarella
Ettari vitati di proprietà: 18, più 5 in affitto.
Bottiglie prodotte: 180.000
Vitigni: Aglianico, Pinot Nero, Fiano, Greco e Falanghina.

2 commenti

    Fraøncesco Mondelli

    Diamo il benvenuto al neonato anche se non capisco il ricorso all’inseminazione artificiale mentre rimane l’abitudine aziendale del nome locale infatti non vorrei sbagliare ma credo alluda al volo dell’angelo nella vicina Trentinara che ha visto la luce con immediato successo nell’estate di tre anni fa .FM

    26 aprile 2020 - 06:59

    Enrico Malgi

    Ma quante cose sai caro Francesco. Si il Picco dell’Angelo è uno spumante da aperitivo, gioviale e molto beverino. Piacerà sicuramente ai giovani ed alle donne w non solo.

    26 aprile 2020 - 10:39

I commenti sono chiusi.