Pizza a Firenze: piccola guida delle pizzerie per cenare “al fresco”

17/6/2019 1.7 MILA

di Sabino Berardino

L’estate (astronomica) è alle porte ma fa già molto caldo (a Firenze) e la voglia di pizza non si placa: per me è un piacere aggiuntivo il non dover star al chiuso, nella bella stagione tendo a prediligere locali ove sia anche possibile mangiare all’aperto.
Anche quest’anno non aggiorno gli articoli predenti (li linko qui per curiosità storica 2016 / 2018) per cui ecco l’aggiornamento estate 2019 con la lista delle pizzerie, tutte rigorosamente entro il perimetro della città di Firenze, che mi sento di consigliare dove si può mangiare al fresco.
Non vuol esser una classifica e mi ripropongo di testare, a breve, qualche altra pizzeria, aggiornando, eventualmente, questa mini-guida.

Pizza senza glutine - Vecchio mare cipriano Firenze
Pizza senza glutine – Vecchio mare cipriano Firenze

Malborghetto Via dell’Agnolo, 22
Piccolo locale con qualche tavolo all’esterno: ci passai tempo addietro e mangiai una margherita di livello. Pizza anche a pranzo.

 

La Divina Pizza Borgo Allegri / angolo via dell’Agnolo
Pochi posti a sedere all’esterno per questo locale specializzato in pizza in teglia ed in versione  focaccia ripiena; fanno anche la pizza tonda.
Aperto a pranzo e a cena

 

Pizzagnolo  Via dell’Agnolo, 105/107R
Il giovane pizzaiolo (Antonio Cervasio) è motivato ed ha una bella mano: pochi tavoli anche all’esterno per una pizza che m’è piaciuta, molto. Pizza anche a pranzo.

 

Torcicoda via Torta 5/r
La pizzeria è parte (piccola) di un ampio locale: bello spazio all’aperto, ci si gode la facciata della chiesa di Santa Croce ed una pizza discreta, anche a pranzo.

 

Al Fresco Borgo Pinti, 99
Dal primo di giugno nello splendido giardino della Gherardesca di pertinenza del Four Seasons Hotel riapre la pizzeria del ristorante informale Al Fresco,  confermata la collaborazione con  Romualdo Rizzuti che si moltiplica portando le sue pizze anche nel giardino di uno dei più fascinosi alberghi della città di Firenze. Dietro le quinte c’è sempre e comunque Vito Mollica ed i dessert sono stati ideati da quel raffinato  pasticciere che è Domenico Di Clemente. Pizza a pranzo ed  a cena.
Ovviamente i prezzi di Al Fresco sono adeguati al contesto: siamo nel giardino di un hotel 5 stelle nel centro storico della città di Firenze.

Pizza Al Fresco Firenze- four seasons spigaroli - Mollica Rizzuti
Pizza Al Fresco Firenze- four seasons spigaroli – Mollica Rizzuti

Berberè (san Frediano) Piazza de’ Nerli, 1
ci sono due pizzerie del network Berberè a Firenze, solo nella più antica c’è qualche tavolo per mangiar all’aperto. Nel fine settimana aperti anche a pranzo.

Berbere, fiordilatte, pomodoro e basilico
Berbere’, fiordilatte, pomodoro e basilico

Fuoco Matto Via Ventisette Aprile, 16
Bottega Conviviale Via Ghibellina, 134r
Stessa gestione per queste due pizzerie/ristorante con pochi posti a sedere all’aperto in entrambe le sedi. Pizza anche a pranzo. Partecipai ad una serata degustativa e mi piacque, molto, la loro pinsa.

Fuoco Matto, Firenze
Fuoco Matto, Firenze

Giotto Via Francesco Veracini, 22/d
Ne avevo parlato dopo poche settimane dall’apertura; si conferma un’ottima pizza che è fruibile anche nello spazio esterno. Prenotazione molto consigliabile. Su prenotazione anche impasto senza glutine, testato ripetutamente, consigliato ai celiaci a caccia di pizze buone.

Giotto - Ortolana pizza - Firenze
Giotto – Ortolana pizza – Firenze

Le follie di Romualdo via san Niccolò 39/r
Romualdo Rizzuti è tornato: stesso nome, nuova sede sempre con vari tavoli all’aperto. Prenotazione molto consigliabile, aperto (per ora) solo la sera.

Le follie di Romualdo Firenze san Niccolo – pizza Napoli

 

Il Vecchio e il Mare Via Vincenzo Gioberti, 61

Il pizzaiolo Mario Cipriano è di stanza a Firenze, dopo qualche anno a San Donato in Poggio: le sue pizze piacciono, molto, e si può stare anche nell’ampio spazio all’aperto nella corte interna delle nove botteghe. Prenotazione molto consigliabile. Pizza anche a pranzo e possibilità di provare la pizza alla pala (non sempre disponibile).
Da settembre: pizza senza glutine certificata (già provata, in anteprima: ottima!).

 

Antica Pizzeria da Michele piazza del Mercato Centrale, 22 R
Michele in the world ha aperto, da pochissimo, a Firenze nella piazza antistante il mercato centrale di San Lorenzo. Apertura col botto, tantissima folla per cui preparatevi ad aspettare per poter gustare la pizza a ruota di carro della tradizione Napoletana. Pizza anche a pranzo.

Antica Pizzeria da Michele, la marinara

 

Briscola pizza society Via del Campidoglio 8R

un progetto che nasce nel settentrione, a Milano, e che poi si è duplicato a Firenze, nel pieno centro della città, a due passi da piazza della Repubblica: c’ho mangiato una pizza valida ed hanno la formula sfiziosa del pizza sharing anche nello spazio esterno.
Sevizio stile fast food, aperti anche a pranzo.

 

Fratelli Cuore piazza della Stazione, 50123

Ho trovato le porte aperte dai fratelli Caprarella, titolari del locale, che m’hanno dato modo di organizzare tre belle serate degustative di pizza, ospitando Giuseppe Pignalosa di le Parule, Guglielmo Vuolo e Francesco Martucci. Qui si può mangiar una discreta pizza, Francesco Caruso ammacca (Agostino Figliola è andato via, da tempo), con l’indubbio vantaggio, rispetto agli altri locali citati in questo articolo, che sono ininterrottamente operativi dal mattino (h 10) fino a notte fonda (h 2:00), sette giorni su sette; c’è ampio spazio all’esterno, per godersi l’aria fresca, e si mangia godendosi la splendida cupola del Duomo.

Fratelli Cuore, Firenze - Agostino Figliola
Fratelli Cuore, Firenze – Agostino Figliola

La Toraia sul Lungarno del Tempio

Siccome non c’è due senza tre: Romualdo Rizzuti è presente, con le sue pizze, in questo spazio all’aperto, sul lungarno del Tempio, sempre aperti dalle ore 12 alle 24.
Ci trovate anche Arà è Sicilia di cui avevo parlato qui, e ovviamente, c’è anche la chianina di La Toraia – di cui avevo già parlato qui.

Non me ne vogliate se cito un fuori Firenze, contraddicendo me stesso: in città è piuttosto noto e mi sa che c’è ancora chi non sa che Vincenzo, meglio noto come Enzino, è nuovamente operativo con le sue pizze appena fuori Firenze (ma comodamente raggiungibile in tramvia nonché con ampio parcheggio gratuito); da trattoria pizzeria LAB ci sono vari tavoli all’aperto e la confortevole pizza di tradizione che gli appassionati di Enzino ben conoscono ed apprezzano.

Lab pizzeria Scandicci Enzino - Marinara
Lab pizzeria Scandicci Enzino – Marinara

 

E’ sempre più evidente come a Firenze ci sia stato un boom della buona pizza con tanti bravi artigiani che hanno elevato, di molto, il livello e per chi, come me, ama mangiar all’aperto nelle calde serate estive, c’è ampia possibilità di godere di pizze di buon livello sotto le stelle.

6 commenti

    Marco Galetti

    (17 giugno 2019 - 14:01)

    Per cenare “al fresco” ci sarebbe anche Sollicciano, saluti nostalgici da un mezzo toscano

    Mondelli Francesco

    (17 giugno 2019 - 16:46)

    Le bischerate han gioco più facile in estate ma vi assicuro che,partendo dal titolo,anch’io alle stesse conclusioni ero arrivato.Con simpatia da FM

    Marco Galetti

    (17 giugno 2019 - 17:25)

    Le bischerate sono contagiose, vanno curate al fresco sotto un pergolato, da un lato una ragazza, di fronte una pizza, lo sguardo che da Fiesole, cerca di cogliere Firenze, la fanciulla e il fiore più profumato del mondo…

    marco

    (19 giugno 2019 - 08:42)

    Dott Galetti col suo commento mi ha automaticamente escluso dal poter mangiare una pizza in toscana….. ma forse non ho più la voglia neanche di fare bischerate… ;-)

    Marco Galetti

    (19 giugno 2019 - 09:23)

    Esimio Fiduciario, non sia amaro, due dolci colline toscane l’aspettano, scollinando gradite sorprese dalla C aspirata, dopo la Toscana, a settembre, una Cilentana.. sembra una bischerata, ma se c’è del vero, come farà a ringraziarmi…

    marco

    (19 giugno 2019 - 18:30)

    Come farò a ringraziarLa? Lei neanche lo immagina se ci azzecca con la previsione…..ma le favole le scriveva Andersen, non Galetti o Contursi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.