Poggio agli Ulivi: la colazione contadina in vigna alla scoperta del Frascati Doc

23/1/2020 1.7 MILA
Oreste Molinari
Oreste Molinari

di Floriana Barone

A Poggio agli Ulivi la vista sui vigneti è sorprendente: il casale di Oreste Molinari è stato costruito nel 1974 e il terreno appartiene alla sua famiglia dall’inizio degli anni Quaranta, quando è stata impiantata la Malvasia di Candia. Ha deciso di chiudere al pubblico la sua pasticceria nel cuore del paese per dedicarsi agli appuntamenti del Mercato Contadino Castelli Romani e alle colazioni contadine in vigna, organizzate con il supporto di  Storywalking, tour operator che collega industria turistica e territori.

Il panettone artigianale di Oreste Molinari
Il panettone artigianale di Oreste Molinari

È anche membro del Consiglio di amministrazione del Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati, con delega ai rapporti istituzionali e agli eventi: Oreste è un vignaiolo per passione in un territorio che ha alle spalle una tradizione vitivinicola millenaria. Il terreno qui è vulcanico, ricco di basalto con ottime capacità drenanti. E il clima è ideale tutto l’anno: le colline sono baciate dal sole e il freddo non raggiunge mai la vallata. “Il vento è portatore di vita”, spiega Oreste facendo riferimento alla biodiversità di questa zona.

I vigneti di Poggio agli Ulivi
I vigneti di Poggio agli Ulivi

 

Nel 2019 Oreste ha venduto le sue uve all’azienda Fontana Candita attraverso la sua cooperativa di riferimento. Ma ha anche vinificato la Malvasia del Lazio o Puntinata in purezza per autoconsumo in una cantina storica frascatana, da Francesco Lilli, con l’obiettivo futuro di produrre solo vini naturali. Aspetterà febbraio/marzo per reimpiantare la Malvasia puntinata senza stressare le piante. Poi interverrà per settori, al fine di garantire la continuità della produzione. Così, tra tre anni, avrà tra le mani la prima bottiglia di vino naturale. Entro l’anno questo vignaiolo e pasticcere trasferirà a Poggio agli Ulivi il suo laboratorio di dolci, installando un nuovo forno a legna e, magari, realizzando qualche sistemazione per i turisti.

Poggio agli Ulivi - la colazione contadina
Poggio agli Ulivi – la colazione contadina
Poggio agli Ulivi - le torte rustiche e le frittate
Poggio agli Ulivi – le torte rustiche e le frittate

“Quando ero piccolo, di notte raggiungevo mio padre davanti al suo forno a legna del 1920: facevo colazione con un po’ di latte in un pentolino e un pezzo di pane appena sfornato”, racconta Oreste, che ama condividere i suoi ricordi familiari.

La colazione contadina a Poggio Agli Ulivi è dedicata ai turisti e agli appassionati di vino che arrivano da tutto il mondo: si passeggia tra i filari, si ascolta la storia del vignaiolo e del territorio del Frascati Doc. Si impara qualcosa sul ciclo annuale della vite mentre si osserva lo scorcio su Roma. Per Oreste le settimane che accompagnano l’inizio dell’inverno sono le migliori: è il momento in cui si decide il futuro del vigneto, se puntare sulla resa o sulla qualità dell’uva. In questi mesi le colazioni si svolgono dentro il casale, davanti al caminetto: la stanza è grande, intima e accogliente.

Poggio agli Ulivi - la Malvasia in purezza di Oreste
Poggio agli Ulivi – la Malvasia in purezza di Oreste

Gli ospiti possono assaggiare diverse specialità prodotte da Oreste, come le ciambelle al vino, il panettone durante il periodo natalizio, la crostata di ricotta e more o con marmellata di mele annurche e melograno, il pane del forno Molinari, le frittate e le torte rustiche con formaggio e verdure, la gelatina del Frascati Doc, oltre ad altri prodotti che arrivano da piccole aziende del Lazio, come salumi e formaggi.

Poggio agli Ulivi - crostata ricotta e more
Poggio agli Ulivi – crostata ricotta e more

I dolci e le torte salate di Oreste sono realizzate con le materie prime del Mercato Contadino Castelli Romani, come la ricotta di pecora degli Amici della Pecorella, le farine di Umberto di Pietro di Capena e le uova dell’azienda L’Uovo Sano di Artena.

Poggio agli Ulivi - visciole sciroppate
Poggio agli Ulivi – visciole sciroppate

A Pasqua arriverà anche la colomba con la gelatina di vino. Oreste ha allestito anche una piccola sala per le degustazioni dei vini territoriali, simile a un’enoteca. Si può degustare il Frascati Doc di alcune aziende, come Vitus Vini, Casale Marchese, De Sanctis e alcuni rossi come Iuno di De Sanctis o il Rosso Eminenza di Casale Marchese.

Colazione contadina in vigna

Durata: 2h e 30min
Periodo: Tutto l’anno
Prezzo: 39€ a persona
Orario: 10 – 12.30

Via delle Vigne di Colle Reti (3,87 km)
00044 Frascati

Facebook
https://storywalking.tours/it/
[email protected]

Per maggiori info sulla colazione contadina: Jessica Proietti, Tel.328/3818374

Per informazioni generali suoi tour di Storywalking: Tel. 3515558156