Quattro giorni in Umbria – Tra Paesaggi & Assaggi da non perdere

12/9/2021 838
Umbria
Umbria

di Tiziano Terracciano

Dopo 5 giorni trascorsi nelle Marche ci spostiamo per gli ultimi 4 giorni nella limitrofa Umbria alla scoperta di nuovi Paesaggi e nuovi Assaggi!

Umbria - piatti
Umbria – piatti

BORGO SAN SISTO APARTMENTS a SPELLO

Via Borgo San Sisto 4, 06038 Spello (PG) – Telefono 347 8653 850

Borgo San Sisto Apartments a Spello
Borgo San Sisto Apartments a Spello

Spello è sicuramente uno dei borghi più belli dell’Umbria e dell’Italia tutta. E’ definito il Borgo dei Fiori non solo per l’infiorata che si tiene annualmente ma anche perché durante tutto l’anno i suoi vicoletti sono resi ancora più belli dall’accurata disposizione di piante e fiori lungo il percorso e sulle mura perimetrali. E proprio nel vicoletto più ammirato e fotografato di Spello affaccia il nostro appartamentino. Già solo la location varrebbe il viaggio ma ancor più sorprendente è la bellezza dell’appartamento con soffitta a volte, pavimento in parquet, cucina attrezzata di tutto (dalla macchina per il caffè a cialde alla lavastoviglie, dal frigo capiente ai calici per il vino) e una pulizia quasi maniacale. (Ci immergiamo in un’ambientazione fiabesca ad un costo giornaliero per 2 persone di 76 euro!)

 

LA BOTTEGA DI GUISCARDO MASCIOTTI a SPELLO

Via Consolare 9, 06038 Spello (PG) – Telefono: 0742 344095

La Bottega di Guiscardo Masciotti a Spello
La Bottega di Guiscardo Masciotti a Spello

Sistemati i bagagli usciamo dal nostro vicoletto e siamo subito sul corso principale della città, dove tra le tante attività ci colpisce questa bottega che oltre ad essere una piccola macelleria fa anche tante merende con i prodotti di produzione propria e del territorio. La conduzione è prettamente familiare, ci sono Guiscardo e la moglie che in simbiosi accontentano i clienti senza disdegnare di fare quattro chiacchiere. La merenda qui si può fare con i panini e con la TORTA AL TESTO, la focaccia per antonomasia della tradizione Umbra, un pane non lievitato cotto anticamente su un tradizionale piatto di ghisa detto “Testo”. Pertanto non possiamo che scegliere questa torta da farci riempire 1) con il CIAUSCOLO UMBRO prodotto da Guiscardo (una sorta di salame semi-stagionato “spalmabile”) e una caciotta di pecora semi-stagionata; 2) con la PORCHETTA della tradizione locale e, come asserisce Guiscardo, nient’altro per non contaminare in alcun modo il sapore della porchetta. Il costo di ogni merenda varia a seconda del prodotto scelto e dal suo peso, noi abbiamo speso in media sui 6,50 euro cadauno.

 

AGRITURISMO L’ANTICO CASALE a PERUGIA

Str. Palazzetta, 17, 06134 Ramazzano – Le Pulci, Perugia PG – Telefono: 075 694 0449

L'Antico Casale a Perugia
L’Antico Casale a Perugia

Tra le colline perugine troviamo questo bel agriturismo che aderisce al regolamento della Fondazione Campagna Amica, tale da garantire la valorizzazione del territorio e la genuinità delle proprie produzioni in un’ottica di rispetto e conservazione dell’ambiente.

Partiamo dall’eccellente Vino ROSSODAVELIO prodotto con un blend di uve coltivate nei propri vigneti dall’ottimo rapporto qualità/prezzo (€ 12 la bottiglia). Nel frattempo arriva l’antipasto della casa servito con i tradizionali ARVOLTOLI, che sono delle frittelle con le quali si è soliti accompagnare i SALUMI E FORMAGGI DI PRODUZIONE PROPRIA. Per primo assaggiamo le tagliatelle fatte con la farina del grano dei propri campi ed il proprio OLIO UMBRO che danno maggior carattere al TARTUFO NERO ESTIVO che come risaputo ha un profumo e un sapore più blando rispetto a quelli che si cominceranno a trovare dall’autunno in poi. Fantastici i TORTELLI DELLO CHEF ripieni di patate e ricotta con una piacevole grattugiatina di scorza di limone, e conditi con un pesto artigianale, stracciata locale e pomodorini arrosto. Per un antipasto della tradizione, 2 primi dove si percepisce subito la qualità delle materie prime utilizzate e l’estro dello chef, acqua e 1 bottiglia dell’eccellente vino Rossodavelio abbiamo pagato € 53,00.

 

ARROSTERIA LU MISSILE a FOLIGNO

Via Mura Castellane, 13, 06034 Foligno PG – Telefono: 333 908 4053

Lu Missile a Foligno
Lu Missile a Foligno

Partiamo subito col dire che questo posto o lo si ama alla follia o lo si snobba storcendo con evidenza il naso. Inutile dire che la seconda opzione la si possa solo attribuire ai cosiddetti gastrofighetti o a coloro che, per una scelta di vita, hanno eliminato le carni dalla propria dieta. Noi questa arrosteria abbiamo cominciato ad amarla non appena abbiamo varcato la soglia di ingresso, per l’aria da trattoria pura che si respira e per la grande brace a vista governata con meticolosità da Luca, l’oste che tutti vorrebbero avere vicino casa. L’oste che ti fa accomodare e per un prezzo fisso di 20 euro a persona decide lui cosa farti mangiare e bere, salvo qualche opzione sul finale. L’oste che non ti permetterà mai di uscire dal suo locale col dubbio di avere ancora fame o sete (non a caso sulla porta d’uscita capeggia la frase di Nonno Silvio: “Me dispiace de morì perché non posso più bee….”). L’oste che ha premura di farti mangiare bene e che, non appena ha qualche secondo di pausa, passa per i tavoli ad accertarsi che tutto proceda per il meglio.

Noi stasera abbiamo però il menù deluxe al costo di 25 euro a persona in quanto durante la prenotazione abbiamo fatto esplicita richiesta di una prelibatezza locale: il PICCIONE RIPIENO ALL’UMBRA. Andando con ordine abbiamo mangiato: -un antipasto composto da Salumi e Formaggi locali, Melone, Mortadella arrosto con un filo di aceto balsamico e una Tartare battuta al coltello con un filo d’olio locale e un pizzico di sale e pepe; -un piatto con Salsiccia paesana, Patata bollente arrostita con tutta la buccia e un saporitissimo Capocollo di maiale locale; -un piatto con il Piccione ripieno infilzato su una fetta di pane che si inzuppa di tutto il succo di cottura;- e, dato che alla fine ci sta anche la Tagliata di Vitello o l’Agnello, ormai prossimi alla sazietà decidiamo di prendere mezza porzione di uno e mezza porzione di un altro. Ma poichè abbiamo il menù deluxe e Luca ci tiene a farci mangiare tutto, insieme all’Agnello, ci porta un meraviglioso FILETTO di cui nel piatto non rimarrà neppure il succo!

Un locale con un eccelso rapporto qualità/prezzo/simpatia come Lu Missile lo desidereremmo avere veramente vicino casa e, per questo, mai potremmo pensare di ri-passare per l’Umbria senza farvi una tappa obbligata!

 

GLI ANTICHI SAPORI DELLA VALLE VERDE a SERRAVALLE DI CHIENTI

Frazione Cesi, 40, 62038 Serravalle di Chienti MC – Telefono: 0737 689899

Gli Antichi Sapori della Valle Verde
Gli Antichi Sapori della Valle Verde

Avendo trascorso 9 giorni tra Umbria e Marche abbiamo deciso di chiudere le nostre vacanze mangiando in una locanda ai confini tra le due regioni (si esce dalla superstrada a Colfiorito (Umbria) e dopo un chilometro si è a Serravalle di Chienti (Marche)). Una locanda a conduzione prettamente familiare dove le tradizioni Umbro-Marchigiane si fondono e dove è possibile trovare prelibatezze assai difficili da reperire in giro. Così tra i gustosissimi Salumi locali, oltre a Ciauscolo classico, è possibile assaggiare anche il raro CIAUSCOLO DI FEGATO. Tra gli antipasti caldi non si può perdere il Tegamino di CORATELLA DI AGNELLO. Tra le mega-porzioni di primi piatti ci sono gli Stringozzi al TARTUFO fresco e i Tagliolini del Contadino conditi con Fave, Guanciale e Pecorino. Tra i primi ci sono anche gli Gnocchi con la Pecora che non scegliamo semplicemente perchè la PECORA IN UMIDO, che tanto abbiamo cercato, ce la riserviamo come secondo piatto. Per la degustazione di Salumi e Formaggi, la Coratella d’Agnello, i 2 primi, la Pecora in umido, acqua, vino e 2 amari Varnelli abbiamo pagato 62 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.