Rapina a Marco Pellone, ancora le pizzerie nel mirino

6/2/2019 1.6 MILA
Marco e Antonio Pellone
Marco e Antonio Pellone

Rapina a mano armata da Ciro Pellone. Una pizzeria che conosciamo bene e che consigliamo in continuazione proprio perché sta in un quartiere difficile, La Loggetta. Una pizzeria tradizionale che ha appena rinnovato i locali e che vede tutta la famiglia impegnata a lavoro. Ecco lo sfogo su Facebook di Marco che riportiamo integralmente., Dopo gli episodi di Viatgliano e Sorbillo, la Napoli che produce e fa parlare bene di se torna nel mirino. Se non si reagirà con forza subito ancora una volta Polifemo vincerà su Ulisse, la forza bruta sulla bellezza del lavoro, il pessimismo sulla sfiducia. Un modo per reagire è far si che turisti e viaggiatori non vadano sempre dagli stesi, che la Loggetta diventi un riferimento per gli amanti della pizza, come Soccavo dove lavora Porzio. Forza, forza forza.

 

di Marco Pellone

Passata la RABBIA e forse, soprattutto la PAURA , eccomi qui, vi scrivo qualche riga. I social si sa sono una valvola di sfogo, sono la voce fuori campo, la lente d’ingrandimento del nostro quotidiano. Chi ci conosce sa che persone siamo, che FAMIGLIA siamo, LAVORIAMO dalla mattina alla sera 6 giorni su sette in un quartiere difficile , siamo cresciuti con i valori che i nostri genitori ci hanno insegnato, soprattutto nella LEGALITÀ. Non sono mai arrabbiato, prendo la vita
un pezzo alla volta e sorrido sempre, forse perché non mi manca nulla, ho una moglie che amo, tre splendidi figli in salute e la mia famiglia con cui condivido le nostre passioni, il lavoro le difficoltà e a cui darei la vita. Ma, l’ultimo (ENNESIMO) episodio , una RAPINA a MANO ARMATA con pistola puntata alla testa, la SECONDA a distanza di due mesi mi ha, anzi ci ha, tolto qualcosa, e non parlo di soldi perché quelli il TEMPO , il LAVORO e il SUDORE fortunatamente ce li ripaghera’ sicuramente , ma ci ha tolto la SERENITÀ .. La SERENITÀ di poter accogliere sempre tutti col sorriso, la SERENITÀ di lavorare, pensando a ciò che sappiamo fare meglio, la PIZZA!! Senza preoccuparci che qualcuno possa entrare e armare una PISTOLA sul tuo VOLTO, senza poter reagire perché al solo pensiero con un colpo vai giù a terra e alla fine pensi ne vale la pena?? ci verrebbe voglia di MOLLARE, perché non è possibile che un quartiere come la LOGGETTA sia lasciato solo senza alcun CONTROLLO. Pensiamo anche alle periferie, ai quartieri dove un po’ di LUCE è data dalle PICCOLE ATTIVITÀ come la nostra, siamo riusciti a riqualificare il centro storico, bene facciamolo anche per le periferie, noi vogliamo avere le PORTE APERTE SEMPRE perché il nostro compito è accogliere i clienti con una bella MARGHERITA non BARRICARCI DENTRO al nostro locale!!

Un commento

    friariello

    (6 febbraio 2019 - 11:44)

    Questa delinquenza stracciona è ,a tutti gli effetti.una sorta di dittatura. Un tumore difficile da estirpare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.