Ricetta: Pane da colazione con nocciole e cacao di Gabriele Scilocchi

24/9/2020 1.7 MILA

Ricetta pane con nocciole e cacao

Pane di campagna -nocciola e cacao di Gabriele Scilocchi
Pane di campagna -nocciola e cacao di Gabriele Scilocchi

 

Gabriele Scilocchi si diverte a sperimentare pani con farine diverse e vari ingredienti, abbinando frutta secca, miele, cannella, semi.

Gabriele Scilocchi
Gabriele Scilocchi

Nel pane di campagna con nocciole e cacao ha messo insieme farine integrali del territorio macinate a pietra, nocciole della Tuscia e cacao e poi ha cotto il pane nel forno a legna.
Il forno utilizzato è stato realizzato a mano dal nonno che ci preparava le porchette, il pane e la pizza.

Pane di campagna -nocciola e cacao
Pane di campagna -nocciola e cacao

La crosta spessa e fragrante, dal sapore deciso, è proprio il risultato della cottura nel forno a legna.
Il pane si presenta di colore scuro, con delle note amare e anche croccanti, grazie alle nocciole al suo interno. La lievitazione è di oltre 24 ore.

Gabriele Scilocchi al lavoro
Gabriele Scilocchi al lavoro

Gabriele fa il pizzaiolo nel ristorante di famiglia Poggio della Guardia a Viterbo.
Pochi minuti dal centro di Viterbo, sorge in una zona verde e tranquilla con un ampio parcheggio.

Poggio della Guardia - Giardino
Poggio della Guardia – Giardino

Poggio della Guardia
Aperto solo a cena e domenica anche a pranzo.
Aperto dal giovedi alla domenica in inverno
Aperto dal mercoledi alla domenica in estate.
Via Ciavalletta, 15, 01100 Viterbo
Telefono: 0761 263570

Pane di campagna con nocciole e cacao

Ricetta di Gabriele Scilocchi

  • 0.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti

  • 700 g di farina macinata a pietra
  • 500 ml di acqua 500 ml
  • 1 % Sale
  • 3 g di lievito
  • 4% di cacao
  • 100 g di nocciole

Preparazione

Preparazione con l’impastatrice

Aggiungere alla farina il lievito, il cacao e le nocciole. Aggiungere poi l’80% dell’acqua e fare girare l'impastatrice per 10’. Dopo 5’ aggiungiamo il sale e dopo 10’, con la seconda velocità, impastare per altri 10’. Aggiungere infine tutta l’acqua restante in piccoli step, a filo, facendo attenzione che l’impasto sia asciutto prima di proseguirecon l’aggiunta dell’altra acqua.
Togliere l’impasto ed eseguire delle pieghe di rinforzo. Lasciare lievitare per un’ora a temperatura ambiente. Lasciare poi per 24 ore in frigo a temperatura controllata tra 1 e 5 gradi.
Togliere l’impasto dal frigo. E lavorarlo dopo 2 ore.
Dare una forma ovale e lasciare riposare per 30’
Formare il panetto. E lasciare riposare per un’ora aspettando che raddoppi il volume dell’impasto.
Con il forno alla massima temperatura (250 gradi), infornare.
Dopo 10’ abbassare la temperatura a 190 gradi e cuocere per un’ora.
Sfornare e mettere su una griglia per facilitare l’asciugatura.
Tagliare il pane solo dopo un paio di ore.