Rigatoni di mare a primavera, con bianchetti, fave, menta e pecorino

23/3/2017 5.5 MILA

Rigatoni bianchetti menta fave e pecorino
Rigatoni bianchetti menta fave e pecorino

di Virginia Di Falco
Un regalo inaspettato, dei bianchetti (‘cicinielli’ o ‘cecenielli’ in napoletano) per il pranzo e così una piantina di menta con le prime fave al mercato hanno fatto il resto. E’ novellame certo, ma pur sempre di pesce azzurro e quindi – come da tradizione delle zone interne – ho pensato ad un abbinamento robusto, quello classico della primavera: fave e pecorino. Come formato di pasta un bel rigatone forzuto a sostenere il tutto.

Binachetti, fave e menta fresca
Bianchetti, fave e menta fresca

Rigatoni con bianchetti, fave, menta e pecorino

Ricetta di Virginia Di Falco

  • 0.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 2 persone

  • 200 gr di rigatoni
  • 300 gr di bianchetti
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 peperoncino piccante
  • 1/2 cipollina fresca
  • una ventina di fave fresche sbucciate
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • un po' di pecorino da grattugiare al momento
  • sale q.b.
  • qualche foglia di menta fresca

Preparazione

Far rosolare leggermente in una padella con due cucchiai di olio lo spicchio d'aglio (che poi toglierete) insieme ad un peperoncino piccante tagliato in due. Farvi cuocere per due minuti due i bianchetti. A parte, in una piccola padella con gli altri due cucchiai di olio, far solo imbiondire mezza cipollina fresca e aggiungere le fave sbucciate per poi farle saltare un paio di minuti per insaporirle. Far cuocere i rigatoni al dente, ripassarli nella padella con il pesce a fuoco medio per un minuto e unirvi il condimento con le fave e qualche foglia di menta fresca. Prima di servire completare il piatto con una grattugiatina di pecorino (io ho usato un semi stagionato di Moliterno, fantastico).

Vini abbinati: Greco di Tufo

3 commenti

    Paky

    (23 marzo 2017 - 17:33)

    A Virginia sei proprio un mito…, dopo de te Er buio totale!!
    Le tue ricette, i tuoi consigli , so sempre da 10 e lode!!
    GRANDE…

    Giuseppe

    (23 marzo 2017 - 22:41)

    Trattasi probabilmente di acquadelle e non di bianchetti (neonata di sarda), peraltro vietati assieme ai rossetti (aphia minuta) su tutto il territorio italiano tranne che in pochissime zone in cui è autorizzata la pesca “sperimentale”.
    È difficile confonderli dal vivo…..

    Luciano Pignataro

    (24 marzo 2017 - 12:44)

    Una evoluzione della famosa cucina irpo-romana :-)

I commenti sono chiusi.