Roma: Frida Talenti fa il bis e lancia una formula gustosa con pizza e cucina

30/1/2018 1.5 MILA
Antonio Giordano e Andrea Di Carlo
Antonio Giordano e Andrea Di Carlo

di Floriana Barone

Piatti appetitosi, simbolo delle migliori tradizioni culinarie italiane, ingredienti di ottima qualità e grande attenzione alla stagionalità dei prodotti: nel quartiere romano Talenti, lo scorso dicembre è stata inaugurata Frida Pizza&Cucina, “sorella minore” dell’omonimo ristorante aperto ai Parioli pochi mesi fa.

Frida Talenti - il locale
Frida Talenti – il locale

Le proposte sono semplici e molto appetitose, preparate con materie prime eccellenti, come la burrata affumicata pugliese di Gioia del Colle, il prosciutto di Parma, il fiordilatte di Battipaglia, il Pallone di Gravina e numerosi prodotti laziali a km 0.

E a Talenti Frida ha introdotto una piacevole novità: la pizza. Le “mani in pasta” sono di Francesco del Bene di Turi, conosciuto anche come il Maestro pizzaiolo Frank, 57 anni, che lavora in questo campo da 40 anni, con alle spalle esperienze presso il ristorante San Lorenzo, a La Pariolina e a I Fratelli, oltre a un periodo nel Lussemburgo e a Parma.

Frida Talenti - Il Maestro Pizzaiolo Frank
Frida Talenti – Il Maestro Pizzaiolo Frank

Una pizza, anche take-away, apprezzata per le sue caratteristiche di digeribilità, che riprende, per caratteristiche dell’impasto, la versione napoletana, stesa fina a mano, con un invitante cornicione. Le farine utilizzate sono di grano tenero macinate a pietra e integrale nazionale, senza grassi animali. La maturazione è lunga: 72 ore di riposo e anche oltre, per poi passare le pizze nel forno a gas per 80 secondi a 320-330°. In uscita la pizza è condita con olio extravergine d’oliva della Sabina Dop dell’azienda agricola “Il Bagolaro” di Nerola.

Tra le Rosse, spiccano la Buongustaia con pomodoro, bufala, pachino e scaglie di grana, la Amatriciana con pomodoro, mozzarella, guanciale e pecorino e la Totò con pomodoro, ricotta vaccina e mozzarella. Tra le bianche, molto apprezzata l’Affumicata con burrata affumicata, mozzarella e ciauscolo, con l’ingrediente principe che arriva da Gioia del Colle (Ba). Di stagione anche la Broccoli e Salsiccia con mozzarella, broccolo romanesco e siciliano e salsiccia. Di carattere anche la pizza ‘Nduja con mozzarella, patate, ciausculo e ‘Nduja.

Frida Talenti -Pizza bianca broccoli romaneschi, pancetta e mozzarella
Frida Talenti -Pizza bianca broccoli romaneschi, pancetta e mozzarella

Ai fornelli di Frida c’è lo chef piemontese Antonio Giordano, che lavora e vive nella Capitale già da diversi anni: dopo un inizio di carriera in alcuni ristoranti osterie e trattorie piemontesi, nel  2005 Giordano è diventato capopartita dei secondi presso il ristorante  I Canottieri di Torino. A seguito del trasferimento a Roma, Giordano ha intrapreso una nuova esperienza lavorativa presso SAID dal 1923, l’antica fabbrica di cioccolato di via Tiburtina, dove era il responsabile del pranzo. Nel 2011 ha lavorato poi con la chef stellata Cristina Bowerman all’apertura di Romeo Chef & Baker. Nel 2016 è diventato lo chef del ristorante Ginger e nel gennaio  2017  il sous chef di Romeo all’Emporio.

La cucina di Frida è rivisitata con numerosi classici sul menu, come la cacio e pepe e i Tonnarelli alla carbonara, preparati con i rigatoni di pasta fresca artigianale Bugatti Pasta di Pomezia, uova di gallina allevate a terra, parmigiano reggiano, pecorino romano dop e pepe di Sichuan: una spezia che sprigiona un aroma agrumata, alleggerendo e sgrassando il guanciale croccante di Amatrice e l’uovo. Uno dei piatti più richiesti sono sicuramente i Tortellini cacio e pepe dello chef, che rappresentano la sua doppia anima piemontese e romana in cucina.

Frida Talenti - Tonnarelli alla Carbonara
Frida Talenti – Tonnarelli alla Carbonara
Frida Talenti - Tortellini artigianali cacio e pepe
Frida Talenti – Tortellini artigianali cacio e pepe
Frida Talenti - Orecchietta artigianale salsiccia e cime di rapa
Frida Talenti – Orecchietta artigianale salsiccia e cime di rapa

Da Frida grande attenzione è riservata alla qualità degli ingredienti: la carne proviene dalla Macelleria Nerola di Ponziani Alvaro, mentre le verdure arrivano da Cerveteri ogni giorno. Il menu ovviamente segue il i profumi e i colori delle diverse stagioni. I piatti non sono mai troppo lavorati, con un’offerta che punta in particolare sulla brace, come il filetto di manzo con patata al cartoccio, tagliata in due e piastrata con maionese a schizzi e salsa di broccoli. Molto gustose le salsicce artigianali con cime di rapa o le bombette pugliesi con cime di rapa: involtini di vitello ripieni di formaggio.

Frida Talenti - Bombette pugliesi con cime di rapa
Frida Talenti – Bombette pugliesi con cime di rapa
Frida Talenti - Filetto di manzo e patata alla brace
Frida Talenti – Filetto di manzo e patata alla brace

Tra i secondi di mare, c’è anche il polpo rosticciato su crema di patate e broccolo romanesco. Tra gli antipasti, invece, non potevano mancare i fritti, come crocchette di patate, supplì homemade a rotazione: classico, ragù, amatriciana, carbonara e cacio e pepe, fiori di zucca, baccalà in pastella, crocchè di patate fatte in casa polpettine di manzo speziate.

Frida Talenti - Polpo rosticciato con crema di patate e broccoli romaneschi
Frida Talenti – Polpo rosticciato con crema di patate e broccoli romaneschi

Frida offre anche una ricca proposta di vini e birre artigianali, accompagnata anche da un angolo speciale, “Il Salumaio” dedicato a taglieri di salumi e formaggi, che comprende la Coppa di Parma Igp, la Susianella di Viterbo Presidio Slow food, la Mortadella artigianale Bologna presidio Slow food , il Conciato di San Vittore, il Blu di Capra, il Fiocco della Tuscia, il Pecorino di Picinisco, il Cacio Ricotta di Capra, oltre alla Patanegra Serrano Gran Riserva Stagionato.

Frida Talenti - Panna cotta allo zafferano con menta e pistacchi
Frida Talenti – Panna cotta allo zafferano con menta e pistacchi

Frida Talenti
Via Francesco D’Ovidio 27

000199 Roma
Tel. 06/85344184
[email protected]
Facebook

Aperto a pranzo e a cena, lunedì escluso