Simone Padoan riparte dal delivery. Non mandate mail o messaggi, telefonate!

9/4/2020 2.1 MILA

 

Di Albert Sapere

“Vorremmo portare a casa vostra un sorriso, un pò di noi per sentirci più vicini, il menù crescerà giorno dopo giorno”.  Con queste parole Simone Padoan annuncia l’iniziativa “I Tigli a casa tua“. Cone queste parole il pizzaiolo veneto annuncia l’iniziativa attraverso i suoi social.

Sentito al telefono Simone ci da detto: “Ho avuto bisogno di un mese per capire cosa fare. Poi domenica scorsa, sono tornato in pizzeria per preparare qualche colomba per gli amici. Quando cominci a lavorare, la mente ricomincia a girare, ed ho cominciato a ripensare al dopo. Soprattutto alla mia voglia di non licenziare nessuno, perchè i Tigli è come una famiglia per me. Allora abbiamo deciso di attrezzarci per questa Pasqua con l’asporto, con la voglia di continuare anche dopo, ed anche alla riapertura”

Simone ci ha tenuto ad esprimere un altro concetto molto bello: “Non mandate mail o messaggi per ordinare, telefonate, perchè mai come adesso abbiamo bisogno di contatti umani e di capire le esigente recipreche”. In questo momento in cui abbiamo bisogno tutti di punti di riferimento, il mondo della pizza più che mai,  Simone Padoan dimostra di esserlo.

Nel 1994 apre I Tigli a San Bonifacio. All’inizio degli anni 2000 parte il suo contributo alla pizza contemporanea, più o meno nello stesso periodo, cosa del tutto casuale, come sempre accade nelle rivoluzioni, Gabriele Bonci nel centro Italia ed Enzo Coccia a Napoli capitale della pizza, ridisegnavano il concetto di qualità della pizza. Senza dubbio un pizzaiolo al vertice del panorama italiano e quindi mondiale. Ma Simone è soprattutto un grande lavoratore , un grande perfezionista, una persona molto umile.

Noi di  50 top pizza e del Luciano Pignataro wine blog, non possiamo che fare un grande in bocca al lupo non solo a lui, ma anche a tutta la squadra dei Tigli, perchè prendere consapevolezza che, rispettando tutte le Leggi in corso, dovremo convivere a lungo con Il Coronavirus, è il primo passo verso il futuro.

Menù
Bufala e pomodoro, datterino al basilico
Polenta e baccalà
Liguria con scaglie di pecorino, olive di Taggia, emulsione di olio, pinolo e basilico
Burrata e prosciutto crudo
Tagliata di vacca con spinaci

Dolci 
Torta delle rose con crema al pistacchio
Veneziana con limone candito

Per prenotazioni: 045 6102606