Spaghetti con friarielli e alici di Cetara

20/1/2018 16.7 MILA

Spaghetti con friarielli e alici di Cetara

di Virginia Di Falco
Ogni napoletano conosce e impazzisce per i friarielli, un particolare tipo di cima di rapa che in questo periodo è nel suo splendore. Io li adoro. E quando li spadello aggiungo volentieri un’alice di Cetara che dona quel tocco di sapidità in più che non guasta. Anzi.

 


 

Spaghetti con friarielli e alici

Ricetta di Luciano Pignataro

  • 5.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 2 persone

  • 200 gr di spaghetti
  • 2 mazzetti di friarielli (circa 800 g, da pulire)
  • 1 spicchio di aglio
  • 8 filetti di alici di Cetara conservate sott’olio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale qb

Preparazione

Pulite i friarielli liberandoli delle foglie più dure e dei gambi più grossi. Fateli bollire per soli 5 minuti in acqua leggermente salata e poi scolateli sotto l’acqua fredda (meglio se ghiacciata: conserveranno il verde brillante più a lungo).
Fate rosolare nell’olio in una padella larga uno spicchio di aglio schiacciato, che una volta dorato toglierete.
Spadellatevi per qualche minuto i friarielli tagliuzzati grossolanamente, aggiungete le alici salate e lasciate insaporire per non più di due minuti.
Fate cuocere molto al dente gli spaghetti in acqua poco - o per niente - salata e versateli nella padella con il condimento.
Girate per qualche secondo sul fuoco, spegnete e servite subito, magari aggiungendo un filetto di alice per decorare.

Vini abbinati: Biancolela d'Ischia

22 commenti

    monica

    (16 gennaio 2012 - 14:49)

    Un piatto TOSTO. Con due ingredienti di tutto rispetto. Ma si vede che la proposta è romana. Da napoletana verace ti dico che noi l’acciughina non la mettiamo nei friarielli. Proporrei una variante: sspaghetti con alici di cetara sott’olio e scarole. Eh perchè noi sì che ce le mettiamo le alici nelle scarole ;)
    Ottima preparazione comunque e impiattamento da chef!

      Lello Tornatore

      (16 gennaio 2012 - 16:58)

      Monica, se questo è tosto…che dire della versione irpina con aringa affumicata al posto delle acciughe!!! @ Virginia : se posso permettermi, prova a calare gli spaghetti nell’acqua dove hai sbollentato i friarielli…e poi mi dici!!! ;-))

        Virginia

        (16 gennaio 2012 - 18:04)

        Lello, hai ragione, lo faccio sempre con l’acqua delle verdure. stavolta no e mi hai beccata ;-)

    Ilaria

    (16 gennaio 2012 - 14:50)

    non ho mai abbinato i friarielli con le acciughine! da provare!

    Virginia

    (16 gennaio 2012 - 14:59)

    @ Monica: ti assicuro , non è tosto. L’acqua addomestica i friarielli (sono prima scottati, non stufati, apposta) e l’olio addomestica le alici. Prova e mi dirai;-)

    prestito inpdap

    (16 gennaio 2012 - 15:43)

    Che grande idea. Mi sembra un ottimo modo di mangiare la pasta, creativo e semplice. Grazie mille e buon proseguimento culinario. Sara M.

    Mimmo Modarelli

    (16 gennaio 2012 - 16:07)

    Praticamente Pasta e Cime di Rapa

      Virginia

      (16 gennaio 2012 - 18:02)

      Mimmo, praticamente acqua, grano, foglie e acciughe ;-)

    daniele angelino

    (16 gennaio 2012 - 17:28)

    nn e’ facile trovare 800 kg di friarielli pero’! scherzo fatta ed e’ venuta bene!

    alfonso della sala

    (16 gennaio 2012 - 18:33)

    sarebbe meglio usare le alici sotto sale (ovviamente dopo averle dissalate e private della lisca). l’olio, secondo me, snatura il sapore delle alici.

    Rita

    (16 gennaio 2012 - 20:34)

    Bellissima la foto, ma … questa è la quantità di una porzione???
    Se sì, non vorrei essere tua ospite…. :-(

    marells

    (17 gennaio 2012 - 06:34)

    Praticamente una squisitezza.da saggiare.se ci inviti non faremo caso alla quantità

    Denny

    (17 gennaio 2012 - 08:15)

    Ottima ricetta, semplice e molto gustosa, due varianti proposte: un pò di peperoncino (magari di Ischia) in polvere o in alternativa una spolvereta di bottarga che può sostituire il sale.
    Buon appetito!!!

    Carla

    (17 gennaio 2012 - 08:37)

    A parte le proporzioni per due soli piatti, fai venire una voglia di assaggiarli…Vado subito al mercato per i broccoli…Ti farò sapere!!

    pier luigi

    (17 gennaio 2012 - 08:53)

    mi piace molto l’idea, proverei anche con la colatura al posto delel alici, il problema piu’ grande è il reperimento del friariello, qui si trovano solo surgelati e anche con una certa difficoltà

    leo

    (17 gennaio 2012 - 10:10)

    Stessi problemi di Pierluigi: reperimento dei friarelli: dove le trovo ? qui ci vuole SuperMaffi !

    Artura

    (17 gennaio 2012 - 13:40)

    Spettacolare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E poi ad ora di pranzo quando la pancia brontola………………..

    Da riprodurre assolutamente.

    carmine

    (17 gennaio 2012 - 18:25)

    la variante con l’aggiunta di pan grattato casereccio e grossolano, al momento che le alici soffriggono assieme all’aglio e iniziano a spappolarsi, con un paio di peperoncini gia secchi che tendono a croccaree nell’olio e qualche cappero,per poi calare i friarielli o, se volete, cimette di rapa tenere e piccole, rendono il piatto di spaghetti (cotti s’intende nell’acqua di bollitura dei broccoli) ghiotto e sfizioso…. poco sale se si usano le alici dissalate….. un solo bicchiere di ottimo rosso e se ne parla la prossima puntata a tavola…. perchè poi tocca fare la scarpetta nell’olio sul fondo del piatto se abbondate in precedenza – non troppo però -, la giusta dose. Ciao a tutti i goderecci della tavola meridionale e non

    Sonia

    (17 gennaio 2012 - 19:44)

    Semplicemente divini perchè facili da fare e saporitissimi!!!!!!!!

    prestito inpdap

    (19 gennaio 2012 - 16:23)

    Buonissimi, che grande proposta. Grazie mille……sara m.

    Maria Rosaria

    (21 gennaio 2012 - 20:23)

    Cara Rita, se Virginia mi invitasse, accetterei anche la piccola porzione ricompensata dall’emozione di conoscerla !

    Diego

    (26 gennaio 2018 - 06:51)

    La ricetta è spettacolare, faccio solo notare che mi è preso un colpo quando negli ingredienti ho letto quegli
    “800 kg di friarielli, da pulire!!!”
    Io ce li metterei pure nella pasta, perchè come porzione la troverei pure piccola.
    Immagino, però, errore di battitura :D

I commenti sono chiusi.