#stwEATterature / Officine del Cibo, Sarzana. Mandilli al ragout di agnello

5/7/2019 1.5 MILA
Mandilli al ragout di coniglio, Officine del Cibo
Mandilli al ragout di coniglio, Officine del Cibo

di Fabrizio Scarpato

Mandilli, fazzoletti. Grandi, morbidi, vezzosi,
con quello scarto di colore. Insufficienti però a raccogliere
millemila lacrime di felicità

3 commenti

    Bruno Anastasia

    agnello o coniglio ?
    quel poco che si dice è anche contraddittorio…..

    6 Luglio 2019 - 09:53

    lucab

    @ Bruno è di coniglio, agnello è una lieve distrazione.

    Ho mangiato i mandilli ma conditi diversamente.
    La particolarità di questa pasta fresca è che i mandilli sono sottilissimi e non hanno uova o al massimo 1.
    Sono un grande piatto della tradizione e Fabrizio Scarpato ha fatto bene a parlarne.

    Riprendo, qui, il discorso fatto con il ristorante le Lampare al Fortino sul “riso, patate e cozze”
    Andare a ristorante e mangiare
    i mandilli al sugo di coniglio fatti a regola d’arte, in modo eccellente cioè, è una magnifica esperienza come Fabrizio Scarpato ha detto.
    Anche se si possono cucinare.

    Secondo me, questo discorso vale per tutti i grandi piatti della tradizione italiana:
    e i “Mandilli de Sea” possono stare, senza dubbio, tra i grandi primi italiani.

    6 Luglio 2019 - 19:46

    fabrizio scarpato

    Grazie per l’attenzione. Erano al ragout di agnello (era Pasqua, infatti, e vedo solo ora l’imperdonabile errore in didascalia foto…. anche perché il coniglio alla ligure sarà oggetto di un prossimo tweet). E comunque la loro morte è e sarà sempre il pesto. Amen e ancora grazie

    8 Luglio 2019 - 10:05

I commenti sono chiusi.